Legge criminale

film del 1988 diretto da Martin Campbell
Legge criminale
Legge criminale.png
Gary Oldman in una scena del film
Titolo originaleCriminal Law
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1988
Durata117
RapportoWidescreen
Generethriller
RegiaMartin Campbell
SceneggiaturaMark Kasdan
ProduttoreHilary Heath, Robert K. MacLean
Produttore esecutivoJohn Daly, Derek Gibson
Casa di produzioneHemdale Film, Northwood Productions
FotografiaPhil Meheux
MontaggioChris Wimble
MusicheJerry Goldsmith
ScenografiaAlain Giguère
CostumiRonald Fauteux
TruccoJocelyne Bellemare
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Edizione originale (1988)

Ridoppiaggio (2005) di Sky Cinema

Legge criminale (Criminal Law) è un film del 1988 diretto da Martin Campbell.

TramaModifica

Ben Chase è un giovane e brillante avvocato che fa assolvere Martin Thiel, un ricco adolescente, dall'accusa di aver stuprato e ucciso una ragazza. La difesa riesce a confutare la testimone oculare e a convincere la giuria a prosciogliere l'imputato. Tuttavia alcuni giorni dopo avviene un delitto molto simile e l'avvocato teme di aver fatto liberare un pericoloso maniaco, visto che le sue ipotesi sono confermate dalle stesse ammissioni del suo assistito. Il professionista riesce a farsi affidare nuovamente la difesa, dato che il suo cliente è nuovamente sospettato degli omicidi, e in questo modo spera di poterlo incastrare e consegnarlo alla polizia dopo aver raccolto prove schiaccianti.

ProduzioneModifica

Il film è stato prodotto dalla Hemdale e dalla Northwood Productions.[1] I costumi sono della Ya Ya's Ltd., il catering è stato fornito dalla Marni & Rob, la David Novek & Associates si è occupata della pubblicità, e la Damson Studios ha ideato il titolo per la pellicola.[2] Le scene sono state girate dal 10 agosto al 9 ottobre 1987 completamente in Canada, più precisamente a Montréal, Westmount, e Québec City, luoghi tutti situati nella provincia di Québec.[3]

TaglineModifica

La tagline per il film è la seguente:[4]

  • A killer is back on the streets. The only one who can stop him is the lawyer who set him free.
    • Un killer è tornato sulle strade. L'unico che può fermarlo è l'avvocato che lo ha liberato.

DistribuzioneModifica

Il film è stato presentato in Canada il 15 settembre 1988 al Toronto International Film Festival e distribuito nei cinema del paese il 28 aprile 1989 dalla Cineplex Odeon Films ; negli Stati Uniti l'11 novembre 1988 in maniera limitata e il 28 aprile dell'anno successivo in versione estesa dalla Hemdale; in Danimarca il 30 giugno 1989 con il nome Mord i regnen; in Svezia il 28 luglio dalla Tower Vision Film come Criminal Law; in Italia il 24 agosto; in Portogallo il 15 settembre come Assassinato à Chuva; in Corea del Sud il 18 ottobre; in Germania Ovest il 30 novembre come Der Frauenmörder; in Francia l'8 dicembre dalla 20th Century Fox come La loi criminelle ; nel Regno Unito il 16 novembre 1990, e nei Paesi Bassi il 21 dicembre.[5][6][7]

DivietoModifica

La pellicola è stata vietata ai minori di 12 anni in Francia; minori di 13 nel Québec; 15 in Corea del Sud e Svezia; 16 in Islanda, Paesi Bassi, Portogallo, e Germania Ovest. Censura più severa ad Ontario e negli Stati Uniti, dove fu valutato dalla Motion Picture Association of America (MPAA) R (restricted), ovvero vietato ai minori di 17 anni non accompagnati dai genitori, ma soprattutto in Regno Unito, dove fu vietato ai minori di anni 18.[8]

AccoglienzaModifica

Il film nel primo week-end di apertura in patria incassa $ 2.636.091, mentre il guadagno totale ammonta a circa $ 9.974.446.[9] Su IMDb riceve un punteggio di 5.9/10,[10], su MYmovies 2.50/5.[11], mentre su Filmtv 7.1/10.[12]

CuriositàModifica

  • In questo film l'avvocato Ben Chase è un grande appassionato di racquetball e nelle pause di lavoro scarica tutta la sua aggressività nel gioco; il regista fa un mix tra le scene mentre colpisce la palla e mentre consuma un rapporto sessuale.

RiconoscimentiModifica

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema