Apri il menu principale

Luciano Bechicchi detto anche il nano o vecchia volpe (Bologna, 7 dicembre 1928) è un ex driver italiano.

CarrieraModifica

Apre nel 1954 una scuderia ad Arcoveggio che opererà fino al 2005. Vince nel 1981 la prima edizione del Campionato italiano guidatori trotto, il torneo italiano più prestigioso per driver europei organizzato annualmente dall'Ippodromo San Paolo di Montegiorgio, ripetendo il successo nel 1984. Bechicchi era famoso nell'ambiente per la grandissima furbizia e freddezza nelle corse, soprattutto quando aveva cavalli sfavoriti. Negli ultimi anni di carriera, Bechicchi modificò il suo stile, evitando manovre arrischiate come ad esempio passare in mezzo a 2 cavalli. È stato il driver del grande Atod Mo, cavallo dalle mille risorse, ayax aleryd, fermo, rosset, grillona, calegaris e tra i cavalli con cui ha lavorato negli ultimi anni di attività vi sono Ventaglio IP, Usay Trio, Sbirro Is, Desisprint e Riodoro, cavallo sauro che gli ha regalato le ultime soddisfazioni in carriera (più bello da vedere che campione in corsa) e che Bechicchi volle poi destinare ad un agriturismo, per il suo ottimo rapporto con i bambini. Negli ultimi anni di carriera Bechicchi ha corso soprattutto a Ravenna (la cui pista conosceva perfettamente), Bologna e Cesena. Questo periodo è stato ricco di soddisfazioni per il driver ravennate che, tra l'altro, ha vinto a Cesena il superfrustino all'età di 72 anni, in un duello fino all'ultimo metro con Enrico Bellei, figlio di Nello e considerato il più forte guidatore in attività. L'ultima sua corsa risale al 28 settembre 2005, con il cavallo Acapulco max a Ravenna, mentre la sua ultima vittoria è del 28 luglio 2005, ottenuta a Modena con il cavallo Amos. In carriera Bechicchi ha vinto oltre 3500 corse, anche con cavalli non quotati. A questo proposito, Bechicchi ha stabilito, con il cavallo Carmelona Lab, il record per la vittoria con quota più alta. Attualmente il nano vive a Bologna con la sua famiglia. Celebre la sua frase "se un cavallo sbaglia, chiedigli scusa".

  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie