Apri il menu principale

Lorenzo Lamas

attore e artista marziale statunitense

BiografiaModifica

Nasce in California, a Santa Monica, dagli attori Fernando Lamas e Arlene Dahl. Trascorre la sua infanzia sulla costa del Pacifico fino a quando, nel 1968, si trasferisce con la madre a New York: i genitori avevano divorziato quando aveva solo 2 anni. Dopo il diploma all'Admiral Farragut Academy nel 1975, ritorna nella natia California. Incoraggiato dal padre, entra nel Tony Barr's Film Actors Workshop, iniziando così la sua carriera cinematografica. Nel frattempo studia Taekwondo e già dal 1976 partecipa a trasmissioni televisive. Lamas ha una grande passione per le motociclette Harley-Davidson, tanto da averne una cospicua collezione, ed è cintura nera di Taekwondo WTF.

Mentre la sua vita professionale prospera già nel 1981, con la partecipazione alla serie televisiva Falcon Crest, la sua vita privata è alquanto burrascosa. Si sposa due volte in pochi anni: prima con l'attrice Victoria Hilbert, dal 1981 al 1983; successivamente con Michele Smith, dal 1983 al 1985, con la quale ha avuto due figli: AJ e Shayne. Il 25 gennaio 1989 sposa a Las Vegas Kathleen Kinmont, figlia della collega di set ed amica Abby Dalton che gliela presenta appena diciassettenne. Successivamente la moglie diventerà anche collega professionale. Il matrimonio con la Kinmont subisce però un duro colpo quando la collega di set Daphne Ashbrook, in Falcon Crest, accusa l'attore di essere il vero padre di suo figlio. I coniugi lavorano comunque alla successiva serie TV Renegade, finché nel 1993 divorziano definitivamente.

Dal 1996 al 2002 è stato sposato con Shauna Sand da cui ha avuto tre figlie: Alexandra Lynne (1997); Victoria (1999) e Isabella Lorenza (2001). In seguito è stato fidanzato, per un breve periodo, con la Playmate Barbara Moore. Dal 2011 è sposato con Shawna Craig. In seguito a questo matrimonio ha dichiarato alla stampa di voler cambiare il proprio cognome in Lamas-Craig, per evitare che l'attuale moglie Shawna avesse il nome completo da sposata molto simile, e sostanzialmente identico, alla precedente moglie Shauna, che ha mantenuto il cognome Lamas.

Con gli inizi degli anni novanta, dopo aver riscosso un discreto successo nell'ambiente televisivo, Lamas decide di affrontare anche il mondo del cinema. Già nel 1978 aveva avuto un piccolo ruolo nel musical Grease, di Randal Kleiser, ma per avere successo decide di sfruttare il genere d'azione che proprio in quegli anni stava fiorendo. Interpreta un detective in Snake Eater - vendetta a tutti i costi (1989), primo di una trilogia: poi seguito l'anno successivo da Il guerriero della strada e da un terzo episodio del 1992 inedito in Italia.

Sfruttando le sue discrete conoscenze di arti marziali, Lamas diventa protagonista di alcuni film del genere come Costretto a combattere (Night of the Warrior, 1991) o Impatto finale (Final Impact, 1992). Nel 1994 dirige il suo unico film, CIA II: Target Alexa, da lui anche interpretato al fianco dalla Kinmont. Le uniche altre sue regie consistono in alcuni episodi di Renegade. Col finire degli anni '90 Lamas abbandona il genere marziale per dedicarsi a generi più vari, anche se spesso d'azione. Lo scarso interesse del pubblico italiano verso un certo genere di film d'azione, ha fatto sì che non siano stati distribuiti i molti film interpretati da Lamas dal 2000 ad oggi.

Lamas ha anche preso parte alla soap-opera Beautiful, intepretando per più di 300 episodi il ruolo del pompiere Hector Ramirez.

FilmografiaModifica

CinemaModifica

 
Lorenzo Lamas nel 2013

TelevisioneModifica

Doppiatori italianiModifica

Nelle versioni in italiano Lorenzo Lamas è stato doppiato da:

RiconoscimentiModifica

Golden GlobeModifica

  • Nomination miglior attore non protagonista in una serie, per Falcon Crest (1983)

Razzie AwardsModifica

Soap Opera Digest AwardsModifica

  • Nomination miglior attore non protagonista in una soap-opera, per Falcon Crest (1986)

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN85774088 · ISNI (EN0000 0000 7823 1387 · LCCN (ENno95045856 · GND (DE134438574 · BNF (FRcb139640815 (data) · WorldCat Identities (ENno95-045856