Apri il menu principale
Lancia V4
Lancia Fulvia 5M 1972 m2 engine.jpg
Nella Fulvia, Il 1.3 litri V4 era montato con un angolo di 45° gradi.
Descrizione generale
CostruttoreLancia
Tipomotore a V
Numero di cilindri4
AlimentazioneBenzina
VentolaMeccanica/Elettronica
Schema impianto
Cilindrata903 cc (55,1 cu in) 1 090 cc (67 cu in) 1 091 cc (66,6 cu in) 1 196 cc (73,0 cu in) 1 199 cc (73,2 cu in) 1 216 cc (74,2 cu in) 1 231 cc (75,1 cu in) 1 298 cc (79,2 cu in) 1 352 cc (82,5 cu in) 1 486 cc (90,7 cu in) 1 584 cc (96,7 cu in) 1 927 cc (117,6 cu in) 2 119 cc (129,3 cu in) 2 370 cc (145 cu in) 2 568 cc (156,7 cu in)
Alesaggio65,0 mm (2,56 in) 69,85 mm (2,750 in) 72,0 mm (2,83 in) 74,61 mm (2,937 in) 75,0 mm (2,95 in) 78,0 mm (3,07 in) 79,37 mm (3,125 in) 82,0 mm (3,23 in) 82,55 mm (3,250 in)
Corsa67,0 mm (2,64 in) 68,0 mm (2,68 in) 69,7 mm (2,74 in) 75,0 mm (2,95 in) 78,0 mm (3,07 in) 82,0 mm (3,23 in) 85,0 mm (3,35 in) 90,0 mm (3,54 in) 120 mm (4,7 in)
Distribuzione2 valvole per cilindro
Combustione
RaffreddamentoA liquido
Prestazioni
UtilizzatoriLancia
Note
dati riferiti alle versioni di serie
voci di motori presenti su Wikipedia

La compagnia d'automobili Lancia fù il primo tra i produttori d'automobili ad adottare sulle vetture di serie i motori V4 e V6. Questo diede inizio ad una famiglia di motori, che restò in produzione durante gli anni del 1920 e del 1970.

Il V4 Lancia è stato pioniere nel design dei motori a V, più recentemente rivisto nei motori VR5 e VR6 di Volkswagen. Utilizzando angoli a V molto bassi - tra 10 ° e 20 ° - entrambe le file di cilindri possono essere alloggiate in un blocco motore con una sola Testata, come in un motore in linea.
Una caratteristica determinante è stata l'uso di alberi a camme in testa (singoli e doppi), in cui un albero a camme avrebbe svolto la stessa funzione per tutti i cilindri sulla sua linea.

LambdaModifica

 
Lancia Lambda Motore V4

Il primo V4 fu usato nella Lambda dal 1922 al 1931. Era in alluminio con 20 ° ad angolo stretto. Tutti e tre i motori sono stati progettati SOHC con un singolo albero a camme al servizio di entrambi i banchi di cilindri .

Motori:

  • 2119 cc (75 mm), 49 hp (36.5 kW) a 3250 rpm
  • 2370 cc (79.37 mm), 59 hp (44 kW) a 3250 rpm
  • 2568 cc (82.55 mm), 69 hp (51.5 kW) a 3500 rpm

ArtenaModifica

Il motore Lambda è stato aggiornato per la Artena. L'alesaggio è stato impostato su 82,55 mm (3,3 in), ma la corsa è stata ridotta ad un più convenzionale 90 mm (3,5 in). La cilindrata era di 1927 cc, con 55 hp (41 kW) prodotti a 4000 rpm.

AugustaModifica

Un nuovo V4 fu progettato per la Augusta. Prodotta dal 1934 al 1938, L'Augusta è dotata di una sola motorizzazione, con soli 1196 centimetri cubici con un 69,85 mm (2,8 in) di alesaggio e 78 mm (3,1 in) di corsa. La potenza erogata era di 35 hp (26 kW) a 4000 rpm.

ApriliaModifica

Il motore è stato ridisegnato di nuovo nel 1936 per l'Aprilia. Le auto della prima serie utilizzavano una versione 1352 cc con un 72 mm (2,8 in) di alesaggio e 82 mm (3,2 in) di corsa. La potenza erogata era di 47 hp (35 kW) a 4300 rpm

Una seconda serie fu svelata nel 1939 con un motore ingrandito di 1486 cc . Non ha condiviso le dimensioni del suo predecessore, con un alesaggio ora a 74,61 mm (2,9 in) ed una corsa di 85 mm (3,3 in). La potenza era quasi la stessa con 48 hp (36 kW).

ArdeaModifica

Un piccolo V4 "Tipo 100" alimentava la compatta Ardea. Era un motore ad angolo stretto di 20 ° che disponeva di solo 903 cc. Alesaggio e corsa erano di nuovo nuovi con 65 mm (2,6 in) e 68 mm, ed erogava appena 28,8 CV (21,2 kW) a 4600 rpm. Per il 1949 il "Tipo 100B" è stato aumentato a 30 CV (22 kW)

AppiaModifica

 
Lancia V4 nella terza serie dell'Appia Berlina

Il V4 tornò dopo la guerra, nel 1953 con la Appia. Presenta un banco di cilindri a 10°, ancora più stretto e solo 1090 cc di cilindrata, Che si colloca al di sotto della allora soglia fiscale italiana con i motori di 1,1 litri. Una prima serie di 38 hp (28 kW) di potenza crebbe a 43 hp (32 kW) nel 1956. Il 48 hp (36 kW) era disponibile nel 1959 con la terza serie.

FulviaModifica

L'ultima serie V4 di Lancia fu utilizzata nella Fulvia, restando in produzione fino al 1976. Progettato da Zaccone Mina, usava un angolo stretto (13°) ed era montato ben in avanti, con un angolo di 45°. Il motore era un vero DOHC con un albero a camme che azionava tutte le valvole di aspirazione ed un altro azionava tutte le valvole di scarico.

La produzione è iniziata con solo il 1091 cc con 59 hp (44 kW) con 72 mm (2,8 in) di alesaggio e 67 mm (2,6 in) di corsa. Un più alto (9.0:1) rapporto di compressione ha aumentato la potenza a 71 hp (53 kW) poco dopo.

L'alesaggio poi fu portato a 76 mm (3,0 in) per ingrandire la cilindrata del motore a 1216 cc per il modello Coupé . Questo, ed un po' 'di messa a punto, ha aumentato la produzione a 80 hp (60 kW), ulteriormente migliorato fino a 88 hp (66 kW) per il modello HF.

Il motore è stato riprogettato con un angolo di banco leggermente più stretto e una corsa più lunga (69.7 mm) per il 1967. Sono stati progettate tre varianti: 1199 cc (74 mm di alesaggio), 1231 cc (75 mm di alesaggio) e 1298 cc (77 mm di alesaggio). Il secondo motore è il più comune, con la prima unità venduta solo in Grecia. Tre motorizzazioni erano disponibili: 87 hp (65 kW) per la comune 1.3 litri (comunemente importati negli Stati Uniti e descritti come "altamente sofisticati" da "Road & Track" in quel momento); 90 hp (67 kW) per la sua evoluzione La 1.3s e 101 hp (75 kW) per la Rallye HF.

Il motore è stato nuovamente rifatto per la nuova HF con un angolo ancora più ristretto (11°) e una corsa più lunga 75 mm (3,0 in) per la sua incarnazione finale. Un alesaggio di 82 mm (3,2 in) rese in una cilindrata di 1584 cc, e la potenza è stata aumentata da 114 a 132 hp (da 85 a 98 kW)

Collegamenti esterniModifica