Louis Lynagh

rugbista a 15 italo-australiano

Louis Lynagh (Treviso, 3 dicembre 2000) è un rugbista a 15 italiano, tre quarti ala dell'Harlequins.

Louis Lynagh
Lynagh nel prepartita dell’incontro del Sei Nazioni 2024 contro la Scozia
Dati biografici
Paese Bandiera dell'Italia Italia
Altezza 180 cm
Peso 96 kg
Familiari Michael Lynagh (padre)
Rugby a 15
Ruolo Tre quarti ala
Squadra Harlequins
Carriera
Attività giovanile
2005-14Richmond
2014-19Harlequins
Attività di club[1]
2019-Harlequins51 (110)
Attività in franchise
2024-Benetton
Attività da giocatore internazionale
2024-Bandiera dell'Italia Italia2 (5)

1. A partire dalla stagione 1995-96 le statistiche di club si riferiscono ai soli campionati maggiori professionistici di Lega
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito

Statistiche aggiornate al 30 aprile 2024

Biografia modifica

Figlio del rugbista australiano Michael Lynagh, campione del mondo nel 1991, e dell'italiana Isabella Franchin, da questi conosciuta ai tempi della militanza nel Benetton, Louis Lynagh crebbe in Inghilterra dall'età di quattro anni[1].

Formatosi nelle giovanili del Richmond, a 13 anni passò all'Harlequins[2]. Debuttante in Premiership a ottobre 2020 nelle file dei Quins, contribuì con una meta in finale contro Exeter alla vittoria del campionato alla fine della stagione d'esordio[3].

Già nelle giovanili dell'Inghilterra dalla U-16 in avanti[4], a settembre 2021 fu aggregato dall'allora C.T. Eddie Jones alla squadra maggiore per una serie di sedute d'allenamento[5], ma non fu mai schierato in campo.

Essendo Lynagh idoneo a rappresentare, a livello internazionale, sia l'Italia che l'Australia per ascendenza genitoriale nonché l'Inghilterra per formazione rugbistica, il C.T. della nazionale italiana Gonzalo Quesada ne saggiò l'interesse a rappresentare il suo Paese di nascita, ricevendo riscontro positivo; dopo l'annuncio del suo trasferimento a Treviso per la stagione 2024-25[6] giunse anche l'esordio a Roma con l'Italia, nell'incontro del Sei Nazioni 2024 contro la Scozia in cui realizzò anche una meta contribuendo alla vittoria azzurra, la prima in casa dal 2013[7].

Palmarès modifica

Note modifica

  1. ^ Papà leggenda Wallabie, lui stella in Premier: la storia di Louis Lynagh che ha scelto l'Italia, in la Gazzetta dello Sport, 7 marzo 2024. URL consultato l'8 marzo 2024.
  2. ^ (EN) Brent Pilnick, Quins hero Lynagh has 'massive future', in BBC, 26 giugno 2021. URL consultato l'8 marzo 2024.
  3. ^ (EN) Robert Kitson, Harlequins end wait for Premiership title with thrilling final win over Exeter, in The Observer, 26 giugno 2021. URL consultato il 25 maggio 2023.
  4. ^ (EN) Andrew Lawton, England defeated by France in U18 International series opener, Premiership Rugby, 11 agosto 2018. URL consultato il 7 maggio 2024 (archiviato dall'url originale il 2 agosto 2021).
  5. ^ (EN) Chris Jones, Louis Lynagh called up by England - Billy & Mako Vunipola plus George Ford left out, BBC, 21 settembre 2021. URL consultato il 7 maggio 2024.
  6. ^ Louis Lynagh è il primo acquisto dei Leoni per la stagione 2024/2025, su benettonrugby.it, Benetton Rugby, 12 febbraio 2024. URL consultato l'8 marzo 2024 (archiviato il 25 febbraio 2024).
  7. ^ Massimo Calandri, Sei Nazioni, Italia-Scozia 31-29: all’Olimpico impresa degli azzurri, in la Repubblica, 9 marzo 2024. URL consultato il 7 maggio 2023.

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica