Lo zoo di vetro (film 1987)

film del 1987 diretto da Paul Newman
Lo zoo di vetro
Titolo originaleThe Glass Menagerie
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1987
Durata134 min
Generedrammatico
RegiaPaul Newman
Soggettodall'omonimo lavoro teatrale di Tennessee Williams
FotografiaMichael Ballhaus
MontaggioDavid Ray
MusicheHenry Mancini, Paul Bowles
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani

Lo zoo di vetro (The Glass Menagerie) è un film del 1987 diretto da Paul Newman. È il remake dell'omonima pellicola girata in bianco e nero da Irving Rapper nel 1950.

Tratto dal lavoro teatrale omonimo di Tennessee Williams, è stato presentato in concorso al 40º Festival di Cannes.[1]

TramaModifica

Tom Wingfield, dopo anni di vagabondaggi per il mondo, torna a St. Louis nella sua vecchia casa abbandonata e fatiscente dove ha la madre Amanda e la sorella Laura e fra quelle mura inizia a ricordare la sua vita di giovane insoddisfatto. Insofferente alle prediche ossessive della madre, una volta benestante e ammirata, abbandonata dal marito coi due figli piccoli, preoccupata in modo quasi patologico per l'avvenire della figlia, complessata da sempre per il fatto di essere claudicante. La donna, nevrotica, delusa e scoraggiata dagli eventi della sua vita e dalle prospettive per i figli, assilla i ragazzi con sollecitazioni ed osservazioni esasperanti trasformando il suo morboso amore per loro in una vera e propria persecuzione psicologica. Tom, che si diletta a scrivere poesie e a sognare grandi avventure, si ribella a questo suo atteggiamento e ha con lei frequenti litigi che finiscono però sempre con il ragazzo che chiede scusa alla madre. Laura invece si chiude sempre di più in se stessa e nella sua vita monotona e senza sbocchi: le uniche sue occupazioni sono una collezione di statuette di animali di vetro e l'ascolto di vecchi dischi. La madre, disperata, desidererebbe per lei un uomo che l'amasse e le assicurasse l'avvenire. Quindi chiede risolutamente a Tom, il quale cerca di placare la propria insoddisfazione rifugiandosi per ore al cinema, di presentare un ragazzo alla sorella. Amanda, dal canto suo, oltre a pungolare la figlia a reagire cerca di riallacciare rapporti di amicizia con alcune persone tramite patetiche telefonate che però si risolvono con un nulla fatto. E così Tom una sera invita a cena Jim O'Connor, un suo amico e collega di lavoro nonché ex compagno di liceo di Laura, la quale ne era anche infatuata.

NoteModifica

  1. ^ (EN) Official Selection 1987, festival-cannes.fr. URL consultato il 25 giugno 2011 (archiviato dall'url originale il 15 dicembre 2013).

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN194070178 · LCCN (ENn88652659 · GND (DE4298682-5 · BNF (FRcb142944616 (data) · WorldCat Identities (ENn88-652659
  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema