Lino Taioli

allenatore di calcio e ex calciatore venezuelano
Lino Taioli Alberti
Nazionalità Argentina Argentina
Venezuela Venezuela (dal 1944)
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Ritirato 1947 - giocatore
1959 - allenatore
Carriera
Squadre di club1
19?? Estudiantes (LP) ? (?)
19?? Belgrano ? (?)
19?? Newell's Old Boys 0 (0)
19?? Nacional ? (?)
1938-1939 Rosario Central ? (?)
1939-1940 Atl. Corrales ? (?)
1944-1945 Dos Caminos ? (?)
1946 Genoa 0 (0)
1946-1947 Mantova 24 (0)
Nazionale
1944 Venezuela Venezuela 3 (1)
Carriera da allenatore
1946-1947 Mantova
1947 Colombia Colombia
1948-1949 Atlético Madrid
1949-1950 Racing Santander
1950-1951 Real Murcia
1951-1952 Boavista
1952-1953 Porto
1958-1959 Rayo Vallecano
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Lino Taioli Alberti (Arequito, 6 febbraio 1913) è un ex allenatore di calcio ed ex calciatore argentino naturalizzato venezuelano, di ruolo centrocampista.

Alcune fonti lo riportano come Tajoli.

CarrieraModifica

GiocatoreModifica

Dopo aver cominciato la carriera in alcune squadre argentine[1] si trasferì all'estero, giocando in Uruguay al Nacional de Montevideo, Paraguay, Messico, Ecuador, Cile, Venezuela ed Italia[1]. Giocò nel Rosario Central, da cui passò nel 1939 all'Atlético Corrales.[2]

Nelle stagioni 1944 e 1945 gioca in Venezuela, dove è campione della Liga nel 1945 con il Dos Caminos Sport Club, di Caracas, club oggi scomparso.[3] In quella nazione nel 1944 giocò in tre partite[4][5] con la locale Nazionale, in un torneo disputato a Curaçao, nel quale segnò un gol.[6]

Il 16 luglio 1946 firma per un club di Serie A italiana, il Genoa, società con la quale non scese mai in campo in partite ufficiali[7], per poi passare al Mantova[8], con il duplice compito di giocatore ed allenatore[1].

AllenatoreModifica

Nell'estate del 1947 lascia l'Italia per diventare allenatore della Colombia[9] in occasione della partecipazione al Campeonato Sudamericano de Football 1947, torneo oggi conosciuto come Copa América, disputato in Ecuador. Tra il 2 dicembre ed il 29 dello stesso mese dirige i colombiani in sette incontri, con un risultato di zero vittorie, due pareggi e cinque sconfitte.[10]

Nel 1948 arriva in Spagna, al Atlético de Madrid, che dirige nella stagione 1948-1949, arrivando al quarto posto nella Liga. Considerato un tecnico troppo metodico, che lasciava poca libertà ai suoi giocatori[1], vi restò solo per quel campionato.

Nel 1949 ottiene a Burgos il riconoscimento ufficiale di allenatore dal Comité de Entrenadores della Real Federación Española de Fútbol[11] e diventa allenatore del Racing de Santander,[12] in Segunda División.

Qui nel campionato cadetto 1949-1950 ottiene la promozione in Primera División.

Successivamente si trasferisce in Portogallo, dove nel campionato 1951-1952 lavora al Boavista[13] e l'anno seguente al Porto.

Nella stagione 1958-1959 è allenatore del Rayo Vallecano, che milita in Segunda División spagnola.[14]

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica

Dos Caminos Sport Club: 1945

NoteModifica

  1. ^ a b c d El Mundo Deportivo, 12 giugno 2005 hemeroteca-paginas.elmundodeportivo.es
  2. ^ Storia dell'Atlético Corrales del Paraguay[collegamento interrotto] cslalibertad.com
  3. ^ data base del calcio argentino bdfa.com.ar
  4. ^ Asociación de Historia y Estadísticas del Fútbol Venezolano Archiviato il 27 febbraio 2011 in Internet Archive. ahefv.com
  5. ^ The Rec Sport Soccer Statistics Foundation
  6. ^ Web sobre el fútbol venezolano
  7. ^ Arriva Verdeal a Genova Pianetagenoa1893.net
  8. ^ The Rec Sport Soccer Statistics Foundation
  9. ^ Historia del fútbol colombiano, su es.footbo.com. URL consultato il 25 marzo 2011 (archiviato dall'url originale il 14 maggio 2011).
  10. ^ Sobre el Campeonato Sudamericano de 1947 Archiviato il 14 dicembre 2010 in Internet Archive.
  11. ^ Página del Comité de Entrenadores de la RFEF Archiviato il 3 gennaio 2010 in Internet Archive.
  12. ^ Pagina sul Racing Santander Archiviato il 4 marzo 2016 in Internet Archive.
  13. ^ Argentini in Portogallo (in portoghese) terceiroanel.weblog.com.pt
  14. ^ Emeroteca di ABC hemeroteca.abc.es

Collegamenti esterniModifica