Lorenzo Onofrio Colonna, VIII principe di Paliano

membro della famiglia principesca romana dei Colonna (1637-1689)
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Lorenzo Onofrio Colonna.

Lorenzo Onofrio Colonna (Palermo, 19 aprile 1637[1]Roma, 15 aprile 1689) è stato un nobile italiano, 8º principe e duca di Paliano, 9º duca di Tagliacozzo e viceré d'Aragona e di Napoli.

Lorenzo Onofrio Colonna
Ritratto del Principe Lorenzo Onofrio I Colonna.jpg
Ritratto di Lorenzo Onofrio Colonna realizzato da Jacob Ferdinand Voet
Principe di Paliano
Stemma
Stemma
In carica 20 gennaio 1659 –
15 aprile 1689
Predecessore Marcantonio V Colonna
Successore Filippo II Colonna
Trattamento Don
Altri titoli Principe di Castiglione
Duca di Marino
Duca di Miraglia
Duca di Tagliacozzo
Duca di Tursi
Marchese di Cave
Marchese di Giuliana
Marchese di Patrica
Conte di Ceccano
Conte di Chiusa
Barone di Santa Caterina
Signore di Marino
Viceré d'Aragona
Viceré di Napoli
Gran connestabile del Regno di Napoli
Nascita Palermo, 19 aprile 1637
Morte Roma, 15 aprile 1689
Dinastia Colonna
Padre Marcantonio V Colonna
Madre Isabella Gioeni
Consorte Maria Mancini
Figli Filippo
Marcantonio
Carlo
Religione Cattolicesimo
Motto mole sua stat

BiografiaModifica

Lorenzo Onofrio Colonna nacque a Palermo il 19 aprile 1637. Figlio di Marcantonio V Colonna, morto nel 1655, ereditò il titolo dallo zio, il cardinale Girolamo Colonna, cui successe nel 1666. Sposò a Parigi il 15 aprile 1661 Maria Mancini, figlia di Michele Lorenzo Mancini e Girolama Mazzarino, quest'ultima sorella del cardinale Giulio Mazzarino. Ebbero tre figli, Filippo, Marcantonio e Carlo, divenuto cardinale.[1]

Lorenzo Onofrio fu viceré d'Aragona nel 1678, reggente di Napoli nel 1689, gran connestabile del Regno di Napoli, principe di Castiglione, 8º principe e duca di Paliano, 7º duca di Tagliacozzo, 5º duca di Marino, 1º duca di Miraglia, marchese di Cave e Giuliana, conte di Ceccano, barone di Santa Caterina, signore di Anticoli, Castro, Genazzano, Ripi, Rocca di Cave, Rocca di Papa ed altri feudi e cavaliere dell'Ordine dello Speron d'oro. Morì a Roma il 15 aprile 1689.

AscendenzaModifica

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Marcantonio III Colonna Fabrizio Colonna  
 
Anna Borromeo  
Filippo I Colonna  
Felice Orsina Damasceni Fabio Damasceni  
 
Maria Felice Mignucci Peretti  
Marcantonio V Colonna  
Girolamo Tomacelli Silvestro Tomacelli  
 
Barbara Brisac  
Lucrezia Tomacelli  
Ippolita Ruffo Paolo Ruffo  
 
Diana Carafa  
Lorenzo Onofrio Colonna  
Tomaso Gioeni Lorenzo Gioeni  
 
Caterina Cardona  
Lorenzo Gioeni  
Susanna Beccadelli Giberto Beccadelli  
 
?  
Isabella Gioeni  
Francesco Avarna ?  
 
?  
Antonia Avarna  
? Sacanno ?  
 
?  
 

DiscendenzaModifica

Il 15 aprile 1661 sposò a Parigi Maria Mancini, figlia di Michele Lorenzo. Non fu un matrimonio felice, tant'è che Maria, ossessionata dal dubbio che il marito la volesse uccidere, fuggì da Roma. La coppia ebbe i seguenti figli:

OnorificenzeModifica

  Cavaliere dell'Ordine del Toson d'oro
  Cavaliere dell'Ordine dello Speron d'oro (Vaticano)

NoteModifica

  1. ^ a b DBI.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN52501095 · ISNI (EN0000 0001 2133 1683 · SBN MUSV080758 · BAV 495/254471 · CERL cnp01382262 · ULAN (EN500260808 · LCCN (ENn98001648 · GND (DE119521334 · BNF (FRcb14628697z (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n98001648
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie