Licenza (teologia)

Nel curriculum studiorum delle facoltà ecclesiastiche, la licenza è il secondo grado di studio relativo ai titoli accademici, dopo il baccalaureato e prima del dottorato.

Ai sensi del processo di Bologna, corrisponde ad una laurea quadriennale o magistrale o specialistica dell'ordinamento scolastico italiano.

Il "licenziato" in sacra teologia o diritto canonico ha la facoltà detta "licentia docendi" (ovvero, di insegnare nelle scuole); l'accesso al dottorato generalmente è ammesso ai licenziati con la valutazione "magna cum laude" (con grande lode).

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica