Lingua ashkun

lingua indoeuropea
Ashkun
aškunu weri
Parlato inAfghanistan
Locutori
Totale40.000 (2011)[1]
Altre informazioni
Scritturalingua non scritta
TipoSOV
Tassonomia
FilogenesiLingue indoeuropee
 Lingue indoiraniche
  Lingue indoarie
   Lingue nuristani
Codici di classificazione
ISO 639-3ask (EN)
Glottologashk1246 (EN)

L'ashkun è una lingua appartenente alla famiglia linguistica delle lingue indoiraniche (ramo nuristani), parlata in Afghanistan, nelle province del Nurestan e di Konar[2] dalle tribù Âṣkuňu, Saňu e Grâmsaňâ. Il primo nome con cui vennero riconosciute queste tribù fu Ashkun, con cui vennero segnalate da George Scott Robertson nel 1896.

DialettiModifica

L'Ashkun viene parlato in parecchi dialetti nel Niuristan sud-occidentale. La gran parte degli Askuru abita la valle dell'Askugal, che sfocia a sud-ovest nel fiume Alingar. Tale popolo parla un dialetto abbastanza diverso da quello dei popoli vicini, nella Titin Valley, più a sud[3]. Gli abitanti della Bajaygol Valley parlano un terzo dialetto. Sulle montagne, ad est degli Askuru, vivono altre due tribù, ognuna col proprio dialetto, attorno ai villaggi di Wama e Gramsaragram.[4]

NoteModifica

  1. ^ Askun su Ethnologue
  2. ^ Grünberg, 1999, p. 126.
  3. ^ cf. Morgenstierne 1929
  4. ^ Strand, R. F. (1973). Notes on the Nūristāni and Dardic Languages. Journal of the American Oriental Society, (3). 297.

BibliografiaModifica

  • (RU) A.Л. Грюнберг, Aшкун язык dans Языки мира, Дардские и нуристанские языки, Moscou, Indrik, 1999, p. 126-131 ISBN 5-85759-085-X

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica