Apri il menu principale
FS E.403
Locomotiva elettrica
E403-015 (16045718639).jpg
La locomotiva FS E.403.015 ripresa a Torino Porta Nuova il 7 gennaio 2015.
Anni di progettazione 2005
Anni di costruzione 2005-2008
Anni di esercizio dal 2012
Quantità prodotta 24
Costruttore AnsaldoBreda
Lunghezza 19 900 mm Totale
Passo dei carrelli 2 850 mm
Massa in servizio 86 t
Rodiggio Bo' Bo'
Diametro ruote motrici 1 250 mm
Rapporto di trasmissione variabile 45/71 o 33/92
Potenza oraria 6 000 kW
Sforzo trazione massimo 265 kN
Sforzo all'avviamento 315 kN
Velocità massima omologata 180 km/h[1]
Alimentazione 3 kV CC

25 kV CA 50Hz

La locomotiva FS E.403 è una locomotiva elettrica, costruita per le Ferrovie dello Stato Italiane, nata come evoluzione del precedente gruppo E.402[2].

CaratteristicheModifica

Le locomotive E.403, hanno una parte elettrica ed elettronica differente rispetto alla E.402B. Lo stadio d'ingresso rimane lo stesso. Il circuito di trazione è un bistadio 4Q+inverter a IGBT a disco press-pack (attualmente unica applicazione per convertitori di trazione di elevata potenza in Europa) con motori asincroni trifasi e raffreddamento ad acqua. La locomotiva dispone di frenatura elettrica a recupero e reostatica e di frenatura meccanica adischi con due dischi per asse. Essa è inoltre equipaggiata con gruppi statici di conversione a 450 V CA 60 Hz (2×210 kVA) per l'alimentazione dei servizi ausiliari. Le E.403 sono inoltre dotate di sistema di comando multiplo di tipo TCN via cavo UIC a 18 poli. locomotiva mantiene le stesse caratteristiche estetiche e la stessa impostazione meccanica (eccettuati i carrelli) della precedente E.402B da cui deriva: infatti la denominazione iniziale era E.402C

Le locomotive sono predisposte al nuovo segnalamento europeo dell[non chiaro]

 
Banco di manovra della E.403

Limitazioni e criticitàModifica

Le E.403 sono soggette alle seguenti limitazioni:

  • ERTMS/ETCS disabilitato.

Dopo circa 7 anni di fermo nei depositi d'Italia, a causa di rilevanti problemi all'impianto anti-slittamento le locomotive E.403 hanno cominciato il preesercizio presso la divisione Cargo di Trenitalia.

Dal 2012 tutte le macchine sono state riassegnate alla divisione passeggeri nazionale / internazionale per il traino di treni a media e lunga distanza. Le E.403 sono quotidianamente utilizzate al traino di intercity e intercity notte del versante tirrenico e godono di buona affidabilità, nonostante i vari problemi riscontrati all'immissione in servizio.

Il 15 Gennaio 2019, dopo anni di limitazione delle funzionalità di telecomando, il primo treno reversibile con la locomotiva E.403 011 in coda ha svolto servizio passeggeri sulla relazione Intercity 704 Bari - Roma.

Il 19 Giugno 2019, il secondo treno reversibile con la locomotiva E.403 009 in coda ha svolto l'IC night 35771 Trieste - Roma.

NoteModifica

  1. ^ "DPC Loc. E403 Rev. 03 del 09/08/2012
  2. ^ Notizie flash, in I Treni (Salò, ETR), nº 282, giugno 2006, p. 5.

BibliografiaModifica

  • Stefano Patelli, E 403 Trenitalia, in Tutto treno, 24 (2011), n. 253, pp. 22-27

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Trasporti: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di trasporti