Apri il menu principale

Geografia fisicaModifica

StoriaModifica

Nel Medioevo era parte della vicinanza di Verzasca e i suoi abitanti avevano possedimenti anche al piano in territorio di Locarno. Divenne parrocchia indipendente da Vogorno a partire dal 1806, contemporaneamente alla separazione comunale e patriziale. Nel 1920 parte del territorio sul piano di Magadino venne assegnata al comune[1].

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

L'evoluzione demografica è riportata nella seguente tabella[1]:

Abitanti censiti

 

Geografia antropicaModifica

Il territorio comunale è composto da due parti, Lavertezzo Piano, situato nel piano di Magadino e che comprende le località di Bolla, Bugaro, Crespo, Malpensata, Montedato, Riazzino (sede comunale) e Sasso Fenduto, e Lavertezzo Valle, posto sul lato sinistro della valle Verzasca e che comprende le località di Aquino, Lavertezzo Paese, Oviga di Dentro, Oviga di Fuori, Posse, Rancone, Sambugaro e Verzuolo[1][2].

Infrastrutture e trasportiModifica

AmministrazioneModifica

Ogni famiglia originaria del luogo fa parte del cosiddetto comune patriziale e ha la responsabilità della manutenzione di ogni bene ricadente all'interno dei confini del comune.

NoteModifica

  1. ^ a b c d e Daniela Pauli Falconi, Lavertezzo, in Dizionario storico della Svizzera, 9 giugno 2009. URL consultato il 25 settembre 2017.
  2. ^ Storia del comune, su sito istituzionale del comune di Lavertezzo. URL consultato il 25 settembre 2017.

BibliografiaModifica

  • Johann Rudolf Rahn, I monumenti artistici del medio evo nel Cantone Ticino, Tipo-Litografia di Carlo Salvioni, Bellinzona 1894, 118-119.
  • Guglielmo Buetti, Note Storiche Religiose delle Chiese e Parrocchie della Pieve di Locarno, (1902), e della Verzasca, Gambarogno, Valle Maggia e Ascona (1906), II edizione, Pedrazzini Edizioni, Locarno 1969.
  • Giuseppina Togni, Il prete rosso - Storia della Valle Verzasca, Locarno, Armando Dadò Editore, 2012, ISBN 978-88-8281-336-9.
  • Agostino Robertini et alii, Lavertezzo, in Il Comune, Edizioni Giornale del popolo, Lugano 1978, 193-210.
  • Bernhard Anderes, Guida d'Arte della Svizzera Italiana, Edizioni Trelingue, Porza-Lugano 1980, 130, 167-168.
  • Flavio Maggi, Patriziati e patrizi ticinesi, Pramo Edizioni, Viganello 1997.
  • Luciano Vaccaro, Giuseppe Chiesi, Fabrizio Panzera, Terre del Ticino. Diocesi di Lugano, Editrice La Scuola, Brescia 2003, 62, 208, 257nota, 258n, 421, 425n, 452, 462.
  • AA.VV., Guida d'arte della Svizzera italiana, Edizioni Casagrande, Bellinzona 2007, 162, 230, 231.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN237481612 · GND (DE7525053-6
  Portale Ticino: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Ticino