Lee Min-ho

attore, modello e cantante sudcoreano
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'attore nato nel 1993, vedi Lee Min-ho (attore 1993).
Lee Min-ho
140120 Minho Lee b.jpg
NazionalitàCorea del Sud Corea del Sud
GenereK-pop
Periodo di attività musicale2006 – in attività
EtichettaLOEN Entertainment
Universal Music Group
Sito ufficiale

Lee Min-ho[1] (이민호?, 李敏鎬?, I Min-hoLR, Yi MinhoMR; Seul, 22 giugno 1987) è un attore, modello e cantante sudcoreano. Ha raggiunto la fama nel Asia dopo aver interpretato il ruolo di Gu Jun-pyo, protagonista e leader degli F4, nel drama coreano del 2009 Kkotboda namja. Il ruolo gli ha valso il premio come miglior nuovo attore ai 45esimi Baeksang Arts Awards. Noto anche per i ruoli da protagonista in City Hunter (2011) guadagnato lui fama nel Europa[2], Sangsokjadeul (2013), Pureun bada-ui jeonseol (2016) e The King: Eternal Monarch (2020) stabilito lui nel Africano continente[3]. Il successo avuto con i drama televisivi a livello globale lo ha fatto superiore star hallyu e globale celebrità[4]. Lee ha recitato il suo primo ruolo da protagonista nel film Gangnam 1970 (2015), seguito dal suo secondo film prodotto in Cina Bounty Hunters (2016).

Biografia e carrieraModifica

Lee Min-ho nasce a Heukseok-dong, distretto di Dongjak, Seul, e ha una sorella maggiore, Lee Yoon-jung[5]. Da bambino spera di diventare un calciatore professionista, venendo anche selezionato per la squadra giovanile dell'ex giocatore Cha Bum-kun, ma un infortunio alle elementari gli preclude la carriera agonistica[6]. A partire dal secondo anno di liceo (2003-04) inizia a volgere la sua attenzione al mondo della moda e della recitazione; dopo aver preso lezioni, Lee comincia a prendere parte alle audizioni e viene scelto per ruoli minori in diversi serial televisivi: il suo debutto ufficiale è sulla EBS nel drama del 2006 Bimir-ui gyojeong[7]. Agli albori della carriera, utilizza lo pseudonimo di Lee Min (이민?, I MinLR) dietro consiglio dell'agenzia, convinta che il nome di battesimo sia troppo ordinario. Tuttavia, siccome il nome d'arte è identico al lemma coreano che significa "immigrazione", il piazzamento nelle ricerche online non è buono e Lee torna a fare uso del suo nome completo[8].

Nel 2006, viene coinvolto in un incidente stradale insieme al collega Jung Il-woo: si frantuma femore e caviglia destra, il che lo obbliga a interrompere per quasi un anno il lavoro[6]. Dopo essere stato dimesso, ottiene il primo ruolo da protagonista nel serial Dallyeora godeung-eo, che però viene ridotto a otto episodi per i bassi ascolti[9]; nel 2008 debutta al cinema. Durante le riprese di Ulhakgyo E.T. diviene amico del collega Kim Su-ro, che successivamente lo avrebbe lodato durante un programma di varietà dicendo: "Riconosco una stella quando ne vedo una. Mentre stavo facendo Ulhakgyo E.T., sapevo che Lee Min-ho sarebbe diventato uno degli attori più famosi del paese"[10]. Il ruolo che lo lancia è quello del protagonista maschile Gu Jun-pyo in Kkotboda namja, drama coreano del 2009 che adatta il popolare dorama Hana yori dango, basato a sua volta sul manga omonimo. La competizione per la parte principale era stata molto feroce e Lee seppe di essere stato preso dai quotidiani[11]. Il serial rende il suo nome noto non solo in Corea del Sud, ma anche in tutta l'Asia[12][13]. Nominato "il re degli spot che vale 20 miliardi di won", la ritrovata fama gli procura numerosi contratti di endorsement per prodotti che spaziano dall'abbigliamento, al trucco, al cibo[14].

Compare poi nei serial Kae-in-ui chwihyang (2010), City Hunter (2011), Sin-ui (2012) e Sangsokjadeul (2013), interpretando sempre il protagonista maschile. City Hunter in particolare fa salire la sua popolarità in Giappone, Filippine, Cina[15][16] e in parte dell'Europa[17], mentre il successo internazionale di Sangsokjadeul lo porta a diventare una delle icone della hallyu[18]. A maggio 2013 pubblica il suo primo EP, My Everything, a cui fa seguito Song for You a ottobre 2014, chiarendo però di non aver intenzione di perseguire la carriera di cantante[19][20]. Intanto, inizia a girare il film noir Gangnam 1970, suo primo ruolo da protagonista al cinema[21]. Il suo progetto successivo sul grande schermo, la produzione cino-coreana Bounty Hunters, mostra notevoli risultati al botteghino cinese, incassando 9 miliardi di won il primo giorno[22].

Nel novembre 2016 torna in televisione nel drama fantasy Pureun bada-ui jeonseol al fianco dell'attrice Jun Ji-hyun[23]. Il 12 maggio 2017 inizia il servizio militare obbligatorio come funzionario statale[24], non potendo servire come soldato in servizio attivo a causa dell'incidente stradale del 2006 e di quello nel 2011 avvenuto durante le riprese di City Hunter[25][26].

FilmografiaModifica

 
Lee Min-ho nel 2010

CinemaModifica

TelevisioneModifica

DiscografiaModifica

EP
Colonne sonore e collaborazioni
Singoli pubblicitari

RiconoscimentiModifica

Anno Premio Categoria Opera Risultato
2009 Baeksang Arts Awards Miglior nuovo attore (TV) Kkotboda namja Vincitore/trice
Attore più popolare (TV) Candidato/a
MTN Broadcast Advertisement Festival Modello pubblicitario più popolare pubblicità della Trugen Commercial Vincitore/trice
Asian Television Award Miglior attore drammatico Kkotboda namja Candidato/a
Mnet 20's Choice Awards Star maschile di un drama Candidato/a
Stella della pubblicità Dunkin' Donuts Candidato/a
Nuova stella Candidato/a
Premio popolarità del caldo estivo Candidato/a
Personaggio popolare Kkotboda namja Candidato/a
Seoul International Drama Awards Attore scelto dal pubblico Candidato/a
Style Icon Awards Icona più popolare degli spettatori Candidato/a
Yahoo! Asia Buzz Awards Top Buzz Star: categoria maschile Candidato/a
ASAP Pop Viewers' Choice Awards Personaggio televisivo Kkotboda namja Vincitore/trice
KBS Drama Awards Miglior nuovo attore Vincitore/trice
Premio internauti, attore Candidato/a
Premio miglior coppia con Ku Hye-sun Vincitore/trice
2010 Mnet 20's Choice Awards Attore popolare Kae-in-ui chwihyang Vincitore/trice
Style Icon Awards Premio popolarità Candidato/a
Yahoo! Asia Buzz Awards Top Buzz Star: attore Candidato/a
Top Buzz Star: categoria maschile Candidato/a
Korean Updates Awards Miglior attore Kae-in-ui chwihyang Candidato/a
MBC Drama Awards Premio all'eccellenza, attore Vincitore/trice
Premio popolarità, attore Candidato/a
Premio miglior coppia con Son Ye-jin Candidato/a
2011 Korea Drama Awards Miglior attore City Hunter Vincitore/trice
Premio stella coreana Vincitore/trice
Mnet 20's Choice Awards Stella maschile in un drama Candidato/a
Migliori venti voci Candidato/a
Korean Updates Awards Attore dell'anno City Hunter Vincitore/trice
Premio miglior coppia con Park Min-young Candidato/a
SBS Drama Awards Premio alla massima eccellenza, attore in un drama speciale Vincitore/trice
Premio popolarità, attore Vincitore/trice
Migliori dieci stelle Vincitore/trice
Premio miglior coppia con Park Min-young Candidato/a
2012 Baeksang Arts Awards Attore più popolare (TV) Candidato/a
Seoul International Drama Awards Miglior attore coreano Candidato/a
Attore scelto dal pubblico Candidato/a
Style Icon Awards Premio uomo che ci fa impazzire Candidato/a
Korean Updates Awards Miglior attore Sin-ui Vincitore/trice
SBS Drama Awards Premio alla massima eccellenza, attore in una miniserie Vincitore/trice
Premio popolarità, attore Candidato/a
Migliori dieci stelle Vincitore/trice
2013 China Fashion Awards Attore asiatico più popolare Vincitore/trice
DramaFever Awards Miglior attore Sin-ui Vincitore/trice
Miglior coppia con Kim Hee-sun Vincitore/trice
Baeksang Arts Awards Attore più popolare (TV) Candidato/a
Seoul International Drama Awards Attore scelto dal pubblico Candidato/a
Sohu Media Awards Attore internazionale più popolare Vincitore/trice
Baidu Feidian Awards Miglior attore asiatico Sangsokjadeul Vincitore/trice
Korean Updates Awards Miglior attore Vincitore/trice
Coppia preferita con Park Shin-hye Vincitore/trice
Gran premio per un drama Vincitore/trice
SBS Drama Awards Premio alla massima eccellenza, attore in un drama speciale Vincitore/trice
Premio popolarità, attore Vincitore/trice
Migliori dieci stelle Vincitore/trice
Premio miglior coppia con Park Shin-hye Vincitore/trice
Meglio vestito Vincitore/trice
2014 DramaFever Awards Miglior attore Vincitore/trice
Miglior amicizia tra uomini con Kim Woo-bin Vincitore/trice
Baeksang Arts Awards Attore più popolare (TV) Candidato/a
Singapore Entertainment Awards Artista televisivo coreano più popolare Vincitore/trice
OMY Hot Star Candidato/a
Seoul International Drama Awards Miglior attore coreano Sangsokjadeul Candidato/a
Attore scelto dal pubblico Candidato/a
Korea Drama Awards Gran premio Candidato/a
Style Icon Awards Migliori dieci icone di stile Candidato/a
APAN Star Awards Attore d'eccellenza (ruolo principale) in una miniserie[27] Sangsokjadeul Candidato/a
Korean Popular Culture & Arts Award Premio del primo ministro Vincitore/trice
NATE Awards Stella della hallyu scelta dal pubblico Candidato/a
2015 Baeksang Arts Awards Miglior nuovo attore (Film) Gangnam 1970 Candidato/a
Attori più popolare (Film) Vincitore/trice
Stella della hallyu più popolare/Premio stella IQiyi Vincitore/trice
Korea SNS Industry Grand Award Premio del presidente dell'agenzia d'informazione nazionale Vincitore/trice
Bucheon International Fantastic Film Festival Awards Premio scelta dei produttori Vincitore/trice
Seoul International Drama Awards Premio ai risultati nella hallyu, 10º anniversario Vincitore/trice
Premio popolarità Mango TV Vincitore/trice
Premio Daejong Miglior attore esordiente Gangnam 1970 Vincitore/trice
Premio popolarità Candidato/a
Blue Dragon Film Awards Miglior nuovo attore Candidato/a
Premio popolarità Vincitore/trice
2015 Korean Tourism Awards Stella del turismo coreano 2015 Vincitore/trice
2016 Lotte Duty Free Awards Premio miglior modello 2015 Vincitore/trice
Beijing LeEco Night Idol asiatico più popolare Vincitore/trice
Weibo Movie Award 2016 Attore più atteso in una commedia d'azione Bounty Hunters Vincitore/trice
Pioniere del cinema asiatico Vincitore/trice

NoteModifica

  1. ^ Nell'onomastica coreana il cognome precede il nome. "Lee" è il cognome.
  2. ^ https://web.archive.org/web/20141216073354/http://mwave.interest.me/enewsworld/en/article/3114/lee-min-ho-is-the-best-korean-actor-in-france
  3. ^ https://ynaija.com/all-you-didnt-know-about-the-lee-min-ho-trend-nigerian-ladies-are-jumping-on/
  4. ^ https://www.scmp.com/magazines/style/celebrity/article/3079777/5-things-know-about-lee-min-ho-star-king-eternal-monarch
  5. ^ (EN) [STAR DIARY] Lee Min-ho - Part 3, 28 aprile 2010. URL consultato il 20 ottobre 2014.
  6. ^ a b (EN) [STARCAST] Life graph of Lee Min Ho, "Actor's job is to give hope and courage", 4 gennaio 2014. URL consultato il 20 ottobre 2014.
  7. ^ (EN) [STAR DIARY] Lee Min-ho - Part 1, 26 aprile 2010. URL consultato il 20 ottobre 2014.
  8. ^ (KO) Star Diary: Lee Min-ho – Part 3, Asiae.
  9. ^ (EN) [STAR DIARY] Lee Min-ho - Part 2, 27 aprile 2010. URL consultato il 20 ottobre 2014.
  10. ^ (KO) Star Diary: Lee Min-ho – Part 4, Asiae.
  11. ^ (KO) Star Diary: Lee Min-ho – Part 5, Asiae.
  12. ^ (KO) '이민호를 잡아라'...'꽃남' 인기에 광고 입도선매 경쟁, 9 gennaio 2009. URL consultato il 20 ottobre 2014.
  13. ^ (KO) Star Diary: Lee Min-ho – Part 9, Asiae.
  14. ^ (EN) Lee Minho is a “20 Billion Won” CF King, 28 maggio 2010.
  15. ^ (EN) Sunwoo Carla, Lee Mi-ho still wanted in Japan, Korea JoongAng Daily, 17 maggio 2012.
  16. ^ (EN) Esteves Patricia, Lee Min Ho: Coming to Phl doesn’t feel like work, The Philippine Star, 18 novembre 2012.
  17. ^ (EN) Lee Min-ho is the best Korean actor in France, 1º febbraio 2012. URL consultato il 23 settembre 2016 (archiviato dall'url originale il 16 dicembre 2014).
  18. ^ (EN) Adrienne Stanley, Are Kim Soo Hyun, Lee Min Ho, Lee Jong Suk And Kim Woo Bin The New Hallyu Kings?.
  19. ^ (EN) Jackson Julie, Lee Min-ho returning to the mic next month, su The Korea Herald, Herald Corporation, 26 settembre 2014.
  20. ^ (EN) Lee Min-ho tops Japanese chart with second album, AsiaOne, 13 ottobre 2014.
  21. ^ (EN) Tencent: Lee Min Ho amongst the top Hallyu star in China, 5 giugno 2014. URL consultato il 20 ottobre 2014 (archiviato dall'url originale l'11 marzo 2016).
  22. ^ (EN) Lee Min Ho’s “Bounty Hunters” Shows Impressive Results At The Chinese Box Office, 2 luglio 2016.
  23. ^ (EN) Sonia Kil, Gianna Jun and Lee Min-ho to Star in Korean TV Series ‘Blue Sea’, in Variety, 31 maggio 2016. URL consultato il 10 maggio 2018.
  24. ^ (EN) The Korea Herald, Lee Min-ho confirms May enlistment, 19 aprile 2017. URL consultato il 10 maggio 2018.
  25. ^ (EN) Severe injuries exempt actor Lee Min-ho from active duty, in koreatimes, 20 maggio 2016. URL consultato il 10 maggio 2018.
  26. ^ (EN) Lee Min-ho to Start Military Service in Gangnam Desk Job. URL consultato il 10 maggio 2018.
  27. ^ (EN) 2014 APAN Star Awards – Nominees List, 7 novembre 2014. URL consultato l'8 novembre 2014 (archiviato dall'url originale l'8 novembre 2014).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN113150746855916300428 · ISNI (EN0000 0004 6353 4456 · WorldCat Identities (ENviaf-113150746855916300428