Apri il menu principale

Il pazzo di Bergerac

romanzo scritto da Georges Simenon
(Reindirizzamento da Le fou de Bergerac)
Il pazzo di Bergerac
Titolo originaleLe fou de Bergerac
Altri titoliMaigret e il pazzo di Bergerac
AutoreGeorges Simenon
1ª ed. originale1932
1ª ed. italiana1933
GenereRomanzo
SottogenereGiallo
Lingua originalefrancese
AmbientazioneBergerac
Protagonisticommissario Maigret
Coprotagonistila signora Maigret, Leduc
AntagonistiSamuel Meyer
Altri personaggiLeduc, Jacques Rivaud, Françoise Beausoleil
SerieRomanzi con Maigret protagonista
Preceduto daIl porto delle nebbie
Seguito daLiberty Bar

Il pazzo di Bergerac (titolo originale francese Le fou de Bergerac, pubblicato in traduzione italiana anche col titolo Maigret e il pazzo di Bergerac) è un romanzo poliziesco di Georges Simenon con protagonista il commissario Maigret.

È il sedicesimo romanzo dedicato al personaggio del celebre commissario.

TramaModifica

Maigret decide di far visita al vecchio amico ed ex-collega Leduc a Villefranche, nel dipartimento della Dordogna[1], approfittando di un'assenza della signora Maigret. Il commissario prende il treno Parigi-Bordeaux e si sistema nella cuccetta di un vagone di seconda classe, in uno scompartimento che condivide con un uomo che lo tiene sveglio tutta la notte a causa della sua agitazione. Al mattino Maigret si accorge che l'uomo sta per saltare dal treno prima dell'arrivo in stazione, e senza pensare alle conseguenze si getta anch'egli dal treno in corsa. Quando urla all'uomo di fermarsi viene ferito da un proiettile alla spalla e ricoverato all'ospedale di Bergerac, dove tutti credono che l'uomo che gli ha sparato altri non sia se non "il pazzo" responsabile dell'omicidio di due donne, che ha sconvolto la tranquillità della cittadina di provincia. Coadiuvato dalla moglie e da Leduc, entrambi giunti a Bergerac, Maigret, nonostante l'infermità, indagherà dalla sua camera d'albergo fino alla risoluzione del caso.

EdizioniModifica

Il romanzo è stato scritto presso l'Hôtel de France di La Rochelle in Francia nel marzo del 1932 e pubblicato per la prima volta sempre in Francia il mese successivo presso l'editore Fayard.

In Italia è apparso per la prima volta nel 1933 con il titolo Il pazzo di Bergerac, tradotto da Marise Ferro e pubblicato da Mondadori nella collana "I libri neri. I romanzi polizieschi di Georges Simenon" (n° 10)[2]. Sempre per lo stesso editore è stato ripubblicato, anche col titolo Maigret e il pazzo di Bergerac, in altre collane o raccolte tra gli anni trenta e novanta[3] (dal 1968 nella traduzione di Guido Cantini e dal 1989 in quella di Rosalba Buccianti). Nel 1995 il romanzo è stato pubblicato presso Adelphi ancora con il titolo Il pazzo di Bergerac, tradotto da Laura Frausin Guarino, nella collana dedicata al commissario (parte de "gli Adelphi", al n° 81).

Film e televisioneModifica

Almeno quattro sono stati gli adattamenti del romanzo per la televisione:

  • Episodio dal titolo The Madman of Vervac, facente parte della serie televisiva Maigret, trasmesso per la prima volta sulla BBC il 1º ottobre 1962, con Rupert Davies nel ruolo del commissario Maigret.
  • Episodio dal titolo Il pazzo di Bergerac, facente parte della serie televisiva Le inchieste del commissario Maigret, diretto da Mario Landi e trasmesso, durante la quarta stagione della serie, in due puntate per la prima volta sulla RAI il 2 e il 3 settembre 1972, con Gino Cervi nel ruolo del commissario Maigret e la partecipazione di Marisa Merlini.
  • Episodio dal titolo Maigret et le fou de Bergerac, facente parte della serie televisiva Les enquêtes du commissaire Maigret per la regia di Yves Allégret, trasmesso per la prima volta su Antenne 2 il 28 aprile 1979, con Jean Richard nel ruolo del commissario Maigret.
  • Alcuni spunti del romanzo, ma largamente rielaborati, sono ripresi nell'episodio dal titolo Le fou de Sainte-Clothilde facente parte della serie televisiva Il commissario Maigret, con Bruno Cremer nel ruolo del protagonista, trasmesso per la prima volta il 10 maggio 2002. In Italia l'episodio è stato trasmesso per la prima volta il 1º giugno 2008 con il titolo Maigret e il pazzo di Sainte Clotilde.

NoteModifica

  1. ^ Delle due Villefranche esistenti in Dordogna si tratta molto probabilmente di Villefranche-de-Lonchat, che si trova, come specificato nel romanzo, vicino a Bergerac.
  2. ^ Eskin, Op. cit., p. 404
  3. ^ Le edizioni dei "Maigret"

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica