Leopoldo di Schleswig-Holstein-Sonderburg-Wiesenburg

Leopoldo di Schleswig-Holstein-Sonderburg-Wiesenburg (Brzeg, 7 ottobre 1674Vienna, 4 marzo 1744) è stato un nobile polacco, figlio di Federico Schleswig-Holstein-Sonderburg-Wiesenburg (1652-1724)[1] e di Carolina di Legnica-Brieg (1652-1707), duchessa di Legnica-Brzeg, ultima rappresentante della dinastia Piast.

Leopoldo di Schleswig-Holstein-Sonderburg-Wiesenburg
Stemma di famiglia

BiografiaModifica

La famiglia principesca di Schleswig-Holstein-Sonderburg-Wiesenburg era la linea più giovane della dinastia Oldenburg. La sede era il castello di Wiesenburg, da cui adottarono il nome. Il padre di Leopoldo, colonnello dei corazzieri nell'esercito imperiale, non possedeva terre sovrane, aveva solo diritti ereditari sul Principato di Schleswig e Holstein. Quando nell'agosto del 1680 vi fu una completa separazione matrimoniale tra Fryderyk e Karolina, le cure del minore Leopoldo furono concesse a Fryderyk.

Nel 1725, dopo la morte di Federico (morto il 7 ottobre 1724), Leopoldo vendette l'antico castello di Wiesenburg al re polacco Augusto II di Polonia e con la sua famiglia si trasferì a Vienna, dove alla corte dell'imperatore Carlo VI d'Asburgo è stato consigliere segreto. Morì a Vienna e fu sepolto nella cattedrale di Santo Stefano. Il 6 maggio 1744, meno di due mesi dopo la morte di Leopoldo, morì sua moglie Maria Elżbieta.

DiscendenzaModifica

Il 28 febbraio 1713,[2] Leopoldo sposò Maria Elisabetta del Liechtenstein (1683-1744), figlia di Giovanni Adamo Andrea del Liechtenstein e vedova di Massimiliano II del Liechtenstein (1641–1709), che proveniva dall'aristocratica famiglia di Dietrichstein, nota nobiltà austriaca. Ebbero cinque figlie sposate:

  • Teresa Maria Anna (1713-1745)
  • Maria Eleonora Katarzyna (1715-1760)
  • Maria Gabriela Felicitas (1716-1798)
  • Maria Karolina Antonina (1718–1765)
  • Maria Antonina Jadwiga (1721–1735)

Leopoldo fu l'ultimo rappresentante maschile della linea principesca di Schleswig-Holstein-Sonderburg-Wiesenburg.

NoteModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN210897403 · CERL cnp01415596 · WorldCat Identities (ENviaf-210897403