Liévin De Winne

pittore belga
Ritratto di nobildonna

Liévin de Winne (Gand, 24 gennaio 1821Bruxelles, 13 maggio 1880) è stato un pittore belga.

BiografiaModifica

All'età di 14 anni De Winne perse il padre e fu allevato dal pittore Félix de Vigne che fu il suo primo maestro d'arte. Fu poi allievo anche di Hendrik Van der Haert dopo aver superato i corsi dell'Accademia di Belle arti di Gand. Iniziò quindi a viaggiare, recandosi dapprima a Parigi, dove rimase dal 1852 al 1855, quindi nei Paesi Bassi, per poi stabilirsi definitivamente a Bruxelles. Lasciò il Belgio solo nel 1870 per compiere un viaggio in Italia.
Originariamente incline alla rappresentazione di soggetti religiosi, trovò invece notorietà e successo come ritrattista. Realizzò allora numerosissimi ritratti di vari personaggi della corte e dell'alta società belga.
De Winne morì a Bruxelles a 59 anni.

Opere principaliModifica

  • "Separazione di Ruth e Noemi", (1853)
  • "San Francesco in estasi", (1854)
  • "Le pie donne al sepolcro di Cristo", (1858)
  • "Ritratto di Émile Breton in divisa di comandante delle guardie mobili del Pas-de-Calais", Palazzo delle Belle arti, Lilla
  • "Ritratto del conte e della contessa delle Fiandre",
  • "Ritratto di Leopoldo I", (1860), Musei reali di Belle arti del Belgio, Bruxelles
  • "Ritratto di P. Verhaegen", (1863)
  • "Ritratto di L. Roelandt", (1864)
  • "Ritratto del diplomatico americano J.S. Sanford" (1878). Presentato all'Esposizione Universale di Parigi.

Galleria d'immaginiModifica

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN95959495 · ISNI (EN0000 0000 6913 4913 · GND (DE174289618 · ULAN (EN500042641 · CERL cnp01935453 · WorldCat Identities (EN95959495