Lettering

studio grafico dei caratteri di testo
Una vignetta con esempi di lettering

Il lettering (in italiano anche letterizzazione[1]) è lo studio di nuovi caratteri (lettere, numeri, punteggiatura), con una particolare forma.

Indice

FumettoModifica

Lo studio del lettering è importante anche nei fumetti, in cui le onomatopee vengono spesso elaborate in modo tale che passano dallo stato di "scritta" allo stato di "disegno". Sempre in ambito fumettistico con il termine lettering si indica l'operazione di scrittura dei testi contenuti nei balloon e nelle didascalie.

WritingModifica

 
Un esempio di Wild Style

Un altro campo in cui è fondamentale lo studio del lettering è il writing, campo in cui gli artisti evolvono lo studio della lettera aggiungendovi frecce, punte o decorazioni varie e, nell'estremizzazione del lettering (il cosiddetto Wild Style) si può arrivare a intrichi talmente complessi da risultare difficilmente leggibili per chi non è abituato ad un certo tipo di scrittura.

Nel writing, il lettering, è alla base di ogni scritta, sia che si parli di un graffito vero e proprio, sia che si tratti semplicemente di una tag, ovviamente se il graffito in questione è una scritta. Anche frecce, puppets ed altri elementi decorativi possono entrare a far parte del lettering.

Uno degli obiettivi del writer che dipinge scritte è proprio il creare un Lettering personalizzato ed il più possibile evoluto.

NoteModifica

  1. ^ Edigeo (a cura di), Il manuale del desktop publishing, Bologna, Zanichelli, 1991, pp. 138, 193.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica