Los Borbones en pelota

Los Borbones en pelota è il titolo di una raccolta di fogli satirici realizzati nei mesi successivi alla Rivoluzione del 1868.[1] Sono 89 scene dipinte ad acquarello, molto procaci e addirittura pornografiche, che rappresentano caricature di personaggi pubblici negli ultimi anni del regno di Isabella II, soprattutto di esponenti della famiglia reale. Sono accompagnate da testi affilati e allusivi e a volte anche poetici. Furono pubblicate solo nel 1991, assieme agli studi di Robert Pageard, Lee Fontanella e María Dolores Cabra Loredo.

Foglio della raccolta
Isabella II fornicando con un asino

Paternità dell'operaModifica

Firmati con lo pseudonimo di SEM, i fogli sono attribuiti ai fratelli Bécquer, Gustavo Adolfo come poeta e Valeriano Domínguez come pittore, come progetto congiunto.

Nonostante ciò, i ricercatori Jesús Rubio e Joan Estruch sostengono che l'autore dell'opera sia un pittore repubblicano chiamato Francisco Ortego.[2]

BibliografiaModifica

NoteModifica

  1. ^ Bourdiel, 2012, p. 31.
  2. ^ (ES) Irene Mizrahi, La poética dialógica de Bécquer, Rodopi, 1998, ISBN 978-90-420-0275-3. URL consultato il 28 aprile 2022.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica