Leca (Albenga)

frazione del comune italiano di Albenga
(Reindirizzamento da Leca d'Albenga)
Leca
frazione
Leca – Veduta
La chiesa parrocchiale di Nostra Signora Assunta
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Liguria.svg Liguria
ProvinciaProvincia di Savona-Stemma.png Savona
ComuneAlbenga-Stemma.png Albenga
Territorio
Coordinate44°03′37.41″N 8°10′56.21″E / 44.060392°N 8.182281°E44.060392; 8.182281 (Leca)Coordinate: 44°03′37.41″N 8°10′56.21″E / 44.060392°N 8.182281°E44.060392; 8.182281 (Leca)
Altitudine15 (media) m s.l.m.
Abitanti2 000[1] (2007)
Altre informazioni
Cod. postale17031
Prefisso0182
Fuso orarioUTC+1
Nome abitantilechesi o lecanesi
Patronosanti Pietro e Paolo
Giorno festivo29 giugno
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Leca
Leca

Leca è una frazione e sobborgo[2] di circa 3000 abitanti del comune di Albenga, in provincia di Savona. Ubicata a circa 15 m s.l.m., su un antico insediamento romano, è distante circa 4 km dal capoluogo ingauno.

StoriaModifica

Il paese attuale ha assunto l'attuale nome a partire dal medioevo, quando gli abitati esistenti, costituiti per lo più da case coloniche, vennero denominati Leuca, abbreviazione di Leucanthemum, nome di una margherita spontanea che cresceva nella zona. Pare che questo nome latino venisse già usato in epoca romana.

Nel medioevo divenne la residenza estiva dei nobili che volevano sfuggire alla malsana atmosfera di città, dove imperversava la malaria. Attualmente è un paese di circa 2.000 abitanti ed importante centro agricolo della piana di Albenga. Le coltivazioni floricole in vaso costituiscono la grande parte della produzione agricola. Lo sviluppo edilizio degli ultimi anni ha avuto come conseguenza la grande vicinanza dell'abitato di Leca, allargatosi molto l'originario centro storico, con la periferia del capoluogo Albenga.

Leca è conosciuta anche per essere la sede dell'uscita autostradale di Albenga.

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

Architetture religioseModifica

  • Chiesa parrocchiale di Nostra Signora Assunta, risalente al 1790, che presenta dipinti di un certo valore.
  • Oratorio di San Pietro, sede della Confraternita di San Pietro, adiacente alla parrocchia di Nostra Signora dell'Assunta. Al suo interno sono conservati i crocifissi processionali, gli arredi sacri e dipinti. La confraternita organizza in occasione del suo santo patrono la processione invitando le confraternite degli oratori adiacenti ogni 29 giugno.
  • Chiesa di Santa Maria del Bossero, d'origine medievale, le cui rovine sono state parzialmente ricostruite (facciata, tetto e campanile) anche grazie all'aiuto della locale scuola primaria, del Rotary Club di Alassio e ad un contributo della Fondazione San Paolo. Grazie alla fondazione, che ha coperto il 50% della spesa prevista, si è potuto concludere nel mese di ottobre 2008 anche il restauro del campanile annesso, con l'apertura di antiche monofore che erano state nel tempo chiuse. Gli affreschi che adornavano la suddetta chiesa, sono stati trasportati nella chiesa parrocchiale di Vadino, ad Albenga, all'inizio del Novecento.

Architetture civiliModifica

In passato vi era un antico mulino, oggi demolito. Sono presenti anche antiche case patrizie, costruite da nobili albenganesi come residenze di campagna e per sfuggire alla malaria, e un convento oggi divenuto sede di abitazioni.

CulturaModifica

EventiModifica

  • Festa patronale dei santi Pietro e Paolo, il 29 giugno
  • Festa di san Giovanni Battista, il 24 giugno
  • Festa di Nostra Signora Assunta, il 15 agosto

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Liguria: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Liguria