Apri il menu principale

Lino Golin

calciatore italiano
Lino Golin
Nazionalità Italia Italia
Altezza 177 cm
Peso 72 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Ritirato 1976
Carriera
Giovanili
Verona
Squadre di club1
1962-1963 Verona 7 (0)
1963-1964 Pistoiese 32 (7)
1964-1967 Verona 105 (12)
1967-1968 Milan 4 (1)
1968-1969 Varese 25 (4)
1969-1970 Milan 7 (0)
1970-1971 Monza 22 (1)
1971-1973 Milan 14 (2)
1973-1976 Foggia 33 (0)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al dicembre 2008

Lino Golin (Soave, 31 gennaio 1945) è un ex calciatore italiano, di ruolo attaccante.

CarrieraModifica

Ala, soprannominato Brasileiro, fece il suo debutto in serie B con il Verona il 13 gennaio 1963 a Como vincendo 1-0. Nella squadra scaligera militò dal 1962 al 1967, salvo una parentesi di una stagione nella Pistoiese, per fare esperienza, dove segnò sette gol[1]. Nel 1967 il Verona lo cedette al Milan per 150 milioni più la comproprietà di Maddè. Rimase in rossonero per sei campionati, intervallati da un'esperienza nel Varese nel 1968-1969 e di un solo anno in serie B nel Monza, senza trovare molto spazio ma con la soddisfazione di far parte dello storico Milan guidato da Nereo Rocco che si aggiudicò una Coppa dei Campioni, una Coppa Intercontinentale, una Coppa delle Coppe e due Coppe Italia. Viene ricordato per il gol-non gol nella partita Roma-Milan del 5 maggio 1968, quando l'arbitro trevigiano Possagno assegnò il gol del pareggio rossonero su una sua palla finita sull'esterno della rete[1]. Dopo ultimo anno a Milano, nel 1973-1974 si trasferì a Foggia dove concluse la sua carriera nel 1975-1976.

PalmarèsModifica

NoteModifica

  1. ^ a b Quel Ventimaggiosettantatrè «Ho perso un appartamento», L'Arena, 10 novembre 2009. URL consultato il 21 gennaio 2014.

BibliografiaModifica

  • Figurine Gialloblù (Raffaele Tomelleri – Ed. Liederform – 2001)
  • Dizionario del Calcio Italiano (AA.VV. – Baldini&Castoldi - 2000)

Collegamenti esterniModifica