Le due vie del destino - The Railway Man

film del 2013 diretto da Jonathan Teplitzky
Le due vie del destino - The Railway Man
RailwayMan.png
Colin Firth in una scena del film
Titolo originaleThe Railway Man
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneAustralia, Regno Unito
Anno2013
Durata107 min
Rapporto2,39:1
Generebiografico, drammatico, storico
RegiaJonathan Teplitzky
SoggettoEric Lomax (autobiografia)
SceneggiaturaFrank Cottrell Boyce, Andy Paterson
ProduttoreChris Brown, Bill Curbishley, Andy Paterson
Produttore esecutivoAnand Tucker, Claudia Bluemhuber, Daria Jovicic, Zygi Kamasa
Casa di produzioneLionsgate, Archer Street Productions, Latitude Media, Thai Occidental Productions, Pictures in Paradise, Silver Reel
Distribuzione in italianoKoch Media
FotografiaGarry Phillips
MontaggioMartin Connor
Effetti specialiJake Ingram
MusicheDavid Hirschfelder
ScenografiaSteven Jones-Evans
CostumiLizzy Gardiner
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Le due vie del destino - The Railway Man (The Railway Man) è un film del 2013 diretto da Jonathan Teplitzky.

La pellicola, con protagonisti Colin Firth e Nicole Kidman, è l'adattamento cinematografico dell'omonima autobiografia di Eric Lomax.

Il film è stato presentato in anteprima mondiale il 6 settembre 2013 al Toronto International Film Festival.

TramaModifica

Durante la seconda guerra mondiale, Eric Lomax è un ufficiale britannico addetto ai segnali e appassionato di ferrovie che viene catturato insieme ad altre migliaia di giovani soldati dai giapponesi, che hanno invaso Singapore, e mandato in un campo di prigionia dov'è costretto a lavorare alla realizzazione della famigerata Ferrovia della morte, così chiamata per le condizioni di lavoro climatiche e perché vi sono periti metà di coloro che vi hanno lavorato, tra la Thailandia e la Birmania a nord della penisola malese. Durante la sua permanenza nel campo, Lomax è testimone delle inimmaginabili sofferenze a cui gli uomini sono sottoposti. Egli costruisce in segreto una radio, ma scoperto viene torturato.

Anni più tardi, a guerra ultimata e scampato miracolosamente alla morte, Lomax soffre il trauma psicologico delle sue drammatiche esperienze e, perseguitato dall'immagine del suo torturatore, un giovane ufficiale giapponese Takashi Nagase, si isola dal mondo. L'incontro con Patti sembra per la prima volta sbloccare la sua psiche. I due si corteggiano e poi si sposano, ma la notte delle nozze gli incubi di Eric riemergono e il ricordo dell'ufficiale giapponese lo trascina agli orrori del passato. La moglie lo trova urlante sul pavimento della camera da letto ed Eric si richiude nuovamente in se stesso, scaricando la sua furia silenziosa sulla moglie e rendendole la vita insopportabile. Patti cerca allora di scoprire la causa del tormento dell'uomo amato e lottando contro il codice del silenzio che unisce gli ex prigionieri di guerra, persuade l'enigmatico Finlay a rivelarle quanto accaduto e che l'ufficiale giapponese responsabile è ancora vivo e che lui stesso sa dove trovarlo.

ProduzioneModifica

Mentre lavorava alla sceneggiatura, Frank Cottrell Boyce, co-sceneggiatore del film, andò a Berwick-upon-Tweed nel Northumberland, insieme a Colin Firth, per incontrare l'allora novantunenne Eric Lomax[1].

CastModifica

Per il ruolo di Patricia Wallace fu inizialmente scelta l'attrice Rachel Weisz, la quale però dovette abbandonare forzatamente il progetto per i conflitti di programmazione con le riprese del film Il grande e potente Oz e le riprese aggiuntive di The Bourne Legacy, avvenute nello stesso periodo delle riprese principali di The Railway Man; il ruolo viene affidato poi a Nicole Kidman, su richiesta dello stesso Colin Firth[2].

BudgetModifica

Il budget del film è stato di circa 26 milioni di dollari[3].

RipreseModifica

Le riprese della pellicola sono iniziate nel mese di aprile 2012[4] e si sono svolte tra gli Stati dell'Australia ed il Regno Unito (Scozia ed Inghilterra), con alcune sequenze girate in Thailandia[5].

PromozioneModifica

Il primo trailer viene diffuso il 10 settembre seguente[6].

DistribuzioneModifica

Il film viene presentato in anteprima mondiale al Toronto International Film Festival il 6 settembre 2013.[7]

La pellicola è stata distribuita nelle sale cinematografiche australiane a partire dal 26 dicembre 2013 ed in quelle britanniche dal 3 gennaio 2014[8], mentre in quelle italiane dall'11 settembre 2014.

RiconoscimentiModifica

Film correlatiModifica

Altri film che raccontano la prigionia in Giappone e/o la costruzione della "ferrovia della morte":

NoteModifica

  1. ^ (EN) Eric Lomax, liverpoolecho.co.uk. URL consultato il 7 settembre 2013.
  2. ^ (EN) Rachel Weisz, IMDb Official Site. URL consultato il 7 settembre 2013.
  3. ^ (EN) Budget, IMDb Official Site. URL consultato il 7 settembre 2013.
  4. ^ (EN) Riprese, IMDb Official Site. URL consultato il 7 settembre 2013.
  5. ^ (EN) Location, IMDb Official Site. URL consultato il 7 settembre 2013.
  6. ^ (IT) Trailer, badtaste.it. URL consultato il 10 settembre 2013.
  7. ^ (IT) Presentazione a Toronto, bestmovie.it. URL consultato il 7 settembre 2013.
  8. ^ (EN) Distribuzione, IMDb Official Site. URL consultato il 7 settembre 2013.
  9. ^ (EN) 2015 Saturn Awards: Captain America: Winter Soldier, Walking Dead lead nominees, su ew.com. URL consultato il 24 agosto 2015.

Collegamenti esterniModifica