Apri il menu principale

Lorenzo Mieli

produttore cinematografico e produttore televisivo italiano

BiografiaModifica

Lorenzo Mieli nasce a Roma nel 1973 da Paolo e Francesca Socrate. Si laurea in Filosofia Estetica. Inizia a lavorare come assistente alla regia (Adriano Celentano, Ermanno Olmi) e dopo un master alla New York University passa alla regia di cortometraggi, videoclip, spot pubblicitari e programmi televisivi. Nel 2001 fonda la Wilder e in sette anni produce 500 ore di prodotto, tra programmi televisivi, documentari e fiction. Wilder produce la serie cult Boris, la prima italiana prodotta per Fox. Nel 2009, Lorenzo Mieli fonda la Wildside con Mario Gianani. L’azienda combina l’esperienza cinematografica della Offside di Gianani e quella televisiva della Wilder di Mieli e, in pochi anni, diventa un soggetto internazionale producendo i film di Bernardo Bertolucci, Marco Bellocchio e Saverio Costanzo, ma anche serie tv di grande successo come In Treatment, 1992 e 1993, la prima e la seconda stagione de La mafia uccide solo d'estate, Romanzo famigliare di Francesca Archibugi, La linea verticale di Mattia Torre, The Young Pope, il debutto televisivo di Paolo Sorrentino – prodotta con Sky, HBO, Canal+ e Mediapro, Il Miracolo, il debutto televisivo di Niccolò Ammaniti e la prima produzione Rai-HBO tratta dalla tetralogia de L'amica geniale di Elena Ferrante. Ha prodotto anche la The New Pope, creata e diretta da Paolo Sorrentino con protagonisti Jude Law e John Malkovich.

Da aprile 2010, Mieli è Amministratore delegato di Fremantle Italia, società leader nella produzione di programmi televisivi d’intrattenimento, tra i quali X Factor, Italia's Got Talente scripted come Un posto al sole e la prima e la seconda stagione di Non uccidere. Mieli è anche tra i fondatori di Freeda.

FilmografiaModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

Serie TvModifica

Intrattenimento e informazioneModifica

RiconoscimentiModifica

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica