Lorenzo Ruiz

missionario filippino
Nota disambigua.svg Disambiguazione – "San Lorenzo Ruiz" rimanda qui. Se stai cercando l'omonima municipalità delle Filippine, vedi San Lorenzo Ruiz (Filippine).
San Lorenzo Ruiz
SanLaurentiusRuizdeManilaProtoMartirodeFilipinasPublication.jpg
 

Catechista e Martire

 
Nascita1600
Morte29 settembre 1637
Venerato daChiesa cattolica
Beatificazione18 febbraio 1981
Canonizzazione18 ottobre 1987
Ricorrenza28 settembre

Lorenzo Ruiz (Binondo, 1600 circa – Nagasaki, 29 settembre 1637) è stato un catechista cattolico filippino, ucciso in Giappone con quindici compagni di fede (in gran parte frati domenicani); nel 1987 è stato proclamato santo da papa Giovanni Paolo II.

BiografiaModifica

Padre di famiglia, Lorenzo Ruiz si unì ad un gruppo di missionari domenicani della provincia del Santo Rosario (Filippine) e svolse il suo apostolato presso vari paesi asiatici (Taiwan, Giappone).

Il gruppo (nove sacerdoti, due frati e tre terziarie, tutti dell'Ordine dei Predicatori, e tre laici, tra cui Lorenzo) venne arrestato a Nagasaki e, dopo essere stati sottoposti a vari tormenti, vennero messi a morte (in vari periodi, tra il 1633 ed il 1637): calati a testa in giù in una fossa piena di rifiuti, vennero lasciati spegnersi lentamente.

Papa Giovanni Paolo II ha beatificato Lorenzo Ruiz ed i suoi compagni il 18 febbraio 1981 a Manila e li ha iscritti nel catalogo dei santi il 18 ottobre 1987.

Memoria liturgica il 28 settembre.

Elenco dei sedici martiriModifica

Il gruppo di cui faceva parte Lorenzo Ruiz è conosciuto sotto il nome di sedici martiri di Nagasaki. Il Martirologio Romano li ricorda nei rispettivi anniversari della morte. Questo l'elenco completo:

  • Domenico Ibanez de Erquicia Pérez de Lete, sacerdote domenicano, 14 agosto;
  • Francesco Shoyemon, novizio domenicano, 14 agosto;
  • Giacomo Kyuhei Gorobioye Tomonaga, sacerdote domenicano, 17 agosto;
  • Michele Kurobioye, laico, 17 agosto;
  • Luca Alonso Gorda, sacerdote domenicano, 19 ottobre;
  • Matteo Kohioye, novizio domenicano, 19 ottobre;
  • Maddalena di Nagasaki, terziaria domenicana e agostiniana, 15 ottobre;
  • Marina di Omura, terziaria domenicana, 11 novembre;
  • Giacinto Giordano Ansalone, sacerdote domenicano, 17 novembre;
  • Tommaso Hioji Kokuzayemon Nishi, sacerdote domenicano, 17 novembre;
  • Antonio Gonzalez, sacerdote domenicano, 24 settembre;
  • Guglielmo Courtet (Tommaso di San Domenico), sacerdote domenicano, 29 settembre;
  • Michele di Aozaraza, sacerdote domenicano, 29 settembre;
  • Vincenzo Shiwozuka (Vincenzo della Croce), sacerdote domenicano, 29 settembre;
  • Lorenzo Ruiz di Manila, laico, 29 settembre;
  • Lazzaro di Kyoto, laico, 29 settembre.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN13107120 · ISNI (EN0000 0004 4286 9142 · LCCN (ENn84032445 · GND (DE11895413X · BAV (EN495/46770 · CERL cnp00543272 · WorldCat Identities (ENlccn-n84032445