Apri il menu principale
Let L 410 Turbolet
Let L-410.jpg
L-410MU a Kubinka.
Descrizione
TipoAereo da trasporto
EquipaggioDue piloti
ProgettistaCecoslovacchia Let Kunovice
CostruttoreCecoslovacchia Let Kunovice
Russia Oboronprom
Data primo volo16 aprile 1969
Data entrata in servizio1970
Esemplari1.138[1][2]
Dimensioni e pesi
Lunghezza14,42 m
Apertura alare19,48 m
Altezza5,83 m
Superficie alare35,18
Peso a vuoto3.725 kg
Peso carico5.800 kg
Peso max al decollo6.400 kg
Passeggeri19
Capacità1.710 kg di merci
Propulsione
MotoreDue turboeliche
Walter M601E
GE Aviation Н80-200
Potenza560 kW
Prestazioni
Velocità max388 km/h (210 kn)
Velocità di crociera311 km/h (168 kn)
Velocità di salita468 m/min (1.535 ft/min)
Autonomia1 040 km (562 nmi)
Quota di servizio7 000 m (22 966 ft)
NoteDati relativi al modello L-410UVP-E.
voci di aerei civili presenti su Wikipedia

Il Let L 410 Turbolet è un aereo da trasporto a corto raggio, prodotto dal costruttore ceco Let Kunovice e impiegato principalmente per il servizio passeggeri. L'L-410 volò per la prima volta nel 1969 e con più di 1.100 esemplari costruiti è il più popolare aeromobile della sua categoria.[1][2]

Indice

Storia del progettoModifica

Lo sviluppo dell'L 410 fu varato negli anni sessanta da Let Kunovice nell'allora Cecoslovacchia. La compagnia aerea sovietica Aeroflot stava cercando un valido sostituto con motori a turbina dell'Antonov An-2, demandando la progettazione a Let. Dopo alcuni studi preliminari su un apparecchio denominato L-400, fu prodotta una nuova versione chiamata L-410 Turbolet. Il primo prototipo, designato XL-410, spiccò il volo il 16 aprile 1969. A causa di un ritardo nella progettazione del motore ceco Walter M601 il prototipo e la prima serie furono equipaggiati con due Pratt & Whitney Canada PT6A-27.

Quando il propulsore fu finalmente disponibile, esso fu montato accoppiato alle eliche tripale Avia V508, sancendo così la nascita della versione L-410M.

L'ultimo membro della famiglia dell'L-410 è l'L-420 che adotta i motori Walter M601F oppure GE Aviation Н80-200.

Dei più di 1.100 modelli prodotti ne rimangono in attività all'incirca 500. La maggior parte di questi fu consegnata all'ex Unione Sovietica e in seguito rivenduta, specialmente a linee aeree africane, asiatiche e sudamericane. Quaranta velivoli operano in tutta Europa a scopi commerciali o per il paracadutismo. Un numero imprecisato vola ancora in Russia e nei Paesi ex comunisti.

Il Turbolet può decollare e atterrare da piste di lunghezza limitata e/o prive di pavimentazione.

La versione UVPModifica

Menzione a parte merita la versione L 410UVP, a sua volta suddivisa in varie sottoserie in base alle caratteristiche costruttive e di certificazione e che è, inoltre, la più diffusa. Originariamente commissionata dall'Aeroflot, l'UVP dispone di una superficie alare e dei piani di coda incrementata, conferendo all'aeroplano caratteristiche STOL. Altre caratteristiche salienti della versione sono le eliche a cinque pale Avia V510, il carrello d'atterraggio retrattile, i sistemi elettrici funzionanti a 28 V = e il sistema di sghiacciamento.

Il peso massimo al decollo e il numero dei passeggeri trasportabili varia, rispettivamente, dai 6400 kg e 15 posti dell'UVP standard ai 6600 kg e 17/19 posti delle sottoserie UVP-E9 e UVP-E20. La versione UVP è certificata per poter effettuare voli IFR e per atterraggi con ILS CAT I anche in caso di ghiaccio.

Il primo volo dell'UVP ha avuto luogo nel 1984 e la produzione è partita due anni più tardi.

 
Let L 410UVP-E dell'aeronautica militare slovena a Fairford, Regno Unito, il 17 luglio 2006.
 
Let L 410UVP-E della SEAir a Manila, aprile 2007.
 
Let L 410 appartenente alla Cabo Verde Express a Capo Verde, novembre 2005.

VersioniModifica

L 410
Prototipo replicato in tre unità.
L 410A
Prima serie con turboeliche Pratt & Whitney PT6A-27. 12 unità costruite.
L 410AB
Versione con eliche quadripale.
L 410AF
Versione per fotografie aeree destinata all'Ungheria.
L 410AG
Come sopra, ma con equipaggiamento modificato.
L 410AS
Aereo di prova consegnato in numero di cinque all'URSS.
L 410FG
Versione per la fotogrammetria.
L 410M
Seconda serie con motori Walter M601A.
L 410AM
Versione con propulsori migliorati M601B, conosciuta anche come L-410MA o L-410MU.
L 410UVP
Terza serie, dotata di superfici alari e di coda maggiorate per conferire caratteristiche STOL e di altre migliorie (UVP è il corrispettivo in lingua russa di "short take-off and landing").
L 410UVP-S
Versione con interno a salone dell'UVP e portello di entrata modificato.
L 410UVP-E
UVP modificati con l'adozione dei motori M601E, eliche a cinque pale e serbatoi ausiliari di carburante sulle estremità delle ali.
L 410T
Versione da trasporto dell'UVP con porta di carico di maggiori dimensioni (1,25 x 1,46 m). Può caricare sei barelle e un medico, 12 paracadutisti oppure 1.000 kg di merci in container.
L 420
Simile all'L-410UVP-E ma equipaggiato con i nuovi M601F.
L 410UVP-E20
UVP motorizzati con GE Aviation Н80-200 oppure Walter M601E attualmente in produzione negli impianti della Aircraft Industries (acquisita dalla russa Oboronprom nel 2014)
L 410NG
L 410UVP-E20 profondamente modernizzato con la partecipazione della russa Oboronprom denominato L 410 Next Generation[3]

Il prototipo L 410NG ha effettuato il primo volo il 29 luglio 2015.[4]

UtilizzatoriModifica

CiviliModifica

Ad agosto 2006 313 L 410 rimanevano in servizio di linea. I principali operatori includono:

  Algeria
  Brasile
  Filippine
  Guatemala
  Haiti
  Honduras
  Italia
  Isola di Man
  Nepal
  Russia
  Sudafrica
  Ucraina

Altre 111 compagnie circa operano i restanti velivoli in quantità ridotta.[6]

PassatiModifica

 
L'L 410 marche DDR-SXC della compagnia aerea tedesco orientale Interflug all'aeroporto di Erfurt, 1990.
  Cecoslovacchia
  Germania Est
  URSS

MilitariModifica

  Bangladesh
3 L-410UVP-200 consegnati a partire dal 2015, e tutti in servizio al giugno 2019.[7][8][9][10]
  Bulgaria
  Capo Verde
1 LET-410UVP consegnato ed in organico al dicembre 2017.[11]
  Colombia
  Comore
2 LET-410UVPE-20 consegnati, 1 in servizio all'agosto 2018.[12]
  Gibuti
  Estonia
  Indonesia
  Lettonia
  Libia
  Lituania
  Rep. Ceca
2 L-410FG e 6 tra L-410UVP/UVP-E/UVP-T in servizio al gennaio 2018.[13]
  Russia
  Slovacchia
6 tra L-410UVP-T, L-410FG, L-410UVP-E14, L-410UVP-E20 in servizio al marzo 2019.[14]
  Slovenia
  Tunisia
  Ungheria

PassatiModifica

  Cecoslovacchia
  Germania Est
  Repubblica Srpska
  URSS

Incidenti rilevantiModifica

  • 6 agosto 1977: un L-410AF si schianta nel Lago Balaton mentre vola radente alla sua superficie.[15][16]
  • 12 settembre 2001: un L-410UVP-E dell'Aero Ferinco con a bordo alcuni membri dell'Università di Washington precipita nella giungla dello Stato messicano dello Yucatán. Muoiono tutti gli occupanti.[17]
  • 2 giugno 2005: un L-410UVP-E della Transportes Aereos Guatemaltecos (matr. TG-TAG) con 17 passeggeri a bordo precipita nei pressi di Zacapa, Guatemala, nel tentativo di tornare all'aeroporto di partenza dopo il manifestarsi di un'avaria. Tutti gli occupanti sopravvivono.[18][19]
  • 30 ottobre 2005, un Let L-410UVP-E19A Turbolet della Trade Air, matr. 9A-BTA, precipita pochi minuti dopo il decollo dall'aeroporto di Bergamo-Orio Al Serio. Muoiono tutti e tre gli occupanti. La visibilità era ridotta per nebbia.
  • 31 marzo 2006: il volo TEAM 6865 precipita presumibilmente tra le città di Saquarema e Rio Bonito, in Brasile, decretando la morte degli occupanti.[20][21]
  • 21 giugno 2007: un L-410UVP della Karibu Airways precipita subito dopo il decollo da Kamina, R. D. del Congo. Muore uno dei 22 passeggeri.[22]
  • 24 settembre 2007: un L-410UVP, operato da Free Airlines ma appartenente a Karibu Airways, si schianta in fase di atterraggio nei pressi di Malemba Nkulu, R. D. del Congo, provocando la morte di uno dei piloti e il ferimento di cinque passeggeri.[23]
  • 8 ottobre 2007: un L-10UVP-E10A con 15 soldati e tre membri dell'equipaggio cade a Cerro Bravo, Colombia. Muoiono tutti gli occupanti.[24][25]
  • 4 gennaio 2008: un L-410UVP-E della Transaven (matr. YV2081) con a bordo dodici passeggeri, in gran parte turisti italiani, lancia un SOS mentre si trova a 3.000 piedi d'altitudine nei pressi di Los Roques, Venezuela, denunciando il blocco di entrambi i motori[26][27]. La vicenda non fu chiarita che nel 2013 (il relitto inizialmente individuato dalle autorità locali non corrispondva all'aereo ceco[28]) quando una nave oceanografica statunitense trovò il relitto a poche miglia dall'arcipelago[29].
 Lo stesso argomento in dettaglio: Aeroporto di Los Roques.
  • 10 maggio 2012: un L-410UVP, marche UR-SKD, utilizzato dalla Ukrainska Shkola Pilotov, è caduto in un campo vicino al piccolo aeroporto di Borodyanka, in Ucraina, a causa del maltempo, con forte pioggia e raffiche di vento. A bordo 20 persone, 17 allievi paracadutisti e 3 persone di equipaggio; 5 sono morte.[30]
  • 20 agosto 2015: due L-410 si sono scontrati in volo sopra il paese di Červený Kameň, in Slovacchia, causando la morte di 7 persone.

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) LET L-410 Turbolet - Specifications - Technical Data / Description.
  2. ^ a b (EN) Aircraft Industries - LET, AIRCRAFT, KUNOVICE.
  3. ^ (RU) Ato.RU - 14-03-2014 - Два опытных L-410NG соберут до конца года. URL consultato il 08-04-2016.
  4. ^ (RU) Ato.Ru - 29-07-2015 - Модернизированный самолет L-410NG совершил первый полет. URL consultato il 08-04-2016.
  5. ^ (RU) Ato.Ru - 17-12-2014 - Aircraft Industries приступила к поставкам L-410 в Краснокутское летное училище. URL consultato il 08-04-2016.
  6. ^ (EN) Flight International, 3-9 ottobre 2006.
  7. ^ "BANGLADESH TO RECEIVE ADDITIONAL SURPLUS UK C-130J AIRLIFTERS", su janes.com, 20 giugno 2019, URL consultato il 21 giugno 2019.
  8. ^ "HERCULES EX ROYAL AIR FORCE PER IL BANGLADESH", su analisidifesa.it, 6 giugno 2018, URL consultato il 6 giugno 2018.
  9. ^ "BANGLADESH PROCUREMENT OF SURPLUS UK C-130Js CONFIRMED WITH SUPPORT DEAL" Archiviato il 16 maggio 2018 in Internet Archive., su janes.com, 15 maggio 2018, URL consultato il 15 maggio 2018.
  10. ^ "Le forze aeree del mondo, Bangladesh" - "Aeronautica & Difesa" N. 355 - 05/2016 pag. 70
  11. ^ "Le forze aeree del mondo, Capo Verde" - "Aeronautica & Difesa" N. 374 - 12/2017 pag. 68
  12. ^ "Le forze aeree del mondo. Comore" - "Aeronautica & Difesa" N. 382 - 08/2018 pag. 68
  13. ^ "Le forze aeree del mondo. Repubblica Ceca" - "Aeronautica & Difesa" N. 375 - 01/2018 pag. 70
  14. ^ "LES AVIONS ET HÉLICOPTÈRES DE LA SLOVAK AIR FORCE EN 2019 ET EN IMAGES", su avionslegendaires.net, 25 marzo 2019, URL consultato il 27 marzo 2019.
  15. ^ (HU) Víztorony.hu.
  16. ^ (EN) ASN Aircraft accident Let 410AF HA-YFA Lake Balaton.
  17. ^ (EN) ASN Aircraft accident Let 410UVP-E XA-ACM Chichén Itzá.
  18. ^ (ES) PrensaLibre.com - Cae avioneta en Zacapa Archiviato il 18 febbraio 2008 in Internet Archive..
  19. ^ (EN) ASN Aircraft accident Let 410UVP-E3 TG-TAG Zacapa Airport.
  20. ^ (EN) Accident Database: Accident Synopsis 03312006.
  21. ^ (EN) ASN Aircraft accident Let 410UVP-E20 PT-FSE Saquarema, RJ.
  22. ^ (EN) ASN Aircraft accident Let 410UVP 9Q-CEU Kamina.
  23. ^ (EN) ASN Aircraft accident Let 410UVP 9Q-CVL Malemba Nkulu.
  24. ^ (ES) Aeronave con 15 militares y 3 tripulantes a bordo se accidentó, confirmó el Ejército - Archivo - Archivo digital eltiempo.com[collegamento interrotto].
  25. ^ (EN) ASN Aircraft accident Let 410UVP-E10A HK-4055 Cubarral.
  26. ^ Venezuela: cade aereo, 8 italiani a bordo Corriere della Sera.
  27. ^ (EN) ASN Aircraft accident Let 410UVP-E3 YV2081 Los Roques Airport (LRV).
  28. ^ Los Roques: non è l'aereo con gli italiani quello trovato in fondo al mare - Corriere della Sera.
  29. ^ [1].
  30. ^ Informazioni sull'incidente su Aviation Safety Network.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica