Lucas Ocampos

calciatore argentino
Lucas Ocampos
FC Salzburg vs Olympique Marseille (3. Mai 2018) 04 (cropped).jpg
Ocampos con la maglia del Marsiglia nel 2018
Nazionalità Argentina Argentina
Altezza 187[1] cm
Peso 84[1] kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante, ala
Squadra Siviglia
Carriera
Giovanili
Quilmes
River Plate
Squadre di club1
2011-2012River Plate39 (7)
2012-2015Monaco80 (10)
2015-2016Olympique Marsiglia31 (3)
2016-2017Genoa14 (3)
2017Milan12 (0)
2017-2019Olympique Marsiglia65 (13)
2019-Siviglia31 (14)
Nazionale
2009Argentina Argentina U-154 (2)
2011Argentina Argentina U-178 (3)
2019-Argentina Argentina3 (2)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 12 luglio 2020

Lucas Ariel Ocampos (Quilmes, 11 luglio 1994) è un calciatore argentino, attaccante o ala del Siviglia e della nazionale argentina.

Caratteristiche tecnicheModifica

Ha iniziato la carriera calcistica come centrocampista arretrato, prima di avanzare il suo raggio d'azione sulla zona trequarti di campo. Ambidestro di piede è dotato di grande rapidità, predilige agire come ala sinistra, ma grazie alla sua duttilità tattica, può spaziare su tutto il fronte d'attacco.[2][3] Molto forte fisicamente, unisce questa sua caratteristica ad una buona tecnica individuale. Proprio per questo in patria era stato paragonato a Cristiano Ronaldo, siccome movenze e punti di forza ricordavano quelli del portoghese, abilità nei colpi di testa compresa.[3]

CarrieraModifica

ClubModifica

River PlateModifica

 
Ocampos ai tempi del River Plate nel 2012.

Lucas Ocampos inizia a giocare nelle giovanili del River Plate, e debutta in prima squadra il 16 agosto 2011, contro il Chacarita Juniors. All'esordio mostra subito buona tecnica e personalità, tanto che viene aggregato stabilmente alla prima squadra. Segna il suo primo gol nella squadra maggiore il 20 agosto 2011 nella partita River Plate-Independiente Rivadavia, match vinto 3-1.

A fine anno la sua squadra arriva al 1º posto, ritornando a giocare in Primera División, giocando 39 partite con 7 goal.[4]

MonacoModifica

 
Ocampos in azione con la maglia del Monaco nel 2014.

Nell'estate 2012 il Monaco di Claudio Ranieri formalizza l'acquisto del talento argentino per una cifra vicina ai 3 milioni di euro. L'esordio arriva alla 6ª giornata di campionato, contro il Le Havre, match perso 2-1. Il primo goal in maglia bianco-rosso arriva contro l'Istres, match vinto 2-0. Ciò si ripete altre 3 volte contro l'Arles (vinto 0-2), il FC Niort (pareggiata 1-1) e Clermont (vinto 4-0). A fine anno la sua squadra si qualifica al 1º posto di 2 giornate d'anticipo, potendo partecipare, dopo 2 anni di assenza, in Ligue 1, e lui gioca 29 partite facendo 4 goal.[5]

L'esordio in questa stagione arriva nella partita vinta 2-0 contro il Bordeaux, facendo anche un assist.[6] Il suo secondo assist arriva nel match vinto 4-1 contro il Montpellier nella seconda giornata di campionato. Il primo goal stagionale arriva alla 9ª giornata di campionato, contro il Saint-Étienne, match vinto 2-1.[7] L'esordio nella Coupe de France arriva contro il Vannes (3-2).[8]

Olympique MarsigliaModifica

Il 2 febbraio 2015 passa all'Olympique Marsiglia in prestito con diritto di riscatto, che diventerà obbligatorio in caso di qualificazione alla Champions League. Cinque giorni più tardi esordisce con la nuova maglia, nella partita sul campo del Rennes (1-1), subentrando a Romain Alessandrini nel secondo tempo e realizzando il gol del pareggio. A fine stagione il Marsiglia chiude al 4º posto in Ligue 1 e manca così la qualificazione alla Champions League. Nonostante ciò, il 2 luglio 2015 l'OM decide di riscattare comunque il giocatore per 11 milioni di euro.

Prestito al Genoa e al MilanModifica

Il 29 giugno 2016 viene ceduto in prestito con diritto di riscatto, fissato a otto milioni più bonus,[9] al Genoa.[10] Il debutto con i liguri avviene il 12 agosto successivo, nella gara di Coppa Italia Genoa-Lecce (3-2), in cui è subentrato nel secondo tempo a Serge Gakpé. L'esordio in Serie A è invece avvenuto il 21 agosto seguente nella partita Genoa-Cagliari, terminata con il punteggio di 3-1. Il 6 novembre realizza il suo primo gol in serie A, nella gara casalinga contro l'Udinese terminata 1-1. Nella prima parte di stagione in rossoblu ottiene in totale 17 presenze e 3 gol.

Nel mercato invernale 2017 passa al Milan in prestito secco per 500 mila euro con medesimo diritto di riscatto[11] e disputa la sua prima partita con la nuova maglia il 5 febbraio in Milan-Sampdoria, partita persa 0-1. Dopo altre 11 presenze non viene riscattato e torna in Francia.

Ritorno all'Olympique MarsigliaModifica

Tornato al Marsiglia per fine prestito, nella nuova stagione con i Focesi, sigla 4 reti nelle prime 8 giornate di campionato, tra cui il 1º ottobre 2017 una doppietta in trasferta nella partita vinta per 4-2 contro il Nizza. L'8 marzo del 2018 è decisiva la sua doppietta, nella partita di andata degli ottavi di finale Europa League, vinta per 3-1 in casa contro l'Athletic Bilbao.

SivigliaModifica

Il 3 luglio 2019 viene ingaggiato dal Siviglia, con cui firma un contratto fino al giugno 2024.[12] Il 26 settembre successivo, segna la sua prima rete con la maglia andalusa, nella partita persa in trasferta per 3-2 contro l'Eibar. Nell'arco della stagione diviene una pedina inamovibile della squadra fornendo ottime prestazioni e andando in doppia cifra nei gol segnati.[13] Il 7 luglio 2020, in occasione della sfida vinta 1-0 contro l'Eibar, segna il gol partita e nel finale di gara è costretto ad andare in porta in quanto il Siviglia non poteva più effettuare cambi, e rendendosi decisivo con una parata ai danni del portiere avversario Marko Dmitrovic.[14][15]

NazionaleModifica

Viene convocato dall'Argentina Under-17 per il Mondiale Under 17 2011, esordendo nella partita contro la Francia Under-17, persa 3-0. La sua squadra arriva solamente agli ottavi, perdendoli contro l'Inghilterra Under 17 per 4-2.[16] Il 9 ottobre del 2019 fa il suo esordio nella nazionale argentina, nella partita amichevole contro la Germania entrando nella ripresa al posto di Ángel Correa segnando anche la rete del definitivo 2-2.[17]

StatisticheModifica

Presenze e reti nei clubModifica

Statistiche aggiornate al 12 luglio 2020

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2011-2012   River Plate PBN 38 7 CA 1 0 - - - - - - 39 7
ago. 2012 PD 1 0 CA 0 0 - - - - - - 1 0
Totale River Plate 39 7 1 0 - - - - 40 7
ago. 2012-2013   Monaco L2 29 4 CF+CL 0+2 0+1 - - - - - - 31 5
2013-2014 L1 34 5 CF+CL 4+1 2+0 - - - - - - 39 7
2014-feb. 2015 L1 17 1 CF+CdL 2+1 1+0 UCL 6 1 - - - 26 3
Totale Monaco 80 10 10 4 6 1 - - - 96 15
feb.-giu. 2015   O. Marsiglia L1 14 2 CF+CdL 0+0 0 - - - - - - 14 2
2015-2016 L1 17 1 CF+CdL 1+1 0+1 UEL 6 2 - - - 25 4
2016-gen. 2017   Genoa A 14 3 CI 3 0 - - - - - - 17 3
gen.-giu. 2017   Milan A 12 0 CI 0 0 - - - SI 0 0 12 0
2017-2018   O. Marsiglia L1 31 9 CF+CdL 4+1 3+0 UEL 17[18] 4 - - - 53 16
2018-2019 L1 34 4 CF+CdL 1+1 0 UEL 4 1 - - - 40 5
Totale O. Marsiglia 96 16 9 4 27 7 - - - 132 27
2019-2020   Siviglia PD 31 14 CR 4 2 UEL 3 0 - - - 38 16
Totale carriera 272 50 27 10 36 8 0 0 335 68

Cronologia presenze e reti in nazionaleModifica

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Argentina
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
9-10-2019 Dortmund Germania   2 – 2   Argentina Amichevole 1   46’   84’
13-10-2019 Elche Ecuador   1 – 6   Argentina Amichevole 1
15-11-2019 Riyad Brasile   0 – 1   Argentina Amichevole -   74’
Totale Presenze 3 Reti 2

PalmarèsModifica

ClubModifica

Competizioni nazionaliModifica

River Plate: 2011-2012

NoteModifica

  1. ^ a b Scheda, ligue1.com. URL consultato l'11 agosto 2013 (archiviato dall'url originale il 29 settembre 2013).
  2. ^ Augusto De Bartolo, Monaco a tutto Ocampos, ecco l'erede di Trezeguet, su sport.sky.it, 7 luglio 2013. URL consultato il 30 giugno 2014 (archiviato dall'url originale il 4 marzo 2016).
  3. ^ a b Marco Trombetta, Generazione di Fenomeni - Lucas Ocampos, il piccolo Cristiano Ronaldo per cui il Napoli è pronto a fare follie, su goal.com, 9 luglio 2012. URL consultato il 30 giugno 2014.
  4. ^ Primera B Nacional, wikipedia.
  5. ^ Ligue 2 2012-2013, wikipedia.
  6. ^ Francesco Moretti, Ligue 1: Bordeaux-Monaco 0-2, gol di Falcao all’esordio (video), in UrbanPost, Principato di Monaco, 12 agosto 2013. URL consultato il 12 agosto 2013.
  7. ^ Ligue 1, Monaco-St. Etienne 2-1: Hamouma spaventa, Ocampos risolve, in Calciomercato.it, 5 ottobre 2013. URL consultato il 3 febbraio 2014 (archiviato dall'url originale il 20 febbraio 2014).
  8. ^ OC Vannes-AS Monaco 2-3: per Ranieri qualificazione per un soffio grazie a una rimonta con i gol di Falcao, Rodríguez e Ferreira-Carrasco, su transfermarkt.it.
  9. ^ TMW - Genoa-Ocampos, riscatto fissato a otto mln più bonus tuttomercatoweb.com
  10. ^ UFFICIALE: LUCAS OCAMPOS AL GENOA Archiviato il 1º luglio 2016 in Internet Archive. genoacfc.it
  11. ^ Calciomercato Milan: ufficiale Lucas Ocampos. URL consultato il 19 febbraio 2017.
  12. ^ UFFICIALE – Siviglia, ecco il sesto colpo: arriva Ocampos dall’OM, su novantesimo.com, 3 luglio 2019.
  13. ^ Ocampos Siviglia portiere CR7 Liga Serie A, su La Gazzetta dello Sport. URL consultato il 10 luglio 2020.
  14. ^ Milan, ricordi Ocampos? Ora segna e decide anche da portiere, su sport.sky.it. URL consultato il 10 luglio 2020.
  15. ^ (ES) OCAMPOS ALCANZA LOS 13 GOLES EN LALIGA DEMOSTRANDO NO TENER TECHO, su sevillafc.es. URL consultato il 10 luglio 2020.
  16. ^ Inghilterra U17-Argentina U17 4-2, Inghilterra ai quarti, Argentina fuori. <<Campionato mondiale di calcio Under-17 2011>>
  17. ^ (FR) Argentine : première sélection et premier but pour Lucas Ocampos (Séville FC) en Allemagne, su lequipe.fr. URL consultato il 10 ottobre 2019.
  18. ^ 4 presenze nei turni preliminari

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica