Apri il menu principale

Le ragazze di Wall Street - Business Is Business

film del 2019
Le ragazze di Wall Street -
Business Is Business
Hustlers.jpg
Ramona (Jennifer Lopez) e Destiny (Constance Wu) in una scena del film
Titolo originaleHustlers
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno2019
Durata110 min
Rapporto2,39 : 1
Generecommedia, drammatico, thriller
RegiaLorene Scafaria
SoggettoJessica Pressler (The Hustlers at Scores)
SceneggiaturaLorene Scafaria
ProduttoreJessica Elbaum, Will Ferrell, Adam McKay, Elaine Goldsmith-Thomas, Jennifer Lopez
Produttore esecutivoMegan Ellison, Adam Fogelson, Robert Simonds, Pamela Thur
Casa di produzioneGloria Sanchez Productions, Nuyorican Productions
Distribuzione in italianoLucky Red
FotografiaTodd Banhazl
MontaggioKayla Emter
ScenografiaJane Musky
CostumiMitchell Travers
TruccoRoxanne Rizzo
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Le ragazze di Wall Street - Business Is Business (Hustlers) è un film del 2019 scritto e diretto da Lorene Scafaria, basato sull'articolo del New York Magazine del 2015 The Hustlers at Scores di Jessica Pressler.[1]

TramaModifica

2014. L’ex stripper Destiny partecipa ad un’intervista ad Elizabeth, una giornalista che sta lavorando ad un caso che coinvolge una sua ex amica e mentore, Ramona Vega.

2007. Dorothy, conosciuta con il suo nome da stripper Destiny, lavora al Moves, uno strip club di New York per supportare economicamente sua nonna. Affascinata dalle sue performance, incontra sul tetto del locale Ramona, una donna forte e determinata che sa come gestire il lavoro che fa. Le due iniziano a lavorare insieme e riscuotono molto successo tra i loro clienti: uomini d’affari di Wall Street disposti a pagare prezzi molto alti per balletti e spogliarelli delle ragazze. Un anno dopo, con la crisi economica del 2008, le cose cambiano ed entrambe le donne iniziano a trovarsi a corto di denaro, poiché pochi uomini frequentano il locale e spendono sempre meno. Destiny rimane incinta ma litiga col fidanzato poco dopo la nascita della loro figlia Lily e non riesce a trovare un nuovo lavoro.

Senza altra scelta, Destiny torna al suo vecchio lavoro. Il locale è ormai cambiato: esso è frequentato da stripper immigrate che, per soldi, costringono se stesse ad avere rapporti sessuali con i clienti, una linea che Destiny si rifiuta di oltrepassare, ma che infrange nei momenti più disperati. Rincontra Ramona, che la introduce a un nuovo schema: insieme ad altre due stripper, Mercedes e Annabelle, la donna inquadra ricchi uomini ad altri bar, li droga e li porta al Moves, dove le ragazze rubano la loro carta di credito e la ricaricano al massimo senza farsi scoprire. Destiny decide di unirsi al gruppo.

Il piano inizialmente funziona alla perfezione e le ragazze si arricchiscono. Quando alcuni uomini si rivelano essere troppo aggressivi, Destiny suggerisce di chiamare anche altre ragazze, che vengono allenate attentamente ad evitare l’uso delle droghe; Ramona inoltre inizia una vera e propria partnership che coinvolge il Moves, dove ognuno ottiene la propria percentuale di denaro. Tuttavia, altre stripper iniziano a emulare le loro strategie, portando Ramona a chiudere i rapporti con il locale e il gruppo inizia a servire i clienti in stanze di alberghi o nelle loro stesse abitazioni. Mercedes e Annabelle diventano sempre meno disponibili con questa nuova pratica, quindi Ramona chiama altre donne con problemi di droga o criminali, nonostante le proteste di Destiny. Un cliente è vittima di un incidente quasi fatale che costringe Destiny a chiamare i soccorsi mentre Ramona è impegnata a cacciare dai guai una nuova alleata particolarmente inesperta di nome Dawn. Quando Destiny torna a casa, scopre della morte improvvisa della nonna. Al funerale di quest’ultima, Ramona si scusa con l’amica e le promette che si sarebbe presa cura di lei seriamente.

Nel 2014, Destiny ferma l’intervista quando Elizabeth le chiede di continuare a parlare di Ramona. Quando la giornalista torna a casa, riceve una telefonata da parte della donna, che conclude così l’intervista. La poca attenzione di Ramona causa vari conflitti tra le ragazze e Destiny non se la sentì più di giustificare i suoi crimini. Le quattro donne vengono arrestate; Ramona viene condannata a 5 anni di prigione mentre le altre tre trascorrono un breve periodo in carcere prima di venire rilasciate sotto sorveglianza. Un anno dopo, Elizabeth visita Ramona, che le confessa che Destiny era l’unica donna di cui si poteva fidare e le mostra una loro foto che conserva con se. La giornalista incoraggia Destiny a richiamarla.

ProduzioneModifica

SviluppoModifica

Nel febbraio 2016, è stato annunciato che Jessica Elbaum, Will Ferrell e Adam McKay avrebbero prodotto il film attraverso la loro Gloria Sanchez Productions.[2] Nel maggio dello stesso anno, è stato annunciato che l'Annapurna Pictures di Megan Ellison avrebbe co-prodotto e finanziato la pellicola.[3] La produzione originariamente aveva approcciato diversi registi, tra cui Martin Scorsese e lo stesso McKay, per offrire loro la regia del film: dopo che questi avevano rifiutato, ha scelto l'autrice della sceneggiatura Lorene Scafaria.[4][5] Nell'ottobre del 2018, l'Annapurna ha ceduto il ruolo di produttore e finanziatore a STX Entertainment, per ragioni di incertezza economica: quest'ultima ha acquisito anche i diritti di distribuzione della pellicola.[6][7]

Nell'agosto dello stesso anno, è stato confermato che Jennifer Lopez era entrata a far parte del cast in un ruolo principale e che avrebbe co-prodotto il film.[8] Per prepararsi al ruolo, l'attrice ha imparato a esibirsi nelle pole dance grazie alla ballerina e coreografa professionista Johanna Sapakie, allenandosi per due mesi e mezzo prima delle riprese.[9][10]

A ottobre, Constance Wu si è unita al cast,[11] mentre nel marzo 2019 vi si sono aggiunte anche Cardi B, Lili Reinhart, Keke Palmer, Julia Stiles e Mercedes Ruehl.[12] Lo stesso mese, Mette Towley e Trace Lysette sono entrate in trattative per i ruoli di Tracey e Justice, mentre Madeline Brewer e Frank Whaley sono entrati nel cast.[13] Le ultime aggiunte al cast sono state quelle dei cantanti Lizzo e Usher, rispettivamente nell'aprile e nel maggio 2019.[14][15]

RipreseModifica

Le riprese del film sono cominciate il 22 marzo del 2019 a New York, per poi terminare il 3 maggio seguente.[12] Si sono tenute anche nelle località di New Rochelle e White Plains.[16] Le scene di Usher, Lizzo e Cardi B sono state girate tutte lo stesso giorno.[17] Il budget del film è stato di 20,7 milioni di dollari.[18]

Colonna sonoraModifica

La colonna sonora non originale del film presenta una lista di canzoni che varia da inni R&B fine anni ‘90 a canzoni provenienti dalla Hot Dance Club Play, dall’indie pop ad interludi classici, incluse Janet Jackson, Britney Spears, Fiona Apple e Lorde.[19] La regista ha spiegato che ogni canzone spiega le scene e di averle scelte già durante il processo di scrittura, pur non avendo la certezza di ottenerne i diritti.[20][21] Il supervisore della musica del film Jason Markey ha ottenuto i permessi di inclusione di vari artisti, da Big Sean a Bob Seger.[22]

PromozioneModifica

Il teaser trailer del film è stato diffuso online il 17 luglio 2019.[23] Il trailer ufficiale è stato diffuso il 3 settembre.[24]

DistribuzioneModifica

Il film è stato presentato in anteprima al Toronto Film Festival il 7 settembre 2019: è stato poi distribuito nelle sale cinematografiche statunitensi a partire dal 13 settembre 2019 da STX Entertainment.[25] In Italia, è stato presentato in anteprima alla Festa del Cinema di Roma 2019 il 23 ottobre ed è stato distribuito nelle sale da Lucky Red dal 7 novembre seguente.[26][27]

AccoglienzaModifica

IncassiModifica

Il film ha incassato 103 milioni di dollari in Nord America e 28 nel resto del mondo, per un incasso complessivo di 131 milioni.[28]

Il film ha incassato al botteghino nordamericano 13,1 milioni di dollari durante il suo primo giorno di programmazione (di cui 2,5 ricavati dalle anteprime della giornata precedente), la cifra più alta in assoluto per una pellicola della STX Entertainment.[29][30][31] Ha in seguito concluso il suo weekend d'esordio dietro ad It - Capitolo due, con un totale di 33,2 milioni di dollari, il maggiore per la casa di distribuzione e anche nella carriera della Lopez e superando le previsioni che indicavano una cifra tra i 25 ed i 30 milioni.[32][33]

CriticaModifica

Il film è stato accolto positivamente dalla critica: sull'aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes decine un punteggio dell'88% delle recensioni professionali positive, con una media di 7,3 su 10, basato su 288 critiche,[34] mentre su Metacritic ha un punteggio di 79 su 100 basato su 42 recensioni.[35]

RiconoscimentiModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) The Hustlers at Scores: The Ex-Strippers Who Stole From (Mostly) Rich Men and Gave to, Well, Themselves, su thecut.com, 28 dicembre 2015. URL consultato il 6 settembre 2019.
  2. ^ (EN) Rebecca Ford, Stripper Robin Hood Story 'The Hustlers at Scores' in the Works at Gloria Sanchez, su The Hollywood Reporter. URL consultato il 17 luglio 2019.
  3. ^ (EN) Dave McNary, Will Ferrell, Adam McKay, Megan Ellison’s Annapurna Team on ‘Hustlers at Scores’, su Variety, 10 maggio 2016. URL consultato il 17 luglio 2019.
  4. ^ (EN) Rachel Handler, The Making of 'Hustlers': An Oral History, su vulture.com, 4 settembre 2019. URL consultato il 22 ottobre 2019.
  5. ^ (EN) Julie Miller, Jennifer Lopez's Hustlers Striptease: Inside the Sexiest Film Scene of the Year, su vanityfair.com, 6 settembre 2019. URL consultato il 21 ottobre 2019.
  6. ^ (EN) What Happens Next for Megan Ellison’s Embattled Annapurna Pictures?, su Vanity Fair. URL consultato il 17 luglio 2019.
  7. ^ (EN) Anthony D'Alessandro, STX Has Acquired Jennifer Lopez’s ‘Hustlers’; Constance Wu Joins Cast, su deadline.com, 9 ottobre 2018. URL consultato il 17 luglio 2019.
  8. ^ (EN) Amanda N'Duka, Jennifer Lopez To Star In ‘Hustlers’ From Director Lorene Scafaria & Annapurna, su deadline.com, 6 agosto 2018. URL consultato il 17 luglio 2019.
  9. ^ (EN) Erica Gonzales, J.Lo Had Poles Set Up in Her Houses to Train for 'Hustlers', su harpersbazaar.com, 22 agosto 2019.
  10. ^ (EN) DeAnna Janes, J.Lo, 50, Experienced Bruising and Chafing to Master Pole Dancing for Hustlers, su oprahmag.com, 12 settembre 2019.
  11. ^ (EN) Matt Donnelly, Jennifer Lopez’s ‘Hustlers at Scores’ to Exit Annapurna, Courting New Producers (EXCLUSIVE), su Variety, 9 ottobre 2018. URL consultato il 17 luglio 2019.
  12. ^ a b (EN) Andreas Wiseman, ‘Hustlers’: Cardi B, Lili Reinhart, Keke Palmer & Julia Stiles Join Constance Wu & Jennifer Lopez In Avenging Strippers Pic, su deadline.com, 19 marzo 2019. URL consultato il 17 luglio 2019.
  13. ^ (EN) Anthony D'Alessandro, Madeline Brewer & Frank Whaley Join Jennifer Lopez STX Strippers Pic ‘Hustlers’, su deadline.com, 28 marzo 2019. URL consultato il 17 luglio 2019.
  14. ^ (EN) Amanda N'Duka, Lizzo Joins Jennifer Lopez, Constance Wu & Cardi B In ‘Hustlers’, su deadline.com, 24 aprile 2019. URL consultato il 17 luglio 2019.
  15. ^ (EN) How Jessica Elbaum Went from Will Ferrell’s Assistant to Producing ‘Booksmart’ and ‘Dead to Me’, su The Hollywood Reporter. URL consultato il 17 luglio 2019.
  16. ^ (EN) Heather Clark, Locally filmed Jennifer Lopez film 'Hustlers' trailer premieres, hits theaters Sept. 13, su lohud.com, 17 luglio 2019. URL consultato il 4 ottobre 2019.
  17. ^ (EN) Rachel Handler, How Hustlers Pulled Off the Meta Cameo of the Year, su Vulture, 13 settembre 2019. URL consultato il 1º dicembre 2019.
  18. ^ (EN) Anthony D'Alessandro, How STX Rolled The Dice On Jennifer Lopez Stripper Pic 'Hustlers' – Deadline's New Hollywood Panel At Toronto, su deadline.com, 6 settembre 2019. URL consultato l'8 settembre 2019.
  19. ^ (EN) Jonathan Borge, The Music in Hustlers—from Britney Spears to Rihanna—Makes Every Scene Epic, su oprahmag.com, 9 settembre 2019. URL consultato il 17 settembre 2019.
  20. ^ (EN) We Need to Talk About the Music in ‘Hustlers’, su glamour.com. URL consultato il 17 settembre 2019.
  21. ^ (EN) The 'Hustlers' music: How Janet Jackson, Lorde and that perfect club cameo came to be, su Los Angeles Times, 14 settembre 2019. URL consultato il 17 settembre 2019.
  22. ^ (EN) James Patrick Herman, Jennifer Lopez’s ‘Criminal’ Striptease: How ‘Hustlers’ Landed the Fiona Apple Hit, su Variety, 14 settembre 2019. URL consultato il 17 settembre 2019.
  23. ^ (EN) Emily Zemler, See Jennifer Lopez, Cardi B Scam Bankers in Trailer for 'Hustlers', su Rolling Stone, 17 luglio 2019. URL consultato il 17 luglio 2019.
  24. ^ (EN) Even This New Trailer Can't Quench My 'Hustlers' Thirst, su Vogue.
  25. ^ (EN) Amanda N'Duka, Jennifer Lopez-Starring 'Hustlers' Film Gets September Release Date From STX, su deadline.com, 15 aprile 2019. URL consultato il 15 aprile 2019.
  26. ^ Antonella Catena, Festa del Cinema di Roma 2019, Jennifer Lopez: programma oggi mercoledì 23 ottobre, su amica.it, 23 ottobre 2019.
  27. ^ Cristiano Ogrisi, Da Woody Allen ad Attacco al potere 3 e Io, Leonardo: il nuovo listino Lucky Red!, su movieplayer.it, 4 luglio 2019. URL consultato il 12 luglio 2019.
  28. ^ (EN) Le ragazze di Wall Street - Business Is Business, su Box Office Mojo. URL consultato il 27 ottobre 2019.  
  29. ^ (EN) Nate Nickolai, Box Office: ‘Hustlers’ Dances Toward $32 Million Opening Weekend, su Variety, 14 settembre 2019. URL consultato il 22 ottobre 2019.
  30. ^ (EN) Dave McNary, Box Office: ‘Hustlers’ Opens With $2.5 Million on Thursday Night, su Variety, 13 settembre 2019. URL consultato il 22 ottobre 2019.
  31. ^ (EN) Scott Mendelson, ‘Hustlers’ Tops Box Office With Record $13 Million Friday, But ‘The Goldfinch’ Bombs, su Forbes. URL consultato il 22 ottobre 2019.
  32. ^ (EN) 'It 2' Repeats at #1, 'Hustlers' Exceeds Expectations & 'The Goldfinch' Flies into a Wall, su Box Office Mojo. URL consultato il 22 ottobre 2019.
  33. ^ (EN) Anthony D'Alessandro, ‘Hustlers’ Set To Deliver Record $25M+ Live-Action Opening For Jennifer Lopez – B.O. Preview, su deadline.com, 11 settembre 2019. URL consultato il 22 ottobre 2019.
  34. ^ (EN) Le ragazze di Wall Street - Business Is Business, su Rotten Tomatoes, Fandango Media, LLC. URL consultato il 27 ottobre 2019.  
  35. ^ (EN) Le ragazze di Wall Street - Business Is Business, su Metacritic, CBS Interactive Inc.. URL consultato il 17 settembre 2019.  
  36. ^ (EN) Once Upon A Time...In Hollywood Leads Chicago Film Critics Association 2019 Nominations, su chicagofilmcritics.org, 12 dicembre 2019. URL consultato il 12 dicembre 2019.
  37. ^ (EN) Hilary Lewis, Gotham Awards: 'Marriage Story,' 'The Farewell,' 'Uncut Gems' Lead Nominations, su The Hollywood Reporter, 24 ottobre 2019. URL consultato il 25 ottobre 2019.
  38. ^ Ryan Lattanzio, LA Film Critics Crown ‘Parasite,’ Bong Joon Ho, Mary Kay Place, and Antonio Banderas, su indiewire.com, 8 dicembre 2019. URL consultato il 9 dicembre 2019.
  39. ^ (EN) 2019 NOMINEES (PDF), su pressacademy.com. URL consultato il 3 dicembre 2019.
  40. ^ (EN) Critics' Choice Awards: 'The Irishman' Leads With 14 Nominations, su The Hollywood Reporter, 8 dicembre 2019. URL consultato l'8 dicembre 2019.
  41. ^ (EN) Zack Sharf, 2020 Independent Spirit Awards Nominees: 'Marriage Story,' 'Uncut Gems,' and More, su indiewire.com, 21 novembre 2019.
  42. ^ (EN) Zack Sharf, SAG Award Nominations 2020: ‘Irishman,’ ‘Hollywood’ Dominate, ‘Bombshell’ Surprises, su indiewire.com, 11 dicembre 2019. URL consultato l'11 dicembre 2019.

Collegamenti esterniModifica