Apri il menu principale
Luca Bellotti

Sottosegretario di Stato del Ministero del lavoro e delle politiche sociali
Durata mandato 5 maggio 2011 –
16 novembre 2011
Cotitolare Nello Musumeci
Presidente Silvio Berlusconi
Predecessore Ferruccio Fazio
Francesca Martini
Eugenia Roccella
Pasquale Viespoli
Successore Maria Cecilia Guerra

Deputato della Repubblica Italiana
Durata mandato 30 maggio 2001 –
14 marzo 2013
Legislature XIV, XV, XVI
Gruppo
parlamentare
PdL(fino al 30/07/10), Fli (fino al 19/02/11) Pdl (dal 22/02/11)
Circoscrizione Veneto

Dati generali
Partito politico Alleanza Nazionale (2001-2008)
Futuro e Libertà per l'Italia (2010-2011)
Il Popolo della Libertà (2008-2010; 2011-2013)
Titolo di studio Laurea in Scienze Politiche
Professione Imprenditore

Luca Bellotti (Trecenta, 23 ottobre 1957) è un politico italiano.

BiografiaModifica

Imprenditore, è stato presidente provinciale di Alleanza Nazionale a Rovigo e componente della direzione nazionale. Eletto consigliere regionale del Veneto nel 1995, assunse l'incarico di segretario dell'ufficio di Presidenza. Nel 1996 si è candidato alla Camera nel collegio di Rovigo: sostenuto dal centrodestra, ottenne il 37,1% dei voti e fu sconfitto dal rappresentante dell'Ulivo Gabriele Frigato. Successivamente nel 1999 gli venne affidato l'incarico di assessore regionale con delega al personale ed agli affari legali.

Nel 2000 rientra in Regione Veneto con l'incarico di assessore al bilancio, delega che lascerà nel 2001 perché eletto alla Camera dei deputati, elezioni politiche italiane del 2001, nel collegio maggioritario di Rovigo, in rappresentanza della coalizione di centrodestra. Rieletto alla Camera nel 2006, era capogruppo di Alleanza Nazionale nella Commissione Agricoltura.

Nel 2008 è eletto alla Camera nel Popolo della Libertà. Durante la XVI Legislatura esce dal partito guidato da Silvio Berlusconi per poi aderire, nel luglio 2010, a Futuro e Libertà per l'Italia. Il 9 settembre 2010 rassegna le dimissioni da Vice Coordinatore provinciale del Popolo della Libertà a Rovigo.[1] Il 19 febbraio 2011 lascia sia il gruppo parlamentare alla Camera di Futuro e Libertà sia il partito di Gianfranco Fini per ritornare nel Popolo della Libertà.[2].

Il 5 maggio 2011 viene nominato sottosegretario di Stato al Ministero del lavoro e delle politiche sociali del Governo Berlusconi IV[3][4].

NoteModifica

  1. ^ Bocchino: Esponenti di Fli lasceranno gli incarichi nel Pdl, in Libero, 9 settembre 2010. URL consultato il 19 febbraio 2011 (archiviato dall'url originale il 13 settembre 2010).
  2. ^ I finiani perdono un altro deputato. Alla Camera maggioranza a quota 319, in la Repubblica, 19 febbraio 2011. URL consultato il 19 febbraio 2011.
  3. ^ Davide Vecchi, Governo, da Cesario a Villari: chi sono i nuovi sottosegretari, in il Fatto Quotidiano, 5 maggio 2011. URL consultato il 5 maggio 2011.
  4. ^ Berlusconi decide il maxirimpasto "Nove nomine, ne faremo altri dieci", in la Repubblica, 5 maggio 2011. URL consultato il 5 maggio 2011.

Collegamenti esterniModifica