Apri il menu principale
Leprechaun
Leprechaun2 gip.jpg
Leprechaun nel trailer del film Leprechaun 2 (1994)
UniversoLeprechaun
AutoreMark Jones
1ª app.1993 – 2014
1ª app. inLeprechaun (1993)
Ultima app. inLeprechaun Returns (2018)
Interpretato da
Voci italiane
SpecieFolletto
SessoMaschio
Data di nascita5 a.C.
ProfessioneNessuna
Poteri

«Rivoglio il mio oro!»

(Tipica esclamazione di Leprechaun)

Leprechaun è il principale antagonista dell'omonima saga cinematografica horror.

DescrizioneModifica

Leprechaun è un diabolico ed avido folletto, basato sulla figura del leggendario Leprecauno, famoso folletto del folklore irlandese, con il quale condivide la smodata passione per l'oro. Creatura maligna e totalmente priva di scrupoli, e anche del tutto folle, sadico, crudele, ironico e bizzarro, nel corso dei film della serie si pone numerosi obiettivi (dal ritrovamento di una moneta d'oro perduta, alla conquista dell'Universo) e per raggiungerli non si fa il minimo problema ad uccidere senza pietà chiunque si metta sulla sua strada. Ciò lo allontana totalmente dal vero mito del Leprechaun, in quanto essi sono creature, seppur legate al proprio oro, e dispettose, benevoli e giocherelloni. Il motivo di tale differenza viene rilevato nel 6° film: scoprendo che il Leprechaun attualmente conosciuto è il membro di un gruppo di Leprecani che venne evocato da un re secoli fa, per proteggere le sue ricchezze. Quando il regno del re finì, tutti i Leprecani assolto il loro compito, tornarono felicemente nella loro foresta incantata, ad eccezione del Leprechaun conosciuto nei film, che rimase totalmente attaccato all'oro che col passare del tempo lo fece diventare corrotto, malvagio e folle. Benché la storia lo descriva come già inizialmente un Leprechaun di indole al quanto cattiva e scontrosa.

È un essere di piccola statura, non più alto di un bambino di sei anni, vestito in abiti verdi, scarpette nere con la fibbia dorata e cilindro. Il suo aspetto è orribile, avendo unghie lunghe e affilate come coltelli, denti appuntiti e marci e una barba folta e sporca. Possiede una piccola pentola nella quale tiene la sua collezione di oggetti d'oro e vive in una tana situata tra le radici di un albero. Esso tutta via non è il suo vero aspetto ma che egli ne è diventato così a causa della sua avidità e corruzione. Nei film, Leprechaun è interpretato sei volte dall'attore Warwick Davis. Nel reboot del 2014, il personaggio è interpretato una volta dall'attore Dylan Postl.

In Leprechaun, serie di fumetti pubblicata dalla Bluewater Productions nel 2009, si scopre che il vero nome di Leprechaun è Lubdan, ultimo di una stirpe di folletti irlandesi nonché loro re, e si scopre anche che ha un acerrimo nemico, il malvagio Clurichaun, anch'egli creatura mitologica del folklore irlandese.

Poteri e abilitàModifica

In qualità della sua natura magica, Leprechaun è dotato di numerosi poteri, che comprendono tra l'altro:

  • Forza sovrumana (nonostante la piccola taglia, ha una notevole forza fisica, nel secondo film strappa molto facilmente un dito ad un uomo per rubargli un anello d'oro)
  • Telecinesi, grazie al quale può far levitare oggetti di vario tipo (come la sua pentola)
  • Capacità di far apparire e sparire se stesso o altri oggetti
  • Una discreta resistenza agli alcolici (anche se in un film si ubriaca dopo aver bevuto un'intera bottiglia di un fortissimo liquore)
  • Rigenerazione delle parti del corpo perdute
  • Emissione di raggi di energia
  • Immortalità (può vivere in eterno ma può essere ucciso)
  • Nel terzo film rivela di possedere un morso incantato che può trasformare gli umani in Leprecani immortali come lui.

Ha però anche alcuni punti deboli: il ferro, che se toccato gli provoca gravi ustioni, il quadrifoglio, che può tenerlo prigioniero e che se ingerito può avvelenarlo e un medaglione che lo può tramutare in una statua di pietra.

Come dice la leggenda, può essere intrappolato, e in cambio della libertà è disposto ad esaudire tre desideri. Nella sua astuzia e malvagità, tuttavia, Leprechaun è in grado di ritorcere i desideri contro il suo carceriere, causandone anche la morte (come avviene nel secondo film).

FilmografiaModifica

Voci correlateModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema