Lingue moniche

Le lingue moniche sono gli idiomi tradizionali del popolo mon; fanno parte della famiglia mon khmer delle lingue austroasiatiche. Vengono parlate principalmente nella Birmania meridionale, ma vi sono diverse comunità mon anche in Thailandia.[1]

Lingue moniche
Parlato inBirmania, Thailandia
RegioniSud-est asiatico
Locutori
Totale852.500
Altre informazioni
TipoSVO
Tassonomia
FilogenesiLingue austroasiatiche
 Lingue mon khmer
Statuto ufficiale
Ufficiale inBirmania, Thailandia

SuddivisioneModifica

Secondo quanto riporta Ethnologue, le lingue moniche sono due:

  • lingua mon, la vera e propria lingua moderna del popolo mon, parlata nel 2004 da 743.000 persone in Birmania meridionale e nel 1984 da 108.000 in Thailandia.[2] In realtà non si può stabilire con precisione quanti parlano il mon, per la mancanza di un apposito censimento sia in Birmania che in Thailandia.[1] Il mon ha diversi dialetti che sono tra loro ampiamente intelligibili e che sono da Ethnologue raggruppati nel seguente modo:
    • Mon centrale, parlato principalmente a Martaban e Moulmein
    • Mon settentrionale, nella zona di Pegu
    • Mon meridionale, nella zona di Ye
Anche i dialetti del mon parlati in Thailandia si rifanno a questi tre gruppi. Problemi di comprensione tra mon stanziati in zone diverse nascono dall'inserimento di prestiti lessicali dal thai o dal birmano.[2]

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Keith Brown, Sarah Ogilvie: Concise Encyclopedia of Languages of the World, pp.718-721. Elsevier, 2010. ISBN 0080877753
  2. ^ a b (EN) Lewis, M. Paul, Gary F. Simons, and Charles D. Fennig, Mon: A language of Myanmar, in Ethnologue: Languages of the World, diciassettesima edizione, SIL International, 2013. URL consultato il 10 agosto 2013.
  3. ^ (EN) Lewis, M. Paul, Gary F. Simons, and Charles D. Fennig, Nyahkur: A language of Thailand, in Ethnologue: Languages of the World, diciassettesima edizione, SIL International, 2013. URL consultato il 10 agosto 2013.
  4. ^ (EN) Premsrirat, Suwilai: The Future of Nyah Kur Bauer, Robert S. 2002


  Portale Thailandia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Thailandia