Apri il menu principale

Libertas Eraclea Calcio a 5

squadra italiana di calcio a 5
A.S.D. Libertas Eraclea Calcio a 5
Calcio a 5 Futsal pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px HEX-E60607 Black diagonal divided right.svg Rosso - Nero
Dati societari
Confederazione UEFA
Paese Italia Italia
Federazione Flag of Italy.svg FIGC
Città Policoro
Fondazione 2000
Scioglimento 2015
Presidente Italia Nicolino Todaro
Allenatore Italia Angelo Bommino
Palmarès
Impianto
PalaErcole di Policoro
1570 posti
Contatti
Via Pietro Nenni 53
www.libertaseraclea.it

L'Associazione Sportiva Dilettantistica Libertas Eraclea Calcio a 5, già Libertas Scanzano Calcio a 5, è stata una squadra italiana di calcio a 5 con sede a Policoro, rappresentante la città di Scanzano Jonico.

StoriaModifica

La squadra nasce nel 2000 con il nome di A.S. Libertas Scanzano Calcio a 5 quando Francesco Cotugno e Nicolino Todaro decisero di dar vita alla prima squadra di calcio a 5 della città. I due erano già noti all'interno del panorama calcistico locale, perché regalarono soddisfazioni ai cittadini con la squadra di calcio a 11[1]. La squadra venne iscritta al campionato di Serie C1 e raggiunse la promozione in Serie B nella stagione successiva, vincendo anche la Coppa Regionale. Concludendo il campionato all'ultimo posto tornò in C1, dove subito si riscattò, raggiungendo di nuovo la promozione in Serie B. Come l'esperienza precedente, la squadra rimediò un'altra retrocessione. Per cinque anni lo Scanzano disputò il massimo campionato regionale raggiungendo i play-off, fin quando non ritornò in Serie B, avendo terminato il campionato 2009-2010 al primo posto. Al termine della stagione 2012-2013 ottiene la promozione nel secondo campionato nazionale da imbattuta. Non è riuscita a qualificarsi tra le prime otto in coppa, dove viene eliminata alla fase a gironi dall'Elmas[2]. Durante l'estate 2013, in occasione del primo campionato di Serie A2 della propria storia, la società sposta la propria sede sociale a Policoro[3] assumendo la denominazione di A.S.D. Libertas Eraclea Calcio a 5 essendo la prima squadra di calcio a 5 di tutto il Metapontino[4]. Con le dimissioni di Angelo Bommino, dopo la nona giornata, il nuovo allenatore è Leo Tuoto[5]. Alla fine della stagione i rossoneri conquistano una storica salvezza pareggiando 5-5 nell'ultima giornata contro la Salinis. Nella stagione 2014-15 la dirigenza rossonera riconferma il tecnico Tuoto che rassegna le dimissioni dopo la 6ª giornata con uno score apprezzabile (3 vittorie, 1 pareggio e 1 sconfitta) con i rossoneri in lotta per i play off. Sulla panchina della Libertas viene richiamato il 5 novembre il tecnico Angelo Bommino che tuttavia non riesce a evitare la retrocessione, giunta dopo la sconfitta nei play-out contro Partenope e Carmagnola. La stagione seguente la società unisce le forze con il Matera, con l'obiettivo di diventare il punto di riferimento per la crescita della disciplina in Basilicata[6].

CronistoriaModifica

Cronistoria della Libertas Eraclea C5
  • 2000 · Fondazione della Libertas Scanzano 2000 C5.
  • 2000-01 · 5ª nel girone ? di Serie C1 lucana.
  • 2001-02 · 1ª nel girone ? di Serie C1 lucana.   Promossa in Serie B.
Vince la Coppa Italia regionale.
  • 2002-03 · 14ª nel girone D di Serie B.   Retrocessa in Serie C1.
  • 2003-04 · 1° nel girone B di Serie C1 lucana.   Promossa in Serie B.
Vincitrice nello spareggio contro il Real Matera.
  • 2004-05 · 14ª nel girone F di Serie B.   Retrocessa in Serie C1.
Sedicesimi di finale di Coppa Italia di Serie B.
  • 2005-06 · 1ª nel girone A di Serie C1 lucana.
Sconfitta nei play-off regionali.
  • 2006-07 · 1ª nel girone A di Serie C1 lucana.
2ª nel girone dei play-off regionali. Non si qualifica per la finale.
  • 2007-08 · 4ª nel girone unico di Serie C1 lucana
Semifinalista dei play-off regionali.
  • 2008-09 · 1ª nel girone unico di Serie C1 lucana.
Sconfitta nello spareggio contro la Me.Co. Potenza.
  • 2009-10 · 1ª nel girone unico di Serie C1 lucana.   Promossa in Serie B.

  • 2010-11 · 7ª nel girone F di Serie B.
  • 2011-12 · 3ª nel girone F di Serie B.
Eliminata nel triangolare play-off.
  • 2012-13 · 1ª nel girone F di Serie B.   Promossa in Serie A2.
1ª fase di Coppa Italia di Serie B.
  • 2013 · Assume la denominazione Libertas Eraclea C5.
  • 2013-14 · 10ª nel girone B di Serie A2.
  • 2014-15 · 12ª nel girone B di Serie A2.   Retrocessa in Serie B.
Sconfitta nei play-out contro il Carmagnola.
  • 2015 · Viene incorporata dal Matera. Scioglimento della società.

Colori e simboliModifica

ColoriModifica

I colori sociali e delle divise della squadra scanzanese erano il rosso e il nero.

Simboli ufficialiModifica

StemmaModifica

Nel 2000, anno della nascita del club, era utilizzato un altro stemma con sfondo rosso e blu[7].

SocietàModifica

Organigramma societarioModifica

Staff attuale
  • Presidente: Nicolino Todaro
  • Vice presidente: Giuseppe Arcuri
  • Dirigente sportivo: Leonardo Todaro
  • Team Manager: Gaetano Todaro
  • Magazziniere: Marco Palazzo
  • Addetto stampa: Enrico Losito

PalmarèsModifica

Competizioni nazionaliModifica

2012-2013

Statistiche e recordModifica

Partecipazione ai campionati nazionaliModifica

Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione
Serie A2 2 2013-2014 2014-2015
Serie B 5 2002-2003 2012-2013

Oltre ai 6 campionati nazionali, la Libertas Eraclea ha disputato 8 campionati nella massima serie regionale.

NoteModifica

  1. ^ Storia Libertas, su libertaseraclea.it. URL consultato il 1º agosto 2013 (archiviato dall'url originale il 7 settembre 2013).
  2. ^ Scanzano in Coppa, su divisionecalcioa5.it. URL consultato il 1º agosto 2013 (archiviato dall'url originale il 26 maggio 2013).
  3. ^ Divisione Calcio a 5, Comunicato Ufficiale N.019 2013/2014 Archiviato il 14 settembre 2013 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it
  4. ^ Cambio di denominazione [collegamento interrotto], su libertaseraclea.it. URL consultato il 1º agosto 2013.
  5. ^ Nuovo allenatore, su libertaseraclea.it. URL consultato il 1º agosto 2013 (archiviato dall'url originale il 10 dicembre 2013).
  6. ^ I rossoneri annunciano la fusione con la Takler Matera: "Con il progetto A2" Archiviato il 23 settembre 2015 in Internet Archive. divisionecalcioa5.it
  7. ^ Primo stemma della squadra, su digilander.libero.it. URL consultato il 7 settembre 2013.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica