Apri il menu principale
Leonid Arkad'evič Kostandov

Ministro dell'industria chimica dell'URSS
Durata mandato 2 ottobre 1965 –
4 novembre 1980
Capo del governo Aleksej Kosygin, Nikolaj Tichonov
Successore Vladimir Listov

Vicepresidente del Consiglio dei ministri dell'Unione Sovietica
Durata mandato 4 novembre 1980 –
5 settembre 1984
Capo del governo Nikolaj Tichonov

Deputato del Soviet delle Nazionalità del Soviet Supremo dell'URSS
Legislature VII, VIII, IX, X, XI
Circoscrizione RSS Turkmena

Dati generali
Partito politico Partito Comunista dell'Unione Sovietica

Leonid Arkad'evič Kostandov (in russo: Леонид Аркадьевич Костандов?; Kerki, 27 novembre 1915, 14 novembre del calendario giulianoLipsia, 5 settembre 1984) è stato un politico sovietico.

BiografiaModifica

Nato nell'allora emirato di Bukhara, studiò dal 1934 al 1940 all'Istituto di meccanica chimica di Mosca, dopodiché lavorò come ingegnere nella fabbrica elettrochimica di Čirčik, nella RSS Uzbeka, dove ricoprì vari ruoli dirigenziali. Dal 1953 fu direttore del reparto dell'industria dell'azoto del Ministero dell'industria chimica dell'URSS, quindi vicepresidente e poi presidente del comitato statale per la chimica presso il Consiglio dei ministri dell'Unione Sovietica e presso il Gosplan. Membro del Comitato Centrale del PCUS, fu dal 1965 al 1980 Ministro dell'industria chimica e dal 1980 vicepresidente del Consiglio di ministri.[1]

OnorificenzeModifica

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • (RU) Kostandov Leonid Arkad'evič, su Spravočnik po istorii Kommunističeskoj partii i Sovetskogo Sojuza 1898-1991. URL consultato il 9 ottobre 2018.
Controllo di autoritàVIAF (EN305071133 · LCCN (ENn82036320 · WorldCat Identities (ENn82-036320