Larry Brown

allenatore di pallacanestro e cestista statunitense
Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Larry Brown (disambigua).

Lawrence Harvey Brown, detto Larry (pron. ˈlɔrens ˈhaːvi ˈlæri braun; Brooklyn, 14 settembre 1940) è un allenatore di pallacanestro ed ex cestista statunitense. È membro del Naismith Memorial Basketball Hall of Fame dal 2002 in qualità di allenatore.

Larry Brown
Larry Brown nel 2014
Nazionalità Bandiera degli Stati Uniti Stati Uniti
Altezza 175 cm
Peso 73 kg
Pallacanestro
Ruolo Playmaker
Allenatore
Termine carriera 1972 - giocatore
2022 - allenatore
Hall of fame Naismith Hall of Fame (2002)
Carriera
Giovanili
Long Beach High School
1960-1964N. Carol. Tar Heels
Squadre di club
1964-1965Akron Wingfoots
1967-1968N.O. Buccaneers78 (1045)
1968-1969Oakland Oaks77 (925)
1969-1970Washington Caps82 (1124)
1970-1971Virginia Squires29 (159)
1971-1972Denver Rockets110 (976)
Nazionale
1964Bandiera degli Stati Uniti Stati Uniti9
Carriera da allenatore
1965-1967N. Carol. Tar Heels(vice)
1972Davidson Wildcats
1972-1974Carolina Cougars104-64
1974-1979Denver Nuggets251-134
1979-1981UCLA Bruins37-16
1981-1983N.J. Nets91-67
1983-1988Kansas Jayhawks135-44
1987Bandiera degli Stati Uniti Stati Uniti U-19
1988-1992San Antonio Spurs153-131
1992-1993L.A. Clippers64-53
1993-1997Indiana Pacers190-138
1997-2003Philadelphia 76ers255-205
1999Bandiera degli Stati Uniti Stati Uniti10-0
2003-2004Bandiera degli Stati Uniti Stati Uniti15-3
2003-2005Detroit Pistons108-56
2005-2006N.Y. Knicks23-59
2008-2010Charlotte Bobcats88-104
2012-2016SMU Mustangs94-39
2018Auxilium Torino2-9
2021-2022Memphis Tigers(vice)
Palmarès
 Olimpiadi
Oro Tokyo 1964
Bronzo Atene 2004
 Campionati americani
Oro Porto Rico 1999
Oro Porto Rico 2003
 Mondiali Under-19
Argento Italia 1987
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Ha una carriera vincente da allenatore di college e da professionista dal 1975. È l'unico allenatore della NBA ad aver portato otto diverse squadre ai play-off, e unico allenatore della storia ad aver vinto il titolo nazionale NCAA e il titolo NBA. È il fratello di Herb Brown.

Carriera modifica

Giocatore modifica

Dopo aver vinto la medaglia d'oro alle Olimpiadi di Tokyo 1964, ritenuto troppo basso per giocare in NBA (1,75cm), e dopo aver fatto per due anni da assistente allenatore all'Università di North Carolina, esordisce come giocatore a 26 anni nella neonata ABA con la maglia dei New Orleans Buccaneers.

Dimostrando da subito di essere uno dei migliori playmaker della lega facendo registrare per tre anni di fila la migliore media di assist a partite in ABA sia in Regular Season che nei Playoff, e arrivando nella prima stagione a disputare le Finals ABA, dopo aver chiuso con il miglior record della Western Division, perdendo solo a gara 7 contro i Pittsburgh Pipers di Connie Hawkins.

La stagione successiva viene scambiato assieme a Doug Moe a Oakland, dove con gli Oaks allenati da Alex Hannum riuscirà a vincere il titolo ABA, malgrado il grave infortunio subìto dal miglior giocatore della squadra Rick Barry a metà stagione, sconfiggendo in finale gli Indiana Pacers.

Seguirà la squadra che verrà trasferita nelle due stagioni successive a Washington e in Virginia, per poi accasarsi nelle ultime due stagioni ai Denver Rockets, con cui concluderà la propria carriera da giocatore a 32 anni.

Il 20 Febbraio 1972 con 23 assist fa segnare il record di sempre nella storia dell'ABA in una singola partita, di questi 18 in un tempo e 10 in un quarto.

Allenatore modifica

Nel 1972 viene subito nominato allenatore dei Carolina Cougars che guiderà per due anni, facendo registrare il miglior record in ABA (57-27) sfiorando le Finals 1973, sconfitto in gara 7 dai Kentucky Colonels.

Nel 1974 diventa l'allenatore dei Denver Nuggets e nelle due stagioni in ABA con la squadra conclude la Regular Season con il miglior record (65-19) e (60-24), raggiungendo le ABA Finals 1976 perdendo però in 6 partite contro i New York Nets di Julius Erving. Durante i due anni ai Nuggets in ABA la sua squadra farà registrare un record casalingo di (75-9).

Dopo la fusione con l'NBA seguirà la squadra nella nuova lega.

Nei suoi 23 anni da allenatore nella National Basketball Association, Brown ha guidato 9 squadre: dal 1976 al 1979 i Denver Nuggets, dal 1981 al 1983 i New Jersey Nets, dal 1988 a metà del 1992 i San Antonio Spurs, da metà del 1992 al 1993 i Los Angeles Clippers, dal 1992 al 1997 gli Indiana Pacers, dal 1997 al 2003 i Philadelphia 76ers, dal 2003 al 2005 i Detroit Pistons, nel 2005-06 i New York Knicks e dal 2008 al 2010 gli Charlotte Bobcats, squadra che ha portato per la prima volta nella storia della franchigia ai play-off nel 2010. Ha anche allenato per sette stagioni nella NCAA: dal 1979 al 1981 a UCLA e dal 1983 al 1988 alla Università di Kansas, dove ha vinto il titolo.

L'allenatore newyorkese ha sfatato il suo tabù di non avere mai vinto un titolo nel 2004, quando ha portato i Detroit Pistons al terzo titolo della loro storia. Brown nell'NBA ha raggiunto anche per altre due volte la finale NBA (Philadelphia nel 2001 e Detroit nel 2005). È l'unico allenatore della storia della pallacanestro ad aver vinto un titolo NCAA e un titolo NBA. È anche l'unico uomo della storia americana ad aver vinto sia una medaglia olimpica da giocatore (Tokyo 1964, oro) sia da allenatore (Atene 2004, bronzo) sia da assistente (Sydney 2000, oro). È il quinto allenatore della storia NBA per vittorie (1010), dietro Lenny Wilkens, Don Nelson, Phil Jackson e Pat Riley. Brown è inoltre terzo per vittorie nei play-off, dietro Phil Jackson (178) e Pat Riley (171). È inoltre l'unico allenatore della NBA ad aver portato 8 squadre diverse ai play-off.

1997-2003 Philadelphia 76ers modifica

Dal 1997 al 2003 Brown diventa l'allenatore dei Philadelphia 76ers, portandoli nel giro di quattro anni alla finale dei playoffs 2001 dove persero contro i Los Angeles Lakers di Kobe Bryant e Shaquille O'Neal in gara 5. Nel corso della sua permanenza a Philadelphia Brown ha la possibilità di crescere ulteriormente come allenatore confrontandosi con Allen Iverson, che in quel periodo vinse 1 MVP (2001) e 2 MVP dell'All-Star Game (2001-2005) di cui uno venne dedicato a Larry Brown.

Esperienza in Italia modifica

Il 13 giugno 2018, Brown firma un contratto biennale per l'Auxilium Torino, iniziando di fatto la sua prima parentesi europea alla soglia dei 78 anni.[1] Il coach arriva nel capoluogo piemontese alla fine del mese di agosto, raggiungendo la squadra al ritiro di Bormio. Dopo la prima giornata di campionato, persa al sul campo della Reyer Venezia Mestre, è costretto a rientrare negli Stati Uniti per un intervento chirurgico,[2] facendo ritorno in Italia all'inizio di novembre, dopo poco meno di un mese di assenza.[3] La sua avventura termina il 27 dicembre dopo la risoluzione consensuale con la società. In quel momento, considerando anche il periodo in cui Brown era oltreoceano per motivi di salute, il bilancio torinese totale era di 4 partite vinte su 12 gare di campionato, e di 10 sconfitte sui 10 incontri disputati in Eurocup.[4]

Statistiche modifica

Giocatore modifica

Legenda
  PG Partite giocate   PT  Partite da titolare  MP  Minuti a partita
 TC%  Percentuale tiri dal campo a segno  3P%  Percentuale tiri da tre punti a segno  TL%  Percentuale tiri liberi a segno
 RP  Rimbalzi a partita  AP  Assist a partita  PRP  Palle rubate a partita
 SP  Stoppate a partita  PP  Punti a partita  Grassetto  Career high
Denota una stagione in cui ha vinto il titolo ABA
Denota una stagione in cui ha vinto il titolo NBA
* Primo nella lega
* Record

ABA modifica

Regular season modifica

Anno Squadra PG PT MP TC% 3P% TL% RP AP PRP SP PP
1967-68 N.O. Buccaneers 78 36,0 36,6 21,3 81,3 3,2 6,5* 13,4
1968-69 Oakland Oaks 77 30,9 43,6 22,9 79,4 3,1 7,1* 12,0
1969-70 Washington Caps 82 33,7 44,0 25,6 82,5 3,0 7,1* 13,7
1970-71 Virginia Squires 29 18,3 40,4 50,0 83,1 1,6 4,2 5,5
Denver Rockets 34 23,9 36,0 26,3 82,4 1,8 6,1 8,4
1971-72 Denver Rockets 76 26,5 43,7 20,0 81,1 2,2 7,2 9,1
Carriera ABA 376 30,1 41,2 23,0 81,3 2,7 6,7* 11,2

Massimi in carriera modifica

Regular Season

Play-off modifica

Anno Squadra PG PT MP TC% 3P% TL% RP AP PRP SP PP
1968 N.O. Buccaneers 17 40,9 42,5 22,2 82,0 3,5 7,6* 16,7
1969 Oakland Oaks 16 33,4 42,8 0,0 84,4 3,3 5,4* 14,0
1970 Washington Caps 7 38,4 45,2 20,0 88,2 5,0 9,7* 13,9
1972 Denver Rockets 7 30,1 42,0 0,0 95,8* 1,4 5,1 9,3
Carriera ABA 47 36,4 42,9 17,2 84,8 3,3 6,8* 14,3

Massimi in carriera modifica

Play-off

Allenatore modifica

  V   Partite vinte   P   Partite perse   % V   Percentuale di vittorie   G   Partite giocate   Grassetto   Miglior risultato

ABA modifica

Stagione Squadra Regular Season Post Season
V P % V G Posizione finale
1972-73 Carolina Cougars 57 27 67,9 84 1º nella Eastern Division Sconfitto alle Finali di Division dai Colonels (3-4)
1973-74 Carolina Cougars 47 37 56,0 84 3º nella Eastern Division Sconfitto alle Semifinali di Division dai Colonels (0-4)
1974-75 Denver Nuggets 65 19 77,4 84 1º nella Western Division Sconfitto alle Finali di Division dai Pacers (3-4)
1975-76 Denver Nuggets 60 24 71,4 84 1º nella Western Division Sconfitto alle Finals dai Nets (2-4)
Carriera ABA 229 107 68,2 336

NBA modifica

Stagione Squadra Regular Season Post Season
V P % V G Posizione finale
1976-77 Denver Nuggets 50 32 61,0 82 1º in Midwest Division Sconfitto alle Semifinali di Conference dai Trail Blazers (2-4)
1977-78 Denver Nuggets 48 34 58,5 82 1º in Midwest Division Sconfitto alle Finali di Conference dai Supersonics (2-4)
1978-79 Denver Nuggets 28 25 52,8 53 - -
1981-82 N.J. Nets 44 38 53,7 82 3º in Atlantic Division Sconfitto al Primo Round dai Bullets (0-2)
1982-83 N.J. Nets 47 29 61,8 76 - -
1988-89 San Antonio Spurs 21 61 25,6 82 5º in Midwest Division Manca i play-off
1989-90 San Antonio Spurs 56 26 68,3 82 1º in Midwest Division Sconfitto alle Semifinali di Conference dai Trail Blazers (3-4)
1990-91 San Antonio Spurs 55 27 67,1 82 1º in Midwest Division Sconfitto alle Semifinali di Conference dai Lakers (2-4)
1991-92 San Antonio Spurs 21 17 55,3 38 - -
1991-92 L.A. Clippers 23 12 65,7 35 5º in Pacific Division Sconfitto al Primo Round dai Trail Blazers (1-4)
1992-93 L.A. Clippers 41 41 50,0 82 5º in Pacific Division Sconfitto al Primo Round dai Suns (2-3)
1993-94 Indiana Pacers 47 35 57,3 82 4º in Central Division Sconfitto alle Finali di Conference dai Knicks (3-4)
1994-95 Indiana Pacers 52 30 63,4 82 1º in Central Division Sconfitto alle Finali di Conference dai Magic (3-4)
1995-96 Indiana Pacers 52 30 63,4 82 2º in Central Division Sconfitto al Primo Round dai Hawks (2-3)
1996-97 Indiana Pacers 39 43 47,6 82 6º in Central Division Manca i play-off
1997-98 Philadelphia 76ers 31 51 37,8 82 7º in Atlantic Division Manca i play-off
1998-99 Philadelphia 76ers 28 22 56,0 50 3º in Atlantic Division Sconfitto alle Semifinali di Conference dai Pacers (0-4)
1999-00 Philadelphia 76ers 49 33 59,8 82 3º in Atlantic Division Sconfitto alle Semifinali di Conference dai Pacers (2-4)
2000-01 Philadelphia 76ers 56 26 68,3 82 1º in Atlantic Division Sconfitto alle NBA Finals dai Lakers (1-4)
2001-02 Philadelphia 76ers 43 39 52,4 82 4º in Atlantic Division Sconfitto al Primo Round dai Celtics (2-3)
2002-03 Philadelphia 76ers 48 34 58,5 82 2º in Atlantic Division Sconfitto alle Semifinali di Conference dai Pistons (2-4)
2003-04 Detroit Pistons 54 28 65,9 82 2º in Central Division Campione NBA
2004-05 Detroit Pistons 54 28 65,9 82 1º in Central Division Sconfitto alle NBA Finals dai Spurs (3-4)
2005-06 N.Y. Knicks 23 59 28,0 82 5º in Atlantic Division Manca i play-off
2008-09 Charlotte Bobcats 35 47 42,7 82 4º in Southeast Division Manca i play-off
2009-10 Charlotte Bobcats 44 38 53,7 82 3º in Southeast Division Sconfitto al Primo Round dai Magic (0-4)
2010-11 Charlotte Bobcats 9 19 32,1 28 - -
Carriera NBA 1098 904 54,8 2002
Carriera ABA-NBA 1327 1011 56,8 2338

Palmarès modifica

Giocatore modifica

Oakland Oaks: 1969
Second Team: 1968
1968, 1969, 1970

Allenatore modifica

Kansas Jayhawks: 1988
Detroit Pistons: 2004
1973, 1975, 1976
1973, 1975, 1976
1977, 2001

Note modifica

  1. ^ Il nuovo head coach della FIAT Torino è Larry Brown, su auxiliumpallacanestro.com, Auxilium Torino, 13 giugno 2018. URL consultato il 13 giugno 2018 (archiviato dall'url originale il 13 giugno 2018).
  2. ^ Basket, Larry Brown torna in Usa per ragioni mediche, su gazzetta.it, 7 ottobre 2018. URL consultato il 7 ottobre 2018.
  3. ^ Torino, Larry Brown, coach della Fiat basket, dopo un mese è tornato in Italia, su torino.repubblica.it, repubblica.it, 3 novembre 2018. URL consultato il 3 novembre 2018.
  4. ^ Basket, Torino saluta Larry Brown. Tra club e coach risoluzione consensuale, su gazzetta.it, 27 dicembre 2018. URL consultato il 27 dicembre 2018.

Voci correlate modifica

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica

Controllo di autoritàVIAF (EN36194287 · LCCN (ENn97020869