Apri il menu principale
Loris Beoni
Nazionalità Italia Italia
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex calciatore)
Squadra Juventus (Coll. tecnico)
Carriera
Carriera da allenatore
1984-1985Bisection vertical White HEX-FF0000.svg TegoletoJuniores
1987-1989Bianco e Verde.svg Levane
1989-1990600px solid HEX-8E3145.svg Castelnuovese
1990-1991Bisection vertical White HEX-FF0000.svg Tegoleto
1991-1994600px solid HEX-8E3145.svg Castelnuovese
1994-1998Sansovino
1998-1999Figline
1999-2000Sansovino
2000-2002Sinalunghese
2002-2005SangiovanneseGiovanili
2005-2007Sansovino
2007-2008Carrarese
2008-2009Gubbio
2010-2011Messina
2011-2012Sansovino
2013-2014Bastia
2014-2015Rieti
2015-2016Sambenedettese
2016-2017Folgore Caratese
2017-2018NapoliPrimavera
2019- JuventusColl. tecnico
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 10 luglio 2019

Loris Beoni (Arezzo, 11 agosto 1958) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, collaboratore tecnico della Juventus.

BiografiaModifica

Nasce ad Arezzo dove effettuerà i suoi studi, fino a conseguire il diploma di laurea ISEF all'Università di Firenze. Cresciuto nel settore giovanile dell'Arezzo, proseguirà la sua carriera di centrocampista nelle categorie dilettantistiche toscane.

Caratteristiche tecnicheModifica

AllenatoreModifica

Nelle sue squadre predilige utilizzare il sistema di gioco 4-2-3-1, pur avendo sperimentato anche il 4-3-3. All'inizio della sua carriera ha allenato Maurizio Sarri, di cui è stato poi compagno e avversario in panchina.

CarrieraModifica

AllenatoreModifica

Comincia ad allenare ancora 26enne alla guida della Juniores del Tegoleto. Nel 1987 abbina al ruolo di calciatore quello di allenatore in campo. Dopo aver ottenuto un paio di promozioni con Levane e Castelnuovese, proprio alla guida degli amaranto valdarnesi avrà modo di allenare, nel 1989-1990, Maurizio Sarri, prima che questi cominci la sua carriera in panchina a metà della stagione successiva.

Dopo sette stagioni in Eccellenza tra Sansovino, Figline e Sinalunghese, diventa responsabile del settore giovanile della Sangiovannese dove rimarrà per un triennio, vincendo il campionato Berretti nell'edizione 2004-2005. Sempre del 2005 è il suo debutto da allenatore nei professionisti, in Serie C2, alla guida della Sansovino. Alla fine del girone di andata la squadra di Beoni è in testa alla classifica; terminerà la stagione al terzo posto, disputando la finale play-off contro il Sassuolo, dopo aver eliminato il Benevento in semifinale.

Nelle dieci stagioni successive Beoni allenerà Sansovino, Carrarese e Gubbio in C2, e Messina, ancora Sansovino, Bastia, Rieti, Sambenedettese (dov'è esonerato pur trovandosi in testa alla classifica[1]) e Folgore Caratese in Serie D, prima di essere chiamato nell'ottobre 2017 ad allenare la formazione giovanile del Napoli, penultima nel campionato Primavera,[2] e che il tecnico toscano traghetterà alla salvezza.[3]

Nel luglio 2019, Sarri lo chiama con sé alla Juventus, per far parte del suo staff tecnico.[4]

NoteModifica

  1. ^ Terremoto Samb: silurati mister e diesse, su sport.corriereadriatico.it, 19 ottobre 2015 (archiviato dall'url originale il 6 maggio 2016).
  2. ^ Primavera Napoli, Loris Beoni sarà il nuovo allenatore, su gianlucadimarzio.com, 19 ottobre 2017.
  3. ^ Alessandro Sacco, Festa salvezza del Napoli Primavera di Beoni, su ilnapolionline.com, 19 maggio 2018.
  4. ^ Lo staff della prima squadra 2019-2020, su juventus.com, 10 luglio 2019.