Apri il menu principale

Lorenzo Cappa

calciatore italiano
Lorenzo Cappa
Lorenzo Cappa.jpg
Nazionalità Italia Italia
Altezza 174 cm
Peso 70 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Ritirato 1963
Carriera
Giovanili
Livorno
Squadre di club1
1953-1954 Manfredonia 30 (17)
1954-1955 Livorno 27 (0)
1955-1960 Bari 133 (10)
1960-1961 Bologna 9 (0)
1961-1963 SPAL 33 (1)
1963 Livorno 2 (0)
Nazionale
1958 Italia Italia U-21 1 (0)
Carriera da allenatore
1968-1969Calangianus 1905
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Lorenzo Cappa (Livorno, 14 febbraio 1935Bologna, 5 ottobre 2002[1]) è stato un calciatore e allenatore di calcio italiano, di ruolo centrocampista.

CarrieraModifica

Cresciuto nel Livorno, viene ceduto in prestito in IV Serie al Manfredonia[2] dove esordisce diciottenne nel 1953.

 
Cappa alla SPAL

Torna a Livorno dove gioca titolare in Serie C, e sale ancora di categoria e nel 1955 è al Bari. In cinque campionati in biancorosso, tre di Serie B e due di Serie A, gioca complessivamente 133 partite segnando anche 10 reti e giocando anche una partita in Nazionale Giovanile ed un'altra in Nazionale B. Nel 1960 passa al Bologna, giocando 9 gare.

Nel 1961 viene acquistato da Paolo Mazza nella sua SPAL e lo utilizza anche come terzino. Cappa disputa 26 partite in quel campionato. Riparte titolare anche nel 1962, poi una serie di infortuni lo limitano nel rendimento e gioca saltuariamente.[senza fonte]

L'anno successivo torna al Livorno con cui gioca un altro campionato e, di lì a poco, a seguito del prolungarsi di alcuni suoi malanni,[senza fonte] lascerà definitivamente il calcio pur contribuendo alla promozione dei livornesi in Serie B. Allenò il Calangianus nella stagione 1968-1969, in Serie D[3].

Ha giocato complessivamente 92 partite in Serie A segnando 4 reti[4].

NoteModifica

  1. ^ «È morto Lorenzo Cappa, sport amaranto in lutto» Archivio Il Tirreno
  2. ^ Le liste di trasferimento della Serie A, B e C, Il Corriere dello Sport, 29 agosto 1952, pag.5
  3. ^ Serie D: i quadri del Girone F, da Corriere dello Sport, 219 (IL), 21 settembre 1968, p. 10
  4. ^ Statistiche su Wikicalcioitalia.info

Collegamenti esterniModifica