Apri il menu principale
Lorenzo Lanzi
Lanzi.jpg
Nazionalità Italia Italia
Motociclismo IlmorX3-003.png
Carriera
Carriera nel Motomondiale
Esordio 1999 in classe 125
Stagioni 1999 e 2001
Miglior risultato finale 20º
Gare disputate 17
Punti ottenuti 23
Carriera in Supersport
Esordio 2004
Miglior risultato finale
Gare disputate 11
Gare vinte 1
Podi 1
Punti ottenuti 107
Giri veloci 1
Carriera in Superbike
Esordio 2005
Miglior risultato finale
Gare disputate 140
Gare vinte 3
Podi 7
Punti ottenuti 783
Pole position 1
Giri veloci 2
 

Lorenzo Lanzi (Cesena, 26 ottobre 1981) è un pilota motociclistico italiano.

Risiede a San Piero in Bagno. Il suo numero di gara è il 57, in ricordo dell'anno di nascita del padre, deceduto nell'ottobre 2005.

CarrieraModifica

Inizia a gareggiare nel 1989 nel fuoristrada e l'anno successivo è campione italiano minicross. Abbandonato temporaneamente il motociclismo per il calcio, Lanzi torna alle due ruote nel 1996 nel campionato italiano Sport Production, campionato che vince nel 1998 in sella all'Aprilia RS.

Dopo un paio di stagioni di apprendistato nel campionato italiano ed in quello europeo nella classi 125 e 250, sbarca nel 2001 nel motomondiale - classe 250 con il team Campetella Racing, disputando 16 gran premi e ottenendo due undicesimi posti (Mugello e Phillip Island) quali migliori piazzamenti in gara.

Nel 2003 viene ingaggiato dal team Rox Racing che decide di affidargli la Ducati 999S preparata per il campionato europeo Superstock. Lanzi sfiora la conquista del titolo europeo e vince il campionato italiano. Nel 2004 compete nel campionato Mondiale Supersport con la Ducati 749 R del team Ducati Breil, chiudendo 5º in classifica generale.

Dopo aver provato la 999 Superbike in una gara del campionato AMA, nel 2005 approda al mondiale Superbike con il team Ducati SC - Caracchi. Verso la fine della stagione, la Ducati gli affida a la 999 ufficiale dell'infortunato Laconi e Lanzi vince subito due corse, in Germania e Francia.

 
Lanzi sulla 999 nel 2007

Nel 2006 punta al titolo con una Ducati 999 F06, non ottenendo però i risultati sperati, nel 2007 il team Ducati Corse gli rinnova la fiducia ma la stagione finisce tra alti e bassi.

Nella stagione 2008 è ingaggiato dall'RG team, ed il 6 aprile, sul circuito di Valencia, coglie una vittoria davanti a Troy Bayliss, approfittando della caduta che vede coinvolti Max Neukirchner e Carlos Checa. A causa del ritiro dalle competizioni del team RG, Lanzi è rimasto privo di contratto nell'anno 2009 e nel tentativo di tornare il sella, si accorda con la KTM per correre nel campionato Italiano Superbike, ma il debutto non è mai avvenuto. A seguito del grave incidente occorso a Régis Laconi nelle prove libere del GP a Kyalami, Lanzi ha sostituito il pilota francese nelle restanti gare della stagione. Nel 2010 è stato schierato come pilota dal Team DFX nel mondiale Superbike arrivando al sedicesimo posto finale, mentre nel 2011 è stato chiamato a sostituire l'infortunato James Toseland in seno al team BMW Motorrad Italia a partire dal GP di Misano.[1]

Nel 2012 corre nel mondiale Supersport, sostituendo Lukáš Pešek sulla Honda CBR600RR del team PRORACE al GP di Assen, vincendo la gara partendo dalla ventunesima casella e staccando il secondo pilota sul traguardo di oltre 12 secondi.[2] Nello stesso anno torna a corre nel mondiale Superbike a partire dal GP del Nürburgring sulla Ducati 1098R del team Liberty Racing al posto di Jakub Smrž, con quattro gare disputate e 8 punti ottenuti chiude ventisettesimo in classifica. Nel 2013 partecipa in qualità di wild card agli ultimi due Gran premi in calendario.[3] Guida una Ducati 1098R del team Mesaroli Transport A.S., riuscendo ad andare a punti in tutte e quattro le gare, con 23 punti chiude la stagione al ventesimo posto. Nel 2014 partecipa al solo Gran Premio di Francia a Magny Cours in sella ad una Ducati 1199 Panigale R del team 3C Racing. Ottiene un ottavo posto in gara uno ed un quinto posto (migliore dei piloti Ducati in gara) in gara 2, totalizzando 19 punti ed il ventunesimo posto in classifica.

Risultati in garaModifica

MotomondialeModifica

1999 Classe Moto                                 Punti Pos.
125 Aprilia Rit 0
2001 Classe Moto                                 Punti Pos.
250 Aprilia 17 17 15 Rit 11 19 16 14 12 15 Rit Rit 15 11 Rit 12 23 20º
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class. Squalificato "-" Dato non disp.
Fonte dei dati: motogp.com, racingmemo.free.fr, autosport.com, jumpingjack.nl, pilotegpmoto.com.

Campionato mondiale SupersportModifica

2004 Moto                     Punti Pos.
Ducati 4 9 6 15 10 4 10 20 4 4 82
2012 Moto                           Punti Pos.
Honda 1 25 17º
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class. Squalificato "-" Dato non disp.

Campionato mondiale SuperbikeModifica

2005 Moto                         Punti Pos.
Ducati Rit 12 SQ 13 Rit NP Rit 11 5 9 6 6 8 8 7 6 8 1 Rit AN 9 1 150
2006 Moto                         Punti Pos.
Ducati Rit 6 11 Rit 3 3 9 11 13 16 7 7 Rit 9 12 11 7 6 8 6 6 7 8 7 169
2007 Moto                           Punti Pos.
Ducati 3 7 6 7 5 5 6 5 5 Rit 7 Rit 7 AN 6 9 8 7 9 12 8 12 6 7 Rit NP 192
2008 Moto                             Punti Pos.
Ducati 16 6 13 20 1 12 NP NP 14 11 11 10 Rit 20 6 6 Rit 13 11 10 Rit 11 11 18 Rit 11 109 14º
2009 Moto                             Punti Pos.
Ducati 17 14 19 18 14 11 Rit 15 Rit 11 15 26º
2010 Moto                           Punti Pos.
Ducati 10 13 12 14 8 13 16 Rit 17 Rit 12 13 10 11 15 15 11 13 2 7 11 Rit 88 16º
2011 Moto                           Punti Pos.
BMW 15 11 Rit 15 17 13 10 24º
2012 Moto                             Punti Pos.
Ducati 14 16 18 10 8 27º
2013 Moto                             Punti Pos.
Ducati 10 9 15 7 23 20º
2014 Moto                         Punti Pos.
Ducati 8 5 19 21º
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Non disputata/Non valida Non qual./Non part. Squalificato Ritirato

NoteModifica

  1. ^ Redazione Motocorse, Team BMW Motorrad Italia: Lanzi sostituisce Toseland, motocorse.com, 9 giugno 2011.
  2. ^ Redazione Corsedimoto, Supersport Assen Gara: impresa di Lorenzo Lanzi, corsedimoto.com, 22 aprile 2012.
  3. ^ Gianluca, SBK: Lorenzo Lanzi wild-card a Magny Cours e Jerez con il team Mesaroli Racing, motoblog.it, 10 settembre 2013.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica