Lingua kashmiri

lingua dardica parlata in India e in Pakistan
Kashmiri
कॉशुर,کٲشُر
Parlato inIndia, Pakistan
Locutori
Totale7,1 milioni
Altre informazioni
ScritturaNastaliq
TipoSVO
Tassonomia
FilogenesiLingue indoeuropee
 Lingue indoiraniche
  Lingue indoarie
   Zona nord-occidentale
    Lingue dardiche
Codici di classificazione
ISO 639-1ks
ISO 639-2kas
ISO 639-3kas (EN)
Glottologkash1277 (EN)

La lingua kashmiri (o kâshmîrî, nome locale: کٲشُر, o कॉशुर / kạ̄šur o kŏśur) è una lingua dardica parlata in India[1] e in Pakistan[2].

Distribuzione geograficaModifica

Secondo l'edizione 2009 di Ethnologue, i locutori kashmiri erano 5,4 milioni in India nel 1993, stanziati negli stati di Jammu e Kashmir, Punjab, Uttar Pradesh, e a Delhi. Alcune centinaia di migliaia di locutori si trovano nel Pakistan settentrionale.

Lingua ufficialeModifica

Il kashmiri è una delle 22 lingue ufficialmente riconosciute dall'allegato VIII della Costituzione dell'India.[3]

Sistema di scritturaModifica

Questa lingua viene scritta dalla maggioranza islamica di lingua kashmiri utilizzando il nastaliq, un alfabeto arabo modificato: fra tutte le lingue che utilizzano alfabeti arabi, la variante kashmiri ha la particolarità di indicare effettivamente tutte le vocali (cosa in genere molto rara).[4] La minoranza hindu che parla kashmiri usa invece l'alfabeto devanagari, cioè l'alfabeto oggi usato per trascrivere abitualmente sia l'hindi che il sanscrito.

NoteModifica

  1. ^ http://censusindia.gov.in/2011Census/Language-2011/Statement-1.pdf
  2. ^ https://www.dawn.com/news/1410447
  3. ^ Germano Franceschini e Francesco Misuraca, 1.11. Le lingue del diritto indiano, in India: diritto commerciale, doganale e fiscale, Wolters Kluwer Italia, 2006, p. 16, ISBN 88-217-2356-9.
  4. ^ Peter T. Daniels & William Bright (1996), The World's Writing Systems, Oxford University Press, Oxford, pp. 753–754.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica


Controllo di autoritàThesaurus BNCF 36956 · GND (DE4234319-7