Lover (singolo Taylor Swift)

singolo di Taylor Swift del 2019
Lover
Lover Taylor Swift.jpeg
Screenshot tratto dal video del brano
ArtistaTaylor Swift
Tipo albumSingolo
Pubblicazione16 agosto 2019
Durata3:41
Album di provenienzaLover
GenereCountry[1][2][3]
Indie folk[3]
Alternative country[4]
EtichettaRepublic Records
ProduttoreJack Antonoff, Taylor Swift
RegistrazioneElectric Lady Studios, New York (New York)
FormatiDownload digitale, streaming
Certificazioni
Dischi d'argentoRegno Unito Regno Unito[5]
(vendite: 200 000+)
Dischi d'oroNuova Zelanda Nuova Zelanda[6]
(vendite: 15 000+)
Dischi di platinoAustralia Australia[7]
(vendite: 70 000+)
Canada Canada (3)[8]
(vendite: 240 000+)
Taylor Swift - cronologia
Singolo precedente
(2019)
Singolo successivo
(2019)

Lover è un singolo della cantante statunitense Taylor Swift, pubblicato il 16 agosto 2019 come terzo estratto dal settimo album in studio omonimo.

DescrizioneModifica

Il brano rappresenta un ritorno della cantante alle sonorità country degli esordi ed è stato scritto e composto da Taylor Swift e prodotto da quest'ultima insieme a Jack Antonoff.[1][2] La cantante ha scritto la canzone una notte prima di incontrare il produttore agli Electric Lady Studios, dove hanno prodotto la canzone in sei ore.[9] I due inoltre hanno collaborato in precedenza in 1989, I Don't Wanna Live Forever e Reputation, nonché nel singolo precedente, The Archer.

PromozioneModifica

Il singolo è stato annunciato l'11 agosto 2019 dalla stessa Taylor in occasione della premiazione per l'Icon Award ai Teen Choice Awards. In tale evento l'artista ha annunciato come data di uscita del singolo venerdì 16 agosto 2019.[10]

Taylor Swift si è esibita per la prima volta con la canzone ai MTV Video Music Awards 2019, insieme a You Need to Calm Down. Ha cantato suonando una chitarra, circondata da luci blu e una luna sospesa.[11] L'ha cantata anche il successivo 2 settembre al Live Lounge della BBC Radio 1[12] e il 9 dello stesso mese al teatro Olympia di Parigi, durante un concerto intitolato City of Lover.[13] Il 5 ottobre 2019 la cantante si è esibita con una versione al pianoforte del singolo al Saturday Night Live,[14] l'11 ottobre ad un concerto per NPR Music[15] e il 19 ottobre in occasione del We Can Survive, un concerto di beneficenza.[16] Il successivo 24 novembre ha cantato un medley di sei suoi successi agli American Music Awards 2019; durante l'esibizione di Lover è stata accompagnata dai ballerini classici Misty Copeland e Craig Hall.[17] È stata poi inclusa nella setlist della cantante al Jingle Bell Ball 2019 di Capital FM a Londra.[18]

AccoglienzaModifica

Lover ha ricevuto l'acclamo universale da parte dei critici musicali. Jason Lipshutz di Billboard ne ha elogiato il romanticismo.[19] Scrivendo per Vox, Constance Grady ha definito la canzone «un gradito promemoria di ciò che ha reso Swift una forza così inarrestabile ai suoi esordi».[20] Ellie Bate di BuzzFeed News ha scritto che la canzone è «una lettera d'amore per una persona con cui si vuole stare per sempre», ritenendola adatta ai matrimoni,[21] opinione condivisa da Mary Elizabeth Andriotis di Teen Vogue.[22]

Craig Jenkins di Vulture ha paragonato la canzone a Fade Into You dei Mazzy Star e alla cover di Sweet Jane dei Cowboy Junkies.[23] Nate Jones della medesima pubblicazione l'ha posizionata trentaduesima nella sua classifica delle canzoni della cantante.[24] Scrivendo per Forbes, Hugh McIntyre ne ha lodato le sonorità nostalgiche e la scelta di pubblicarla prima dell'album, ma ha messo in dubbio la longevità del suo successo.[25] Alyssa Bailey di Elle l'ha definita una delle canzoni più personali della cantante.[26] Scrivendo per il Daily Telegraph, Alice Vincent ha dato alla canzone quattro stelle e ha lodato il ritorno alle vecchie sonorità della cantante.[27]

Video musicaleModifica

Taylor Swift e Drew Kirsch hanno diretto il videoclip del singolo. Il 15 agosto 2019, Swift ha annunciato che il video musicale sarebbe stato presentato durante una diretta su YouTube il giorno prima della pubblicazione dell'album, il 22 agosto 2019.[28] Il suo concetto è stato ispirato dalla canzone You Are in Love del quinto album 1989. Nel video, il ballerino Christian Owens interpreta l'interesse amoroso di Swift. In precedenza, aveva partecipato a due tournée della cantante, The 1989 World Tour e Reputation Stadium Tour.[29] Il ruolo di Owens nel video è stato rivelato durante la diretta che ha preceduto l'uscita del video musicale, dove Swift lo ha definito "una delle persone più talentuose" che conosce.[30] Il video è stato girato su un set di Hollywood.[31]

SinossiModifica

Swift e Owens vestono i panni di una coppia che vive in una casa composta da sette stanze dipinte con colori vivaci, ognuna delle quali rappresenta uno dei suoi sette album in studio.[32] Dopo vari litigi, si scopre che la casa si trova in una palla di neve di Natale, che hanno regalato alla figlia in un futuro non troppo lontano.[33] Tra i vari scenari, viene mostrata la cantante che suona una chitarra e la coppia che nuota in un acquario.[34][35] Il video comprende riferimenti a due tracce dell'album, Cruel Summer ed Afterglow.[36]

AccoglienzaModifica

Salvatore Maicki del The Fader ha scritto che il video è esattamente come immaginerebbe Swift protagonista in un film del canale americano Lifetime.[37] Scrivendo per Teen Vogue, Mary Elizabeth Andriotis ha paragonato il video alle opere di Wes Anderson. Ha anche elogiato la scelta di Owens come interesse amoroso di Swift, ritenendolo un cambiamento rinfrescante.[33] Lauren Huff di Entertainment Weekly ha notato i colori più pacati rispetto al precedente videoclip di You Need to Calm Down.[38]

Premi e riconoscimentiModifica

Lover è stata candidata nella categoria Canzone dell'anno ai Grammy Awards 2020, rendendo Taylor Swift la seconda donna ad aver accumulato quattro candidature totali nella categoria, dopo Marilyn Bergman.[39] Lo scenografo Kurt Gefke è stato nominato alla ventiquattresima edizione degli ADG Excellence in Production Design Award nella categoria Short Format: Web Series, Music Video or Commercial grazie al suo lavoro per il videoclip.[40] La canzone ha inoltre ricevuto una candidatura agli iHeartRadio Music Awards 2020 per Miglior cover, eseguita da Keith Urban.[41]

TracceModifica

Download digitale – Live from Paris
  1. Lover (Live from Paris) – 3:49

FormazioneModifica

Altre versioniModifica

Remix con Shawn MendesModifica

Lover (Remix)
ArtistaTaylor Swift
FeaturingShawn Mendes
Tipo albumSingolo
Pubblicazione13 novembre 2019
Durata3:41
GenereCountry
Indie folk
Pop
EtichettaRepublic Records, Taylor Swift Productions
ProduttoreJack Antonoff
Registrazione2019
FormatiDownload digitale, streaming
Shawn Mendes - cronologia
Singolo precedente
(2019)
Singolo successivo

Il 13 novembre 2019 è stato pubblicato un remix del singolo caratterizzato dalla partecipazione del cantante canadese Shawn Mendes.[42]

Antefatti e descrizioneModifica

Il remix è stato annunciato a sorpresa lo stesso giorno della sua commercializzazione da Taylor Swift.[43] Zubin Thakkar, chitarrista ed engineer di Shawn Mendes, ha rivelato che quest'ultimo ha scritto la sua parte una settimana prima della commercializzazione del remix, mentre si trovava tra Australia e Nuova Zelanda per la sua tournée.[44]

AccoglienzaModifica

Brittany Vincent di MTV sostiene che il remix rinforzi il romanticismo della versione originale di Lover.[45] Jael Goldfine, scrivendo per Paper, l'ha definita "piacevole e stucchevole".[46] Hannah Yasharoff di USA Today ha elogiato il remix per aver "ridato vita" al brano originale.[47]

AccoglienzaModifica

Kelsie Gibson di PopSugar ha scritto che il remix, rallentandola, rende la canzone più romantica.[48] Derrick Rossignol di UPROXX l'ha definita perfetta per i matrimoni,[49] mentre Regina Star, scrivendo per iHeartRadio, l'ha descritta come "accattivante ed incantevole".[50] Emily Belfiore di E! ne ha elogiato l'arrangiamento orchestrale.[51]

TracceModifica

  1. Lover (Remix) (feat. Shawn Mendes) – 3:41

Altri remixModifica

Il 26 novembre 2019 è stato pubblicato un secondo remix del singolo, intitolato Lover (First Dance Remix), basato sull'arrangiamento orchestrale impiegato due giorni prima nella performance agli AMAs 2019.[52]

Successo commercialeModifica

Il brano ha debuttato alla diciannovesima posizione della Billboard Hot 100 con 35 000 copie digitali vendute, grazie alle quali è entrato direttamente in cima alla Digital Songs, diventando la sua diciottesima numero uno ed estendendo pertanto il suo record di maggior brani in vetta alla classifica.[53] La settimana successiva ha raggiunto il decimo posto, diventando la venticinquesima top ten di Taylor Swift e facendola diventare la decima artista ad averne di più in assoluto, in un ex-aequo con Elvis Presley. La canzone è salita dalla 21ª alla 7ª posizione nella classifica dedicata allo streaming, grazie alle 29,1 milioni di riproduzioni accumulate, un incremento dell'81% rispetto alla settimana precedente.[54] Nella settimana del 23 novembre, in seguito a due giorni di conteggio del remix del singolo con Shawn Mendes, è risalito dalla 43ª alla 26ª posizione della classifica ed è tornato alla prima in quella digitale grazie a 20 000 copie vendute, un aumento del 192% rispetto alla settimana precedente.[55] Ha inoltre totalizzato tre settimane non consecutive in cima alla classifica digitale.[56]

Nel Regno Unito ha debuttato alla 23ª posizione della Official Singles Chart con 19 140 unità di vendita, diventando la ventiseiesima top 40 della cantante nella classifica,[57] e la settimana seguente ha raggiunto il 14º posto con altre 25 915 copie vendute.[58] In seguito alla commercializzazione del primo remix ufficiale, è rientrato in classifica grazie a 13 179 unità.[59]

In Australia il singolo ha debuttato alla 15ª posizione, risultando il più alto ingresso della settimana,[60] e la settimana seguente è salito alla 3ª, diventando la diciannovesima top ten di Taylor Swift nel paese.[61]

ClassificheModifica

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Alice Vincent, Taylor Swift's new single Lover, review: An endearing return to Country – with wedding bells, su The Daily Telegraph, 16 agosto 2019. URL consultato il 16 agosto 2019.
  2. ^ a b Mattia Marzi, Una brava cantautrice o un'ottima stratega? In "Lover" Taylor Swift si rivela, Rockol, 24 agosto 2019. URL consultato il 27 agosto 2019.
  3. ^ a b (EN) Annie Zaleski, Taylor Swift is done proving herself on the resonant "Lover", su The A.V. Club, 26 agosto 2019. URL consultato il 27 agosto 2019.
  4. ^ (EN) Nate Jones, All 128 Taylor Swift Songs, Ranked From Worst to Best, su Vulture, 16 agosto 2019. URL consultato il 27 agosto 2019.
  5. ^ (EN) Lover, British Phonographic Industry. URL consultato il 13 dicembre 2019.
  6. ^ (EN) NZ Top 40 Singles Chart: 18 November 2019, The Official NZ Music Charts. URL consultato il 16 novembre 2019.
  7. ^ (EN) ARIA Charts - Accreditations - 2019 Singles, Australian Recording Industry Association. URL consultato il 26 ottobre 2019.
  8. ^ (EN) Lover – Gold/Platinum, Music Canada. URL consultato il 7 maggio 2020.
  9. ^ (EN) Ashley Iasimone, Jack Antonoff Says Taylor Swift 'Wrote Every Stitch' of New Song 'Lover' Before He Joined Her in the Studio, su Billboard, 17 agosto 2019. URL consultato il 26 agosto 2019.
  10. ^ (EN) Sofiana Ramli, Surprise! A new Taylor Swift single is arriving this Friday, su New Musical Express, 12 agosto 2019. URL consultato il 15 agosto 2019.
  11. ^ (EN) Brittany Spanos, Watch Taylor Swift Open 2019 VMAs with 'You Need to Calm Down', 'Lover', su Rolling Stone, 27 agosto 2019. URL consultato il 27 agosto 2019.
  12. ^ (EN) Mitchell Peters, Taylor Swift Covers Phil Collins, Sings 'Holy Ground' & More at BBC Live Lounge: Watch, su Billboard, 2 settembre 2019. URL consultato il 6 ottobre 2019.
  13. ^ (EN) Hannah Mylrea, Taylor Swift in Paris: The City of Lover Concert review, su New Musical Express, 10 settembre 2019. URL consultato il 6 ottobre 2019.
  14. ^ Taylor Swift, 'Lover' e 'False God' al Saturday Night Live, su rockol.it, 6 ottobre 2019. URL consultato il 6 ottobre 2019.
  15. ^ (EN) Heran Mamo, Are You '…Ready For It?' Taylor Swift's Tiny Desk Concert Is About to Drop, su Billboard, 11 ottobre 2019. URL consultato il 25 novembre 2019.
  16. ^ (EN) Rania Aniftos, Taylor Swift, Billie Eilish & More Supported a Great Cause at 7th Annual We Can Survive Concert: Recap, su Billboard, 20 ottobre 2019. URL consultato il 25 novembre 2019.
  17. ^ (EN) Bianca Gracie, Taylor Swift Performs Major Medley Of Hits, Brings Out Surprise Guests For 'Shake It Off' at 2019 AMAs, su Billboard, 24 novembre 2019. URL consultato il 25 novembre 2019.
  18. ^ (EN) Ashley Iasimone, Taylor Swift Performs 'Christmas Tree Farm' Live for the First Time at Capital FM's Jingle Bell Ball: Watch, su Billboard, 8 dicembre 2019. URL consultato il 10 dicembre 2019.
  19. ^ (EN) Jason Lipshutz, First Stream: New Music From Normani, Taylor Swift, Young Thug, Miley Cyrus & More, su Billboard, 16 agosto 2019. URL consultato il 26 agosto 2019.
  20. ^ (EN) Constance Grady, With "Lover", Taylor Swift shows she can still write a perfect love song, su Vox, 16 agosto 2019. URL consultato il 26 agosto 2019.
  21. ^ (EN) Ellie Bate, Taylor Swift Just Dropped Her New Song, "Lover" — Here Are All The Clues We Missed, BuzzFeed News, 16 agosto 2019. URL consultato il 26 agosto 2019.
  22. ^ (EN) Mary Elizabeth Andriotis, Taylor Swift Just Released "Lover" and It Features Literal Wedding Vows, su Teen Vogue, 16 agosto 2019. URL consultato il 26 agosto 2019.
  23. ^ (EN) Craig Jenkins, Taylor and Miley Tell Two Tales of Love and Loss on 'Lover' and 'Slide Away', su Vulture, 16 agosto 2019. URL consultato il 26 agosto 2019.
  24. ^ (EN) Nate Jones, All 128 Taylor Swift Songs, Ranked From Worst to Best, su Vulture, 4 febbraio 2020. URL consultato il 29 giugno 2020.
  25. ^ (EN) Hugh McIntyre, Taylor Swift's New Single 'Lover' Is Pretty And Sweet, But Ultimately Not The Smash She Needs Right Now, su Forbes, 16 agosto 2019. URL consultato il 26 agosto 2019.
  26. ^ (EN) Alyssa Bailey, Taylor Swift’s 'Lover' Lyrics Offer a Glimpse Inside Her and Joe Alwyn's Relationship, su Elle, 16 agosto 2019. URL consultato il 26 agosto 2019.
  27. ^ (EN) Alice Vincent, Taylor Swift's new single Lover, review: An endearing return to Country – with wedding bells, su The Daily Telegraph, 16 agosto 2019. URL consultato il 16 agosto 2019.
  28. ^ (EN) Dano Nissen, Taylor Swift to Debut New Music Video, Take Part in Q&A on YouTube, su Variety, 15 agosto 2019. URL consultato il 26 agosto 2019.
  29. ^ (EN) Sukriti Wahi, Who Is The Handsome Stranger Who Plays Taylor Swift's Love Interest In Her New Music Video?, su Elle Australia, 23 agosto 2019. URL consultato il 26 agosto 2019.
  30. ^ (EN) Here's Why You Recognize Taylor Swift's Leading Man in "Lover", E!, 22 agosto 2019. URL consultato il 26 agosto 2019.
  31. ^ (EN) Taylor Swift on "Lover" and haters, CBS, 25 agosto 2019. URL consultato il 26 agosto 2019.
  32. ^ (EN) Taylor Swift Singles Out Her Favorite Moment From Her 'Lover' Music Video, su Billboard, 24 agosto 2019. URL consultato il 26 agosto 2019.
  33. ^ a b (EN) Condé Nast, Taylor Swift Finally Has a Black Love Interest in Her Latest Music Video, su Teen Vogue, 22 agosto 2019. URL consultato il 26 agosto 2019.
  34. ^ (EN) Jordan Crucchiola, Taylor Swift's 'Lover' Video Invites You Into Her Giant Dollhouse, su Vulture. URL consultato il 26 agosto 2019.
  35. ^ (EN) Melody Chiu, Taylor Swift Releases 'Lover' Music Video — and Reveals It Was Inspired by a Lyric Off of 1989, su People, 22 agosto 2019. URL consultato il 26 agosto 2019.
  36. ^ (EN) Madison Feller, All the Easter Eggs in Taylor Swift's 'Lover' Music Video, su Elle, 22 agosto 2019. URL consultato il 26 agosto 2019.
  37. ^ (EN) Salvatore Maicki, Watch Taylor Swift's new music video for "Lover", su The Fader, 22 agosto 2019. URL consultato il 26 agosto 2019.
  38. ^ (EN) Lauren Huff, Taylor Swift's 'Lover' music video is here, and it's so romantic, su Entertainment Weekly, 22 agosto 2019. URL consultato il 26 agosto 2019.
  39. ^ (EN) Hugh McIntyre, Taylor Swift's Song Of The Year Grammy Nomination May Be Her Most Important Yet, su Forbes, 22 novembre 2019. URL consultato il 25 novembre 2019.
  40. ^ (EN) Jazz Tangcay, The Irishman, Once Upon a Time, The Mandalorian Among Art Directors Guild Nominations, su Variety, 9 dicembre 2019. URL consultato il 20 aprile 2020.
  41. ^ (EN) Taylor Fields, 2020 iHeartRadio Music Awards Nominees Revealed: See the Full List, IHeartRadio, 8 gennaio 2020. URL consultato il 20 aprile 2020.
  42. ^ (EN) Brittany Spanos, Taylor Swift's 'Lover' Becomes a Duet Thanks to Shawn Mendes, su Rolling Stone, 13 novembre 2019. URL consultato il 13 novembre 2019.
  43. ^ (EN) Brittany Spanos, Taylor Swift's 'Lover' Becomes a Duet Thanks to Shawn Mendes, su Rolling Stone, 13 novembre 2019. URL consultato il 25 novembre 2019.
  44. ^ (EN) Alyssa Bailey, Shawn Mendes' New Taylor Swift 'Lover' Remix Lyrics Are a Love Letter to Camila Cabello, su Elle, 13 novembre 2019. URL consultato il 25 novembre 2019.
  45. ^ (EN) Brittany Vincent, Taylor Swift and Shawn Mendes's 'Lover' Remix Is Valentine's Day In A Song, MTV News, 13 novembre 2019. URL consultato il 25 novembre 2019.
  46. ^ (EN) Jael Goldfine, Shawn Mendes Cosplays as Taylor Swift's 'Lover' On Remix, su Paper, 13 novembre 2019. URL consultato il 25 novembre 2019.
  47. ^ (EN) Hannah Yasharoff, 'I won't let you fall': Taylor Swift, Shawn Mendes debut dreamy new lyrics in 'Lover' remix, su USA Today, 13 novembre 2019. URL consultato il 25 novembre 2019.
  48. ^ (EN) Kelsie Gibson, Hope My Future Spouse Likes Taylor Swift, Because This "Lover" Remix Is Gonna Be My Wedding Song, PopSugar, 26 novembre 2019. URL consultato il 27 novembre 2019.
  49. ^ (EN) Derrick Rossignol, Taylor Swift Releases Another 'Lover' Remix, Based On Her AMAs Performance, su UPROXX, 26 novembre 2019. URL consultato il 27 novembre 2019.
  50. ^ (EN) Regina Star, Taylor Swift Unveils Prom-Worthy 'Lover (First Dance Remix)': Listen, iHeartRadio, 26 novembre 2019. URL consultato il 27 novembre 2019.
  51. ^ (EN) Emily Belfiore, Taylor Swift’s Latest Lover Remix Is Her Most Gorgeous Yet, E!, 26 novembre 2019. URL consultato il 27 novembre 2019.
  52. ^ (EN) Taylor Swift Shares AMAs-Inspired 'First Dance' Remix of 'Lover': Stream It Now, su Billboard, 26 novembre 2019. URL consultato il 26 novembre 2019.
  53. ^ (EN) Gary Trust, Shawn Mendes & Camila Cabello's 'Señorita' Hits No. 1 on Billboard Hot 100, su Billboard, 26 agosto 2019. URL consultato il 26 agosto 2019.
  54. ^ (EN) Gary Trust, Lizzo's 'Truth Hurts' Hits No. 1 on Billboard Hot 100, Taylor Swift's 'Lover' Leaps to Top 10, su Billboard, 3 settembre 2019. URL consultato il 4 settembre 2019.
  55. ^ (EN) Gary Trust, Lewis Capaldi's 'Someone You Loved' Tops Hot 100 For Third Week, Tying Capitol Records Mark Held Since 1963, su Billboard, 18 novembre 2019. URL consultato il 18 novembre 2019.
  56. ^ (EN) Gary Trust, Post Malone's 'Circles' Hits No. 1 on Billboard Hot 100, Billie Eilish's 'Everything I Wanted' Blasts to Top 10, su Billboard, 25 novembre 2019. URL consultato il 25 novembre 2019.
  57. ^ (EN) Alan Jones, Charts analysis: Senorita reigns for a sixth week, su Music Week, 23 agosto 2019. URL consultato l'11 settembre 2019.
  58. ^ (EN) Alan Jones, Charts analysis: Capital collaborators Stormzy and Ed Sheeran leap to summit, su Music Week, 30 agosto 2019. URL consultato l'11 settembre 2019.
  59. ^ (EN) Alan Jones, Charts analysis: Dua Lipa and Billie Eilish can't catch Tones And I, su Music Week, 22 novembre 2019. URL consultato il 6 maggio 2020.
  60. ^ (EN) Gavin Ryan, Australian Charts: Tones and I spends fourth week as No 1 single, su noise11.com, 25 agosto 2019. URL consultato il 2 settembre 2019.
  61. ^ (EN) Gavin Ryan, Australian Charts: Melbourne's Tones & I spends 5th week at no 1, su noise11.com, 31 agosto 2019. URL consultato il 2 settembre 2019.
  62. ^ a b c d e f g h i j k l (NL) Taylor Swift - Lover, Ultratop. URL consultato il 23 agosto 2019.
  63. ^ (EN) Taylor Swift - Chart history (Billboard Canadian Hot 100), su Billboard. URL consultato il 28 agosto 2019.
  64. ^ (HR) ARC 100 - datum: 23. rujna 2019., HRT. URL consultato il 24 settembre 2019.
  65. ^ (ET) Siim Nestor, EESTI TIPP-40 MUUSIKAS: Taylor Swifti "Lover" vallutas ka Eesti, su Eesti Ekspress. URL consultato il 3 settembre 2019.
  66. ^ (EN) Official IFPI Charts - Digital Singles Chart (International) - Week: 35/2019, IFPI Greece. URL consultato l'11 settembre 2019 (archiviato dall'url originale l'11 settembre 2019).
  67. ^ (EN) DISCOGRAPHY - TAYLOR SWIFT, su irish-charts.com. URL consultato il 29 giugno 2020.
  68. ^ (IS) TÓNLISTINN - LÖG - Vika 38, 2019, Plötutíðindi. URL consultato il 23 settembre 2019 (archiviato dall'url originale il 23 settembre 2019).
  69. ^ (LV) Mūzikas Patēriņa Tops/ 35. nedēļa, Latvijas Izpildītāju un producentu apvienība. URL consultato il 10 ottobre 2019.
  70. ^ (EN) Taylor Swift, The Official Lebanese Top 20. URL consultato il 30 settembre 2019.
  71. ^ (LT) 2019 35-os SAVAITĖS (rugpjūčio 23-29 d.) SINGLŲ TOP100., AGATA. URL consultato il 9 ottobre 2019 (archiviato dall'url originale il 9 ottobre 2019).
  72. ^ (EN) RIM Charts - Top 20 Most Streamed International & Domestic Singles in Malaysia - Week 35 (23/08/2019 - 29/08/2019) (PDF), Recording Industry Association of Malaysia. URL consultato il 30 settembre 2019.
  73. ^ (PL) airplay - top - archiwum - 28.12.2019 - 03.01.2020, Związek Producentów Audio-Video. URL consultato l'8 gennaio 2020.
  74. ^ (EN) Lover - Full Official Chart History, Official Charts Company. URL consultato il 31 agosto 2019.
  75. ^ (CS) CZ - SINGLES DIGITAL - TOP 100 - TAYLOR SWIFT - Lover, International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato il 26 agosto 2019.
  76. ^ (EN) RIAS Top Charts - Week 35 (23 - 29 August 2019), Recording Industry Association Singapore. URL consultato l'11 settembre 2019 (archiviato dall'url originale il 5 settembre 2019).
  77. ^ (CS) SK - SINGLES DIGITAL - TOP 100 - TAYLOR SWIFT - Lover, International Federation of the Phonographic Industry. URL consultato il 26 agosto 2019.
  78. ^ (EN) Taylor Swift - Chart history (Hot 100), su Billboard. URL consultato il 26 agosto 2019.
  79. ^ (HU) Stream Top 40 slágerlista - 2019. 35. hét - 2019. 08. 23. - 2019. 08. 29., Hivatalos magyar slágerlisták. URL consultato l'11 settembre 2019.
  80. ^ (EN) ARIA Singles Chart 2019, ARIA Charts. URL consultato il 9 gennaio 2020.
  81. ^ (NL) Jaaroverzichten 2019, Ultratop. URL consultato il 20 dicembre 2019.
  82. ^ (EN) Year-End Charts - Canadian Hot 100 - 2019, su Billboard. URL consultato il 6 dicembre 2019.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica