Apri il menu principale
Luca Benvenuto
UniversoDistretto di Polizia
Lingua orig.Italiano
1ª app. inL'agguato
Ultima app. inDivisi in due
Interpretato daSimone Corrente
SessoMaschio
Luogo di nascitaRoma
Data di nascita28 ottobre 1975
ProfessionePoliziotto

Luca Benvenuto è un personaggio fittizio della serie Distretto di Polizia, interpretato da Simone Corrente. Nella prima stagione, il personaggio si chiamava Luca Benvenuti, ma il cognome è stato successivamente cambiato per evitare l'omonimia con un reale agente di polizia[1].

StoriaModifica

Uno dei pochi personaggi ad essere presente al X Tuscolano dalla prima serie, Luca è omosessuale, e questo gli causa un po' di problemi all'inizio. Nella prima serie è un agente scelto e fa coppia con la collega Nina Moretti, che però viene uccisa in uno scontro a fuoco organizzato dalla mafia.
Nella seconda serie, fa coppia con l'agente scelto Valeria Ruggero. In questa serie Luca ha seri problemi, arrivando a meditare di lasciare i colleghi del X Tuscolano per lavorare da solo, ma alla fine decide di rimanere.
Nella terza serie Luca va a vivere con il suo fidanzato Adriano, e i due hanno molti problemi, soprattutto quando Luca confessa di essere andato a letto con Valeria. Quest'ultima, sentendosi responsabile riesce a riappacificare i due ragazzi, ma comunque tra la fine della terza stagione e l’inizio della quarta Luca e Adriano si lasciano.
Nella quarta serie, Luca non lavora più insieme a Valeria, perché la ragazza ha superato il concorso per diventare ispettore e quindi si trova in un'altra città; viene perciò assegnato come compagno di Paolo Libero, il fidanzato del commissario Corsi. Quando Paolo muore ucciso da una banda di pedofili, Luca si trova a lavorare con l'agente Corrado Esposito. All’inizio sembra andare tutto bene, ma quando Corrado scopre che Luca è gay, non riesce più a lavorare con lui per via del pregiudizio. Alla fine i due si chiariscono, ma Corrado si trasferisce in una nuova città.

Nella quinta serie Luca fa coppia con l'agente Anna Gori, una ragazza con seri problemi ad integrarsi nel gruppo, che proprio grazie a Luca riuscirà a conquistare la stima dei colleghi. In questa serie Luca frequenta l'avvocato Sergio Premoli, ma dopo un viaggio a Zurigo, Luca si rende conto che la loro storia non può avere un seguito, perché Premoli è sposato e non intende lasciare sua moglie. Sempre in questa serie Luca viene accusato di omicidio, ma viene scagionato grazie ai colleghi e a Sergio, con il quale in qualche modo Luca si chiarisce, senza tuttavia proseguire la relazione.
Nella sesta serie il padre di Luca lo cerca per digli di essere molto malato, ma Luca non ne vuole sapere perché ha con lui un rapporto molto conflittuale. Poi però ripensando alle parole del defunto Mauro Belli ("con i rimpianti non si può vivere"), Luca si convince a stare vicino al padre nei suoi ultimi giorni di vita, ritrovando quel rapporto che avevano perso.

Nella settima serie Luca passa il concorso per diventare ispettore. Nel frattempo il rapporto di amicizia instaurato con Anna diventa sempre più forte, tanto che i due vanno a vivere insieme. La convivenza diviene causa di attriti fra Anna e Luca, che addirittura non si parleranno per due mesi. Tutto accade perché Giorgio, il fidanzato di Anna, è un criminale e Luca indaga su di lui insieme a Raffaele. Anna non ci crede, finché non lo vede in faccia mentre rapina una villa e lo lascia. La ragazza però scopre di aspettare un bambino da Giorgio e Luca le sta molto vicino in questo momento difficile.

Nell’ottava serie, Luca diventa Coordinatore ad Interim. Continua a convivere con Anna, senza però frequentare nessuno. Nella nona serie Luca viene nominato Commissario a tutti gli effetti. Il rapporto tra Anna e Luca sembra proseguire per il meglio fino a quando Anna vede in Luca qualcosa di più di un amico e forse anche Luca prova qualcosa di più per lei, ma non riesce ad ammetterlo.

Perciò, il loro rapporto prende una brutta piega, tanto che Luca va via di casa e Anna inizia ad innamorarsi di un certo Dorian, non sapendo chi sia realmente. Anna e Luca riescono a fare pace, tornano a vivere insieme, ma non è facile recuperare il vecchio rapporto, tanto che non riescono più a confidarsi. Quando Anna scopre che Dorian fa parte della mafia russa, dice a Luca di voler infiltrarsi ma lui non è d'accordo. Alla fine Luca si convince a farla infiltrare, risolvendo l'indagine, e il loro rapporto sembra ritornare quello di una volta. Alla fine della nona serie Anna lascia il Distretto per andare a studiare biologia marina a Trieste, ma l'amicizia tra lei e Luca non sarà mai perduta. Nella decima serie, Luca diventa Vice Questore aggiunto e attraverso una lettera Anna gli fa sapere di essere felicemente fidanzata e incinta.

Negli ultimi minuti del primo episodio dell’undicesima stagione (Destini incrociati) Luca Benvenuto crede di aver sorpreso Rocco Liverani (Massimo Bonetti), un evaso su cui sta indagando insieme alla sua squadra, ma per un caso poco fortuito lui non sa che in quel locale si trova davanti ad Antonio Corallo, vecchia conoscenza del sostituto di Luca al X Tuscolano, Leonardo Brandi (Andrea Renzi), che ferisce il vice-questore con un colpo di pistola. All'inizio del primo episodio della seconda puntata (Divisi in due) Luca, ferito, si scontra con Corallo, che però riesce a ferirlo una seconda volta. Poco dopo Corallo colpisce Luca per la terza volta, questa volta al cuore, uccidendolo. Luca viene ritrovato morto dall'amico e collega Ugo Lombardi chiamato sul posto dalla Scientifica. Ugo, e tutti i colleghi e amici dovranno mettere da parte il dolore per la morte di un amico fraterno per scoprirne i colpevoli. Però Leo, con l'aiuto del suo amico vice-questore della Mobile Marco Gallo riuscirà a far giustizia per Luca, arrestando Corallo.

NoteModifica

  Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione