Lucas Oliver Bultó

pilota motociclistico spagnolo
Lucas Oliver Bultó
Nazionalità Spagna Spagna
Motociclismo IlmorX3-003.png
Carriera
Carriera nel Motomondiale
Esordio 1998 in classe 250
Miglior risultato finale 25º
Gare disputate 27
Punti ottenuti 13
 

Lucas Oliver Bultó (Barcellona, 26 ottobre 1974) è un pilota motociclistico spagnolo.

CarrieraModifica

Fa parte di una famiglia in cui diversi componenti sono parte importante della storia del motociclismo, a partire da Francisco Bultó fondatore della Bultaco. Suo cugino è poi Sete Gibernau, altro pilota che ha gareggiato con successo nelle competizioni del motomondiale, suo fratello minore Daniel ha gareggiato invece nella Superstock 1000 FIM Cup.[1]

Il suo esordio nel mondo delle corse è avvenuto nel 1991 ma la sua carriera è stata interrotta per alcuni anni al fine di completare i suoi studi; riprende nel 1998, anno in cui gareggia nel campionato nazionale spagnolo e gli viene offerta la possibilità di esordire nel motomondiale della classe 250 con una Honda in occasione del GP di Catalogna dove si classifica al 21º posto.

Nel motomondiale 1999, sempre senza cambiare classe disputa l'intera stagione con una Yamaha, giungendo 25º con due risultati validi per la classifica e 6 punti conquistati. L'anno successivo cambia team senza cambiare moto e termina al 30º posto con 7 punti conquistati.

Risultati nel motomondialeModifica

1998 Classe Moto                             Punti Pos.
250 Honda 21 0
1999 Classe Moto                                 Punti Pos.
250 Yamaha 23 Rit 23 19 14 20 Rit 22 19 20 12 NQ 6 25º
2000 Classe Moto                                 Punti Pos.
250 Yamaha Rit Rit 23 20 Rit 17 13 12 22 20 17 22 20 Rit 21 7 30º
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class. Squalificato "-" Dato non disp.
Fonte dei dati: motogp.com, racingmemo.free.fr, autosport.com, jumpingjack.nl, pilotegpmoto.com.

NoteModifica

  1. ^ (ES) Redazione, Los Bultó, dinastía motera, su elmundo.es, Unidad Editorial S.A..

Collegamenti esterniModifica