Leslie Brooks

attrice statunitense
Leslie Brooks in Blonde Ice (1948)

Leslie Brooks, nata Virginia Leslie Gettman (Lincoln, 13 luglio 1922Sherman Oaks, 1º luglio 2011), è stata un'attrice statunitense.

BiografiaModifica

Dopo l'inizio come modella e cover girl, tra il 1941 e il 1942 fece alcune apparizioni non accreditate in film quali Le fanciulle delle follie di Robert Z. Leonard e Busby Berkeley, Ribalta di gloria di Michael Curtiz e Un evaso ha bussato alla porta di George Stevens.[1] Dopo aver firmato un contratto con la Columbia Pictures e assunto il nome d'arte Leslie Brooks interpretò una ventina di film, spesso in ruoli da antagonista in pellicole come Non sei mai stata così bella di William A. Seiter (1942), Underground Agent di Michael Gordon (1942), Blonde Ice di Jack Bernhard (1948) e Jim lo sfregiato di Steve Sekely (1948), che rimase la sua ultima apparizione per oltre vent'anni.[1]

Tornò sul grande schermo nel 1971 in How's Your Love Life? di Russel Vincent prima di abbandonare definitivamente la carriera cinematografica e ritirarsi a Sherman Oaks in California, dove visse con la famiglia fino alla sua morte avvenuta nel 2011, all'età di 88 anni.[2]

È sepolta nel Forest Lawn Memorial Park di Hollywood Hills.[3]

Vita personaleModifica

Leslie Brooks è stata sposata dal 1945 al 1948 con l'ex marine Donald Anthony Shay dal quale ebbe una figlia, Leslie Victoria, e dal 1950 al 2011 con l'attore Russ Vincent dal quale ebbe tre figlie, Dorena Marla, Gina e Darla.[4][5]

FilmografiaModifica

CortometraggiModifica

 
Leslie Brooks in Jim lo sfregiato (1948).

LungometraggiModifica

NoteModifica

  1. ^ a b Leslie Brooks - Actress, www.imdb.com. URL consultato il 27 gennaio 2017.
  2. ^ Leslie Brooks, www.glamourgirlsofthesilverscreen.com. URL consultato il 27 gennaio 2017.
  3. ^ Leslie Brooks, www.findagrave.com. URL consultato il 27 gennaio 2017.
  4. ^ Leslie Brooks - Spouse, www.imdb.com. URL consultato il 27 gennaio 2017.
  5. ^ Leslie Brooks - Trivia, www.imdb.com. URL consultato il 27 gennaio 2017.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN56392826 · ISNI (EN0000 0003 6836 0371 · LCCN (ENno2007075408 · GND (DE1015180361 · BNF (FRcb17821900n (data) · WorldCat Identities (ENno2007-075408