Lilla Brignone

attrice italiana (1913-1984)

Lilla Brignone, all'anagrafe Adelaide Brignone (Roma, 23 agosto 1913Roma, 24 marzo 1984), è stata un'attrice e doppiatrice italiana.

Lilla Brignone nel film La monaca di Monza (1962)

Biografia modifica

Fin da bambina frequentò set cinematografici e teatri, essendo figlia del regista Guido Brignone e dell'attrice Lola Visconti. Debuttò in teatro a soli quindici anni nella compagnia di Kiki Palmer. Attrice tra le più rappresentative del Novecento italiano, lavorò con importanti personaggi dello spettacolo come Ruggero Ruggeri, Memo Benassi, Renzo Ricci, Giorgio Strehler, Salvo Randone, Vittorio De Sica e Luchino Visconti.

Per l'asciuttezza e l'intensità interpretative che la contraddistinguevano, è ricordata in teatro anche per i ruoli di Vassilissa ne L'albergo dei poveri di Maksim Gor'kij (diretta da Strehler), de La signorina Giulia di August Strindberg (diretta da Visconti) e della Signora Frola in Così è (se vi pare) di Pirandello (diretta da Giancarlo Sepe). Vinse il Premio San Genesio nel 1955 per l'interpretazione di Come le foglie di Giuseppe Giacosa.

Fu compagna di vita e sulla scena di Gianni Santuccio con il quale formò una delle coppie più celebri della storia del teatro italiano. Amata anche dai registi cinematografici, fu diretta tra gli altri da Salvatore Samperi, Pasquale Squitieri, Jean Delannoy, Bernard Borderie, Alberto Lattuada, Renato Castellani, Alessandro Blasetti, Michelangelo Antonioni. Nel 1972 è stata insignita con l'Oscar capitolino, premio simpatia dato a coloro i quali si sono distinti per solidarietà.

Filmografia modifica

 
Lilla Brignone in Estate violenta (1959)
 
Lilla Brignone in Malizia (1973)

Cinema modifica

Televisione modifica

 
Lilla Brignone e Warner Bentivegna in Una tragedia americana (1962)
 
Achille Millo e Lilla Brignone in Danza di morte (1971)

Prese parte inoltre nel 1958, insieme a Carlo Campanini, ad una serie di episodi della rubrica pubblicitaria televisiva Carosello, testimonial delle calze da donna SiSi (Piva).[1]

Teatro modifica

Prosa radiofonica Eiar modifica

Prosa radiofonica Rai modifica

 
Lilla Brignone e Gianni Santuccio durante le prove de L'uomo al punto (1960)

Doppiaggio modifica

Doppiatrici italiane modifica

Lilla Brignone è stata doppiata in poche occasioni e precisamente da:

Onorificenze modifica

Note modifica

  1. ^ Marco Giusti, Il Grande libro di Carosello, Milano, Sperling & Kupfer, II edizione, ISBN 88-200-2080-7, p. 442
  2. ^ Repertorio del Piccolo Teatro di Milano, su archivio.piccoloteatro.org.
  3. ^ Fonte: M. Giraldi - E. Lancia - F. Melelli, Il doppiaggio nel cinema italiano, Bulzoni Editore, p. 114
  4. ^ Grande Ufficiale Ordine al Merito della Repubblica Italiana Brignone Sig.ra Adelaide detta Lilla

Bibliografia modifica

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica

Controllo di autoritàVIAF (EN51878076 · ISNI (EN0000 0000 4143 5984 · SBN MILV162099 · LCCN (ENno2002092808 · GND (DE1062141784 · BNE (ESXX1633492 (data) · BNF (FRcb139305422 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-no2002092808