Apri il menu principale

Landolfo III (... – 968) è stato un principe longobardo che governò, in co-reggenza con il fratello Pandolfo Testadiferro, i principati di Capua (come Landolfo V) e Benevento, dal 959 al 968.

BiografiaModifica

Figlio cadetto del principe longobardo Landolfo II, regnò assieme al fratello Pandolfo Testadiferro. Dal 959 (dal 943 Pandolfo) al 961 furono co-reggenti di Landolfo II; dal 961 rimasero co-reggenti solo i due fratelli Landolfo e Pandolfo. Il potere effettivo restò però nelle mani di Pandolfo, il maggiore, anche se il Chronicon Salernitanum parla comunque di co-reggenza e riporta il principio dell'indivisibilità del dominio unito di Benevento e Capua:

(LA)

«Beneventanorum principatum eius filii Pandolfum et Landulfum bifarie regebant... communi indivisoque iure»

(IT)

«Il principato beneventano fu retto in comune da Pandolfo e Landolfo sotto la stessa indivisibile giurisdizione»

(Chronicon Salernitanum)

Benché più giovane, Landolfo morì prima del fratello, nel 968[1] o nel 969.

Lasciò due figli, Pandolfo e Landolfo.

NoteModifica

  1. ^ Rovagnati, p. 115.

BibliografiaModifica

Fonti primarieModifica

Letteratura storiograficaModifica

  • Sergio Rovagnati, I Longobardi, Milano, Xenia, 2003, ISBN 8872734843.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica