Apri il menu principale

Laurent Didier

ciclista su strada lussemburghese
Laurent Didier
Laurent Didier 2013.jpg
Laurent Didier nel 2013
Nazionalità Lussemburgo Lussemburgo
Altezza 189[1] cm
Peso 68[1] kg
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada
Ritirato 2018
Carriera
Squadre di club
2006-2007 Regioström-Senges
2008 Kuota-Senges
2008 Team CSC stagista
2009 Designa Køkken
2009-2011 Saxo Bank
2012-2013 RadioShack
2014-2018 Trek
Nazionale
2007-2018 Lussemburgo Lussemburgo
Statistiche aggiornate al gennaio 2019

Laurent Didier (Dippach, 19 luglio 1984) è un ex ciclista su strada lussemburghese, professionista dal 2009 al 2018. È figlio dell'ex ciclista Lucien Didier.

CarrieraModifica

EsordiModifica

Laurent Didier nel 2000, a Dippach sua città natale, vinse il campionato nazionale di ciclocross esordienti battendo il suo futuro compagno di squadra Andy Schleck. Passò alla categoria allievi e tra il 2001 e il 2004 si fece notare nei campionati nazionali di ciclocross concludendo al secondo posto sia nel 2001 a Brousch/Mersch, sia nel 2002 questa volta battuto da Andy Schleck a Kopstal. Passò nella categoria Under-23 nel 2003, quando fu nuovamente Marc Ernster a vincere nel campionato nazionale (come nel 2001), mentre Didier finì sul gradino più basso del podio. Nel 2004 lo stesso Ernster trovò ancora successo nel campionato nazionale e Didier dovette accontentarsi del terzo posto.

Passato alla categoria Elite/Under-23 nel 2005, corse parte dell'anno da dilettante Under-23: fu ancora secondo al campionato lussemburghese di ciclocross, vinse una tappa della Flèche du Sud, corsa che terminò in terza posizione, e si aggiudicò la prova a cronometro dei campionati nazionali nella categoria Under-23. In seguito arrivò al secondo posto nella prova in linea.

2006-2010Modifica

Nel 2006 passò all'affiliazione internazionale con il team Continental tedesco Regioström-Senges con cui, verso la fine di marzo, conquistò un secondo posto nel Criterium di Dippach. L'anno dopo vinse il Criterium di Saargau (in Germania), arrivò al terzo posto nella prova contro il tempo dei campionati lussemburghesi e vinse una frazione del giro austriaco Friedens und Freundschaftstour.

Nel 2008 il Team Regioström-Senges mutò il proprio nome in Team Kuota-Senges e Didier vi rimase sino ad agosto, quando passò in prova come stagista al Team CSC, la squadra diretta da Bjarne Riis. In questa stagione Didier non colse piazzamenti di rilievo: partecipò sia al Tour des Pyrénées che al Tour de Moselle, dove concluse terzo nella classifica generale. Nel 2009 passò alla Designa Køkken, squadra Continental danese; durante l'anno trovò diversi piazzamenti nelle corse francesi ed arrivò quarto al Criterium di Saulheim. Nei campionati nazionali non deluse centrando due secondi posti: nella prova a cronometro dietro l'esperto Kim Kirchen e nella prova in linea, battuto solo dal minore degli Schleck, Andy.

Per l'anno successivo venne ingaggiato dalla Saxo Bank, nota fino al 2008 come CSC. A maggio partecipò al suo primo grande giro, il Giro d'Italia, gara che concluse in trentatreesima posizione, risultando il miglior corridore lussemburghese al Giro e il terzo nella squadra dopo Richie Porte (ottavo) e Chris Anker Sørensen (ventisettesimo). Nella prova in linea dei campionati nazionali concluse quarto; si piazzò inoltre al nono posto nella classifica generale della Vuelta a la Comunidad de Madrid, giungendo poi quinto al Gala Tour de France vinto da Andy Schleck.

PalmarèsModifica

CiclocrossModifica

Campionati lussemburghesi, gara Juniores

StradaModifica

  • 2005 (Luxembourg Nationale)
3ª tappa, 1ª semitappa, Flèche du Sud (Troisvierges > Bourscheid)
Campionati lussemburghesi, Prova a cronometro Under 23
  • 2007 (Team Regiostrom-Senges)
2ª tappa Friedens und Freundschaftstour (Linz > Passavia)
  • 2012 (RadioShack-Nissan, una vittoria)
Campionati lussemburghesi, Prova in linea
  • 2014 (Trek Factory Racing, due vittorie)
Campionati lussemburghesi, Prova a cronometro
5ª tappa USA Pro Cycling Challenge (Woodland Park > Breckenridge)

Altri successiModifica

Criterium di Saargau
Classifica scalatori Tour du Haut-Var

PiazzamentiModifica

Grandi GiriModifica

2010: 33º
2011: 130º
2016: 64º
2017: ritirato (11ª tappa)
2018: 97º
2013: 53º
2015: non partito (17ª tappa)

Classiche monumentoModifica

2010: 97º
2012: ritirato
2013: 143º
2015: ritirato
2016: 132º
2014: ritirato
2015: ritirato
2016: ritirato
2017: ritirato
2018: ritirato

Competizioni mondialiModifica

Competizioni europeeModifica

Plumelec 2016 - In linea Elite: 80º

NoteModifica

  1. ^ a b (DA) Saxo Bank-SunGard - Laurent Didier, saxobanksungard.com. URL consultato il 7 marzo 2011 (archiviato dall'url originale il 17 gennaio 2011).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica