Lois Craffonara

linguista e filologo italiano

Lois Craffonara (Longega di Marebbe, 27 marzo 1940) è un linguista e filologo italiano di lingua ladina.

BiografiaModifica

Laureato in filologia romanza all'università degli studi di Padova, è stato tra i fondatori ed il primo direttore (dal 2 settembre 1977) dell'Istituto Ladino "Micurà de Rü", che promuove la lingua e la cultura ladina[1]. Ha mantenuto la carica fino al 31 dicembre 1992. Numerose le sue pubblicazioni sulla lingua e le usanze ladine, a cominciare dalla rivista annuale dal titolo Ladinia - Sföi culturâl dai ladins dles Dolomites.

È consulente scientifico del Museum Ladin Ćiastel de Tor di San Martino in Badia[2].

OnorificenzeModifica

  Decorazione al merito del Tirolo (Austria)
— 2001

NoteModifica

  1. ^ I fatti salienti, istituto ladino "Micura de Rü". URL consultato il 16 novembre 2007 (archiviato dall'url originale il 6 ottobre 2007).
  2. ^ (LLD) Lois Craffonara, un dai grancj partesans ladins, Noeles.net. URL consultato il 16 novembre 2007 (archiviato dall'url originale il 23 settembre 2003).

BibliografiaModifica

  • (LLD) Sorëdl, Bressanone, Weger, 1974
  • (LLD) Grafia - Regoles de grafia, Uniun dai Ladins, 1970
  • I ladini delle Dolomiti, Istituto Ladino "Micura de Rü", 1987 e 1994
  • (LLD) I Ladins dles Dolomites, Istituto Ladino "Micura de Rü", 1989
  • (DE) Gibt es einen alten Quadra-Block in St. Martin in Thurn?, in "Ladinia", 23, Istituto Ladino "Micura de Rü", 1999
  • (LLD) La prozesciun de Jeunn, ed. Museum Ladin Ciastel de Tor, 2003 (ISBN 8889255145)
    • La processione a Sabiona, ed. Museum Ladin Ciastel de Tor, 2003 (ISBN 8889255153)
  • (LLD) [a cura di] Flus. Flus leterares dl Grijun y dl Friul - Poesies tla traduzion de Lois Craffonara, ed. Museum Ladin Ciastel de Tor, 2003 (ISBN 8889255099)
  • (DE) Jí en Jeunn. Die Wallfahrt der Gadertaler Pfarreien nach Säben, ed. Museum Ladin Ciastel de Tor, 2006 (ISBN 8889255218)
  • (LLD) Flus. Flus leterares dl Grijun y dl Friûl. Poesies tla traduziun de Lois Craffonara. Injunta al'ediziun dl 2003. Bornech 2008.
Controllo di autoritàVIAF (EN67654835 · ISNI (EN0000 0000 1981 2368 · SBN IT\ICCU\SBLV\192529 · GND (DE133404315 · BNF (FRcb15569699p (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n2017023147