Apri il menu principale

Linea S50 (rete celere del Canton Ticino)

linea della rete celere del Canton Ticino

1leftarrow blue.svgVoce principale: Rete celere del Canton Ticino.

S50 (Rete celere del Canton Ticino)
Servizio di trasporto pubblico
S-Bahn Ticino S50 Varese-Bellinzona (Varese).JPG
Treno S50 in partenza da Varese per Bellinzona
StatiSvizzera Svizzera
Italia Italia
InizioBellinzona
FineAeroporto di Milano-Malpensa
Apertura2014
Linee impiegateFerrovia del Gottardo, Ferrovia Mendrisio-Varese, Ferrovia Milano-Gallarate-Varese, Ferrovia Busto Arsizio-Malpensa Aeroporto
 
GestoreTiLo
Mezzi utilizzatiRABe 524
Trasporto pubblico
Rete celere ticinese
Linea S 50
White dot.svg  Bellinzona S 20
White dot.svg  Giubiasco S 20 S 30
White dot.svg  Rivera-Bironico
White dot.svg  Mezzovico
White dot.svg  Taverne-Torricella
White dot.svg  Lamone-Cadempino
White dot.svg  Lugano (→ S 60)
White dot.svg  Lugano-Paradiso
White dot.svg  Melide
White dot.svg  Maroggia-Melano
White dot.svg  Capolago-Riva San Vitale
White dot.svg  Mendrisio San Martino
White dot.svg  Mendrisio S 10 S 40
White dot.svg  Stabio
White dot.svg  Cantello-Gaggiolo
White dot.svg  Arcisate
White dot.svg  Induno Olona
White dot.svg  Varese S 40 SM (→ FNM)
White dot.svg  Gallarate S 30
White dot.svg  Busto Arsizio
White dot.svg  Busto Arsizio Nord MXP
White dot.svg  Ferno-Lonate Pozzolo
Italian traffic signs - icona aeroporto.svg White dot.svg  Malpensa T1
Italian traffic signs - icona aeroporto.svg White dot.svg  Malpensa T2

La linea S50 della rete celere del Canton Ticino collega Bellinzona all'aeroporto di Milano-Malpensa, passando per le città di Lugano, Mendrisio e Varese. Il servizio è operato da TiLo.

Indice

StoriaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Ferrovia Mendrisio-Varese.

La linea viene attivata nel novembre 2014 sul tracciato Stabio-Mendrisio, con occasionali prosecuzioni fino a Bellinzona[1]; il capoluogo ticinese è poi diventato capolinea fisso in concomitanza col prolungamento meridionale della tratta fino a Varese, attuato nel gennaio 2018.

Secondo il progetto originario il capolinea italiano della linea avrebbe dovuto essere l'aeroporto di Milano Malpensa; nel giugno 2017 la Regione Lombardia tuttavia optò unilateralmente per attivare il tratto Varese-aeroporto mediante la linea S40 da e per Como.

Tale decisione, motivata con la necessità di non sovrapporsi agli orari ferroviari in vigore sulle relazioni da e per il Piemonte impieganti l'interscambio di Gallarate, ha causato proteste da parte delle autorità ticinesi, che avevano caldeggiato l'istituzione di una relazione diretta tra Lugano e il maggior aeroporto nord-italiano[2]. Successivi summit tra le parti hanno tuttavia confermato l'intenzione di istituire, in tempi successivi, la relazione diretta in questione mediante la S50[3].

Quest'ultimo proposito s'è poi avverato il 9 giugno 2019, allorché la S50 ha sostituito la S40 nel tratto Varese-Malpensa.

Orario di servizioModifica

 
Teleindicatore a LED nella stazione di Varese, annunciante un treno S50 per Bellinzona.

Per i primi quattro anni d'esercizio la linea fu operativa a cadenzamento semiorario solo nei giorni feriali e unicamente nelle ore di maggior frequentazione[4]. Con l'apertura della bretella tra Arcisate e Stabio il servizio è rimasto a carattere feriale, ma il cadenzamento è divenuto orario. I treni sono designati suburbani sia in territorio elvetico che in quello italiano. Dal 2019, con il prolungamento all'aeroporto di Malpensa, il servizio viene espletato sette giorni su sette.

Sono previste le coincidenze a Varese con i treni regionali e suburbani da e per Milano e Treviglio, a Mendrisio, Lugano e Bellinzona coi treni regionali e a lunga percorrenza impegnanti la ferrovia del Gottardo, nonché con altre linee celeri.

La linea si connota per un peculiare rapporto "simbiotico" con la linea S10 Bellinzona-Como. Alla stazione di Mendrisio i treni S50 in salita da Malpensa s'incontrano coi coincidenti S10 da Como: qui vengono agganciati costituendo un unico convoglio, che prosegue la corsa fino a Bellinzona. Viceversa, sul tragitto opposto, il doppio treno bloccato viene separato a Mendrisio, onde proseguire in composizione singola sulle rispettive tratte[5].

Materiale rotabileModifica

Tutte le corse utilizzano elettrotreni RABe 524 a quattro casse della società TiLo, appartenenti alla famiglia FLIRT, operati da personale Trenord in territorio italiano e FFS in territorio elvetico.

NoteModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica