Apri il menu principale

Lauri Markkanen

cestista finlandese
Lauri Markkanen
EuroBasket 2017 France vs Finland 01.jpg
Markkanen in azione con la maglia della Finlandia
Nazionalità Finlandia Finlandia
Altezza 213 cm
Peso 104 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Ala grande
Squadra Chicago Bulls
Carriera
Giovanili
2016-2017Arizona Wildcats
Squadre di club
2012-2014HoNsU
2014-2016ToPo Helsinki
2017-Chicago Bulls133 (2.196)
Nazionale
2013Finlandia Finlandia U-16
2014-2015Finlandia Finlandia U-18
2016Finlandia Finlandia U-20
2015-Finlandia Finlandia
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 16 novembre 2019

Lauri Elias Markkanen (Vantaa, 22 maggio 1997) è un cestista finlandese, professionista in NBA con i Chicago Bulls.

BiografiaModifica

È figlio di Pekka Markkanen e Riikka Ellonen. Ha due fratelli: Eero, calciatore professionista acquistato in passato dal Real Madrid,[1] e Miikka, anch'egli cestista, il quale però in carriera non è mai andato oltre la seconda serie finlandese.

CarrieraModifica

Gli iniziModifica

Markkanen è cresciuto a Jyväskylä e ha giocato i suoi primi anni nella squadra locale dell'HoNsU.[2] Dal 2014 al 2016 ha giocato in Finlandia per l'HBA-Märsky, squadra controllata dal Torpan Pojat (ToPo) a partire dalla primavera del 2016.[3]

NCAAModifica

Il 17 ottobre 2015, Markkanen verbalmente si è impegnato nel campionato NCAA per gli Arizona Wildcats prima dell'inizio della stagione 2016-17.[4][5] Lauri ha firmato un contratto per la squadra l'11 novembre. ESPN.com ha riferito che il ragazzo finlandese alto sette piedi (2.13 m) è considerato "un grande candidato per il draft NBA".[6]

Nel gennaio del 2017 la rete di blog sportivi SB Nation lo considerava "il miglior tiratore universitario alto 7 piedi mai visto prima".[7] Il 12 gennaio ha registrato il suo carrier high di 30 punti, 12 tiri dal campo segnati su 18 tentativi di tiro contro la rivale Arizona State. Ha registrato il massimo numero di rimbalzi nella sua carriera 13 rimbalzi contro Northern Colorado (21 novembre 2017), Washington State (26 gennaio 2017) e Washington (18 febbraio 2017). Il suo carreer high è di 3 stoppate contro ASU nella finale del 4 marzo 2017.

Alla conclusione della sua stagione, Markkanen ha annunciato la sua intenzione di rinunciare ai suoi ultimi tre anni di college e di candidarsi al draft NBA 2017.[8]

NBAModifica

Markkanen è stato scelto dai Minnesota Timberwolves con la settima chiamata nel primo turno del Draft NBA 2017. In quella stessa notte i suoi diritti sono stati scambiati con i Chicago Bulls insieme a Zach LaVine e Kris Dunn per Jimmy Butler e i diritti su Justin Patton.[9][10] Il 5 luglio 2017 Markkanen ha firmato con i Chicago Bulls.[11] Esordisce con i Bulls il 9 ottobre 2017 nella sconfitta casalinga contro i New Orleans Pelicans, con 4 punti, 3 rimbalzi e un assist in 15 minuti giocati.

Entra stabilmente nel quintetto titolare della squadra di Chicago cinque giorni dopo, mettendo a referto 13 punti, 7 rimbalzi, 3 assist e una stoppata contro i Toronto Raptors, sfida poi conclusi 125-104 per i canadesi. La prima doppia doppia della sua carriera arriva il 22 ottobre (13 punti e 12 rimbalzi nella sconfitta per 87-77 contro i San Antonio Spurs). L'11 gennaio 2018 segna il suo career-high di 33 punti nella vittoria contro i New York Knicks. Il 15 gennaio, nella vittoria contro i Miami Heat per 119-111, diventa il più veloce giocatore NBA di sempre a raggiungere le 100 triple realizzate (41 partite), battendo il precedente record di Damian Lillard (44).[12]

StatisticheModifica

Legenda
  PG Partite giocate   PT  Partite da titolare  MP  Minuti a partita
 TC%  Percentuale tiri dal campo a segno  3P%  Percentuale tiri da tre punti a segno  TL%  Percentuale tiri liberi a segno
 RP  Rimbalzi a partita  AP  Assist a partita  PRP  Palle rubate a partita
 SP  Stoppate a partita  PP  Punti a partita  Grassetto  Career high

Statistiche carriera NBAModifica

Regular seasonModifica

Anno Squadra PG PT MP TC% 3P% TL% RP AP PRP SP PP
2017-2018 Chicago Bulls 68 68 29,7 43,4 36,2 84,3 7,5 1,2 0,6 0,6 15,2
2018-2019 Chicago Bulls 52 51 32,3 43,0 36,1 87,2 9,0 1,4 0,7 0,6 18,7

Premi e riconoscimentiModifica

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica