Apri il menu principale

Liberi (film)

film del 2003 diretto da Gianluca Maria Tavarelli
Liberi
Liberi film.jpg
Elio Germano in una scena del film
Paese di produzioneItalia
Anno2003
Durata105 min
Generecommedia, drammatico, sentimentale
RegiaGianluca Maria Tavarelli
SoggettoAngelo Carbone
SceneggiaturaLeonardo Fasoli, Gianluca Maria Tavarelli, Angelo Carbone
ProduttoreDomenico Procacci
Casa di produzioneMedusa Film, Fandango
Distribuzione in italianoMedusa Distribuzione
FotografiaRoberto Forza
MontaggioMarco Spoletini
MusicheAndrea Rocca
ScenografiaFrancesca Bocca
CostumiFrancesca Casciello
Interpreti e personaggi

Liberi è un film del 2003 diretto da Gianluca Maria Tavarelli.

TramaModifica

Cenzo è di Bussi sul Tirino, vicino a Pescara, in Abruzzo, un paesino arroccato sulle pendici orientali del Gran Sasso d'Italia, era un operaio, trent'anni in fabbrica, primo livello, poi hanno chiuso il suo reparto e l'hanno licenziato.

Impegnato nei lavori socialmente utili, assiste al suicidio di un suo collega, cade in depressione e si chiude in casa. Vince ha vent'anni, è il figlio di Cenzo, lui invece vuole andare via. Genny di Trasacco (nella Marsica), fa la cameriera a Pescara, anche lei ha vent'anni e vorrebbe vedere il mondo. Solo che non può andare da nessuna parte. Come sale su un treno, o anche solo su un autobus, si sente morire, si sente morire anche se va ad una festa o ad un concerto: soffre di attacchi di panico.

ProduzioneModifica

Il film è stato girato completamente in Abruzzo nella conca del Fucino, tra Trasacco ed Avezzano, a Bussi sul Tirino e nella città di Pescara: porto turistico, molo, stazione e centro urbano.

MusicaModifica

Da segnalare l'uso, come canzone simbolo del film, della celebre I Will Survive (lanciata da Gloria Gaynor nel 1978), qui nella versione cover dei Cake, citata e riprodotta nella parte iniziale e in quella finale della storia dal protagonista Vince durante i suoi viaggi in auto.

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema