Lotidae

famiglia di pesci
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Lotidae
Trüsche Walchensee.jpg
Lota lota
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Ramo Bilateria
Phylum Chordata
Subphylum Vertebrata
Superclasse Gnathostomata
Classe Actinopterygii
Sottoclasse Neopterygii
Infraclasse Teleostei
Superordine Paracanthopterygii
Ordine Gadiformes
Famiglia Lotidae

I Lotidae sono una famiglia di pesci ossei appartenenti all'ordine Gadiformes.

Distribuzione e habitatModifica

Questa famiglia è più frequente in acque fredde che in acque calde ed è diffusa soprattutto alle alte latitudini (ma 5 si trovano anche nel mar Mediterraneo) dell'emisfero nord e, con poche specie, dell'emisfero sud. Lota lota è presente nelle zone fredde di tutto l'emisfero nord (anche in Italia nei laghi prealpini).

Alcune specie vivono in acque profonde o abissali (come Brosme brosme), altre (come i Gaidropsarus) anche in meno di un metro.

DescrizioneModifica

I membri di questa famiglia sono molto simili ai Gadidae (a cui sono stati a lungo riuniti). Hanno da una a tre pinne dorsali ed una sola pinna anale. La pinna caudale è arrotondata. Il barbiglio sotto il mento è sempre presente e in molte specie ce ne sono altre 1 o 2 paia mandibolari.

Molva molva è la specie più grande e può misurare fino a 2 metri, la dimensione media è però assai più piccola.

BiologiaModifica

Le uova sono pelagiche ed hanno una goccia oleosa. Si tratta di specie bentoniche.

PescaModifica

Alcune specie come Brosme brosme hanno una discreta importanza per la pesca commerciale.

SpecieModifica

BibliografiaModifica

  • Tortonese E. Osteichthyes, Calderini, 1975 (come sottofamiglia dei Gadidae).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci