CrossCup de Hannut

(Reindirizzamento da Lotto Cross Cup de Hannut)
CrossCup de Hannut
SportAthletics pictogram.svg Atletica leggera
Tipoindividuale
FederazioneEAA
PaeseBelgio Belgio
LuogoHannut
Impiantostadio Lucien Gustin
Cadenzaannuale
DisciplineCorsa campestre
Sito Internetsport.be/crosscup
Storia
Fondazione1941
Numero edizioni74
Ultimo vincitoreAndy Vernon
Birtukan Adamu
Ultima edizione2017

La CrossCup de Hannut è una corsa campestre organizzata annualmente a gennaio o a febbraio ad Hannut, in Belgio. Alla gara, che inclusa nel circuito internazionale dei Cross Country Permit Meeting della European Athletic Association, partecipano atleti provenienti dall'Europa e dall'Africa.[1]

StoriaModifica

Tipicamente organizzata per gennaio o febbraio, la gara venne per la prima volta predisposta nel 1941 comprendendo solamente la corsa per gli uomini. In questa prima edizione parteciparono diversi atleti belgi, tra cui Gaston Reiff e Marcel Vandewattyne. Negli anni cinquanta del XX secolo raggiunse un'importanza internazionale: in questo decennio vi parteciparono campioni olimpici come Derek Ibbotson, Gordon Pirie e Franjo Mihalić. Dominatori del Lotto Cross Cup de Hannut dei decenni successivi furono Gaston Roelants, Emiel Puttemans e Vincent Rousseau.

Nel 1977 venne introdotta la gara femminile[2]. Essendo corsa dal 1941, il Lotto Cross Cup de Hannut è tra le più antiche corse campestri organizzate in Belgio[3]. Dal 2000 è aumentata la partecipazione, e le vittorie, degli atleti etiopi a kenioti, sia nella corsa maschile che in quella femminile[2].

Il percorso della gara misura 10,5 km per la competizione maschile e 6,5 km per quella femminile, mentre è di 4,5 km la gara junior femminile. Sono anche presenti due gare destinati a ragazzi oltre che due memorial dedicati a due atleti belgi del passato, il "5 km Véronique Collard" per le atlete donne e il "10 km Leon Schots" per gli uomini[4]. Il percorso del Lotto Cross Cup de Hannut si sviluppa su un circuito basato su tre giri: questo percorso si sviluppa intorno allo stadio Lucien Gustin[5].

Albo d'oroModifica

Edizione Anno Vincitore gara maschile Tempo (m:s) Vincitrice gara femminile Tempo (m:s)
I 1941   P. Willems Non disputato
II 1942   Eduard Schroeven
III 1943   Gaston Reiff
IV 1944   Eduard Schroeven
Non disputata a causa della seconda guerra mondiale
V 1947   Gaston Reiff
VI 1948   Emile Renson
VII 1949   Raphaël Pujazon
VIII 1950   Lucien Theys
XIX 1951   Marcel Vandewattyne 34:02
XX 1952   Marcel Vandewattyne
XXI 1953   Marcel Vandewattyne
XXII 1954   Ken Norris
XXIII 1955   Gordon Pirie 43:05
XIV 1956   Derek Ibbotson
XV 1957   Ken Norris 36:29
XVI 1958   Franjo Mihalić 33:52.8
XVII 1959   Marcel Vandewattyne 32:38
XVIII 1960   Hedwig Leenaert 35:51
XIX 1961   Rhadi Ben Abdesselam 39:27
XX 1962   Gaston Roelants 37:48.2
XXI 1963   Tim Johnston 32:07.7
XXII 1964   Gaston Roelants 32:41.2
XXIII 1965   Gaston Roelants 31:49.0
XXIV 1966   Gaston Roelants 32:20
XXV 1967   Gaston Roelants 26:38.4
XXVI 1968   Lachlan Stewart 27:08
XXVII 1969   Gaston Roelants 27:25
XXVIII 1970   René Goris 26:56
XXIX 1971   Willy Polleunis
XXX 1972   Gaston Roelants
XXXI 1973   Emiel Puttemans 24:10
XXXII 1974   Emiel Puttemans 24:04
XXXIII 1975   Emiel Puttemans 24:33
XXXIV 1976   Eddy Van Mullem 28:13
XXXV 1977   Detlef Uhlemann 21:22   Sonja Castelein
XXXVI 1978   Valdur Koha ?
XXXVII 1979   Alex Hagelsteens   Lucienne Michaux
XXXVIII 1980   Fernando Mamede 26:23.3   Maria Steels
XXXIX 1981   Léon Schots   Veronique Collard
XL 1982   Jacques Boxberger ?
Nel 1983 non è stata disputata perché è stata spostata da novembre a febbraio
XLI 1984   Eddy De Pauw 35:06.1   Francine Peeters
XLII 1985   Nathaniel Muir   Betty Van Steenbroeck
XLIII 1986   Vincent Rousseau   Betty Van Steenbroeck
XLIV 1987   Roger Hackney 39:29   Ria Van Landeghem 17:35
XLV 1988   Vincent Rousseau   Veronique Collard
XLVI 1989   António Pinto 32:12   Marleen Renders 21:06.0
XLVII 1990   Richard Nerurkar 33:39   Veronique Collard 20:01
XLVIII 1991   Vincent Rousseau   Marcianne Mukamurenzi
XLIX 1992   Vincent Rousseau 27:35   Lieve Slegers 16:54
L 1993   Vincent Rousseau   Ingrid Delagrange
LI 1994   Ruddy Walem   Ingrid Delagrange
LII 1995   Laban Chege   Selina Chirchir
LIII 1996   Benoît Zwierzchiewski 34:12   Elena Fidatov 19:34
LIV 1997   Mohammed Mourhit 35:15   Getenesh Urge 20:22
LV 1998   Mohammed Mourhit 29:56   Elena Fidatov 18:38
LVI 1999   Ovidiu Tat 33:12   Anja Smolders 18:45
LVII 2000   Tom Compernolle 33:44   Veerle Dejaeghere 19:17
LVIII 2001   Tom Van Hooste 36:31   Anja Smolders 19:29
LIX 2002   Shadrack Kosgei 36:49   Liz Yelling 19:59
LX 2003   Shadrack Kosgei 37:56   Lenah Cheruiyot 20:24
LXI 2004   Wilson Chemweno 35:15   Teyba Erkesso 18:46
LXII 2005   Luke Kipkosgei 34:53   Benita Johnson 18:34
LXIII 2006   Mike Kigen 32:51   Girma Chaltu 17:49
LXIV 2007   Simon Arusei 35:11   Florence Kiplagat 18:53
LXV 2008   Leonard Komon 33:42   Linet Masai 18:09
LXVI 2009   Dino Sefir 32:57   Margaret Muriuki 18:15
LXVII 2010   Onèsphore Nkunzimana 31:06   Almensh Belete 19:25
LXVIII 2011   Atelaw Yeshetela 32:17   Gemma Steel 19:58
LXIX 2012   Conseslus Kipruto 31:22   Valentine Kipketer 21:17
LXX 2013   Aweke Ayalew 30:16   Sofia Assefa 20:40
LXXI 2014   Titus Mbishei 26:43   Birtukan Adamu 20:16
LXXII 2015   Dame Tasama 32:52   Louise Carton 22:04
LXXIII 2016   Dame Tasama 28:27   Birtukan Fente 18:53
LXIV 2017   Andy Vernon 26:54   Birtukan Adamu 20:17

NoteModifica

  1. ^ (FR) Beau plateau pour la Lotto Crosscup à Hannut [collegamento interrotto], su sport.be.msn.com. URL consultato l'8 giugno 2017.
  2. ^ a b (EN) Hannut Cross, su arrs.net. URL consultato l'8 giugno 2017 (archiviato dall'url originale il 15 novembre 2016).
  3. ^ (EN) Erkesso-Ghezielle rematch on tap in Hannut - Lotto Cross Cup preview, su iaaf.org. URL consultato l'8 giugno 2017 (archiviato dall'url originale l'8 febbraio 2006).
  4. ^ (FR) Lotto CrossCup de Hannut Grand Prix de la Province de Liège [collegamento interrotto], su sport.be.msn.com. URL consultato l'8 giugno 2017.
  5. ^ (FR) FC Hannut Athlétisme, su hannutathletisme.be. URL consultato l'8 giugno 2017.

Collegamenti esterniModifica