Apri il menu principale

Luciano Garibaldi

giornalista e saggista italiano

Luciano Garibaldi (Roma, 28 settembre 1936) è un giornalista e saggista italiano.

BiografiaModifica

Giornalista professionista dal 1957, dal 1958 al 1968 è stato collaboratore del settimanale Tempo e redattore al Corriere Mercantile di Genova, curando anche la corrispondenza per il Roma di Napoli. Nel 1964 ha pubblicato a puntate, su diversi quotidiani nazionali, una ricostruzione storica del fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944, realizzata intervistando i superstiti di quell'evento.

Nel 1968 ha seguito gli eventi accaduti in Cecoslovacchia in seguito all'invasione sovietica. Dal 1969 è stato inviato speciale del settimanale Gente. Nel 1974 è stato assunto dal Giornale di Indro Montanelli. Divenuto caporedattore centrale di Gente nel 1976, nel 1984 ha ricoperto lo stesso ruolo nel quotidiano La Notte. Dal 1986 al 1994 ha collaborato alla terza pagina di Avvenire; tra il 1992 e il 1995 è stato editorialista de L'Indipendente e poi de Il Giornale.

In un articolo pubblicato dalla rivista Il Timone nell'aprile 2006, avanza dei dubbi sulla regolarità del referendum istituzionale del 1946 sostenendo che Palmiro Togliatti abbia truccato i voti tramite il Ministero della Giustizia, all'epoca controllato da lui[1]. Oltre a quella sopracitata, collabora con le testate Studi Cattolici, Il Sussidiario e Riscossa Cristiana.

SaggistaModifica

Luciano Garibaldi ha all'attivo oltre 40 libri di storia, prevalentemente centrati su fascismo, nazismo e seconda guerra mondiale. Un secolo di guerre, scritto nel 2001 per la White Star, è stato tradotto in otto lingue, tra cui il cinese. Per Enigma Books di New York ha scritto "Mussolini: the secrets of his death", che approfondisce l'ipotesi già sostenuta ne La pista inglese (Ares, Milano 2002) su chi abbia veramente ucciso Mussolini e Claretta Petacci: non i partigiani del CLNAI, ma un commando del Special Operations Executive (SOE) britannico per ordine di Churchill che intendeva porre una pietra tombale sui suoi rapporti col duce in funzione antisovietica.

La pista inglese viene sostenuta anche nei diari postumi (pubblicati a fine 2014) di Vanni Teodorani, nipote acquisito del duce e suo stretto collaboratore. La pubblicazione è stata decisa dai figli di Teodorani a 50 anni dalla sua morte. Teodorani fece parte di una missione del CIC (Counter Intelligence Corp) americano, diretta dal colonnello Snowden, che aveva lo scopo di portare Mussolini in Sardegna allo scopo di sottrarlo all'esecuzione capitale ad opera dei partigiani. Ma il piano fu vanificato dagli inglesi, che giocarono i loro alleati d'oltre Oceano.

Nel 2011 Garibaldi pubblica O la Croce o la Svastica (Lindau) sull'azione di Papa Pio XII per contrastare i crimini nazisti; l'anno seguente Gli eroi di Montecassino (Mondadori, Oscar Storia) dedicato ai polacchi che liberarono l'Italia; nel 2014 esce Adolf Hitler. Il tempo della svastica (White Star, Gruppo DeAgostini), scritto assieme alla figlia Simonetta Garibaldi e pubblicato anche in Gran Bretagna e Stati Uniti.

Da due suoi libri sugli anni di piombo, dedicati al giudice Mario Sossi, rapito dalle Brigate Rosse, e al commissario Luigi Calabresi, assassinato da Lotta Continua, sono state tratte le fiction televisive Gli anni spezzati, sceneggiate e dirette dal regista Graziano Diana e andate in onda in prima serata su RaiUno nel gennaio 2014.

OpereModifica

  • Mussolini e il professore. Vita e diari di Carlo Alberto Biggini, Milano, Mursia, 1983.
  • Curatela di Gemma Capra, Mio marito. Il commissario Calabresi. Il diario segreto della moglie, dopo 17 anni di silenzio, Milano, Paoline, 1990. ISBN 88-315-0233-6.
  • L'altro italiano. Edgardo Sogno: sessant'anni di antifascismo e di anticomunismo, Milano, Ares, 1992.
  • Le soldatesse di Mussolini, con il memoriale inedito di Piera Gatteschi Fondelli, generale delle ausiliarie della RSI, Milano, Mursia, 1995. ISBN 88-425-1876-X.
  • La guerra (non è) perduta. Gli ufficiali italiani nell'8ª armata britannica (1943-1945), Milano, Ares, 1998. ISBN 88-8155-157-8.
  • Quadro storico in Franco Accame, Elegia, Milano, Effedieffe, 1999. ISBN 88-85223-28-1.
  • Un secolo di guerre, Vercelli, White Star, 2001. ISBN 88-8095-654-X.
  • Vita col Duce. L'attendente di Mussolini, Pietro Carradori, racconta, a cura di, Milano, Effedieffe, 2001. ISBN 88-85223-19-2.
  • La pista inglese. Chi uccise Mussolini e la Petacci?, Milano, Ares, 2002. ISBN 88-8155-238-8.
  • Il secolo (in) breve. Persone e storie del Novecento, Brescia, Cavinato, 2005. ISBN 88-901570-6-2.
  • I giusti del 25 aprile. Chi uccise i partigiani eroi?, con Riccardo Caniato, Luigi Confalonieri, Alessandro Rivali, Milano, Ares, 2005. ISBN 88-8155-326-0.
  • Com'erano Rosse le mie Brigate; Gli anni di piombo visti da un giornalista "dalla parte sbagliata", Roma, Nuove Idee, 2005. ISBN 88-7557-080-9.
  • Maurizio & Ferrante Gonzaga. Storia di due eroi, Milano, Ares, 2006. ISBN 88-8155-361-9.
  • Operazione Walkiria. Hitler deve morire, Milano, Ares, 2008. ISBN 978-88-8155-433-1.
  • O la croce o la svastica. La vera storia dei rapporti tra la Chiesa e il nazismo, Torino, Lindau, 2009. ISBN 978-88-7180-842-0.
  • Così affondammo la Valiant. La più grande impresa navale italiana della seconda guerra mondiale, con Gaspare Di Sclafani, Torino, Lindau, 2010. ISBN 978-88-7180-893-2.
  • Genova e i Mille. Giorno per giorno, ora per ora, la cronaca degli eventi che gli italiani di allora non ebbero modo di leggere sui loro giornali, con Simonetta Garibaldi, Genova, De Ferrari, 2010. ISBN 978-88-6405-144-4.
  • Perché uccisero Mussolini e Claretta. Oro e sangue a Dongo, con Franco Servello, Soveria Mannelli, Rubbettino, 2010. ISBN 978-88-498-2595-4; 2012. ISBN 978-88-498-3100-9.
  • Nel nome di Norma. Norma Cossetto, la tragedia dell'Istria e altre vicende a Trieste e sul confine orientale italiano, con Rossana Mondoni, Chieti, Solfanelli, 2011. ISBN 978-88-7497-706-2.
  • Vorrei assomigliare a mio padre. Giovanni racconta Antonio Terzi. Conversazioni con Luciano Garibaldi, Milano, Ares, 2011. ISBN 978-88-8155-525-3.
  • Gli anni spezzati. Il giudice nella prigione delle BR, con Mario Sossi, Milano-Roma, Ares-Albatross, 2013. ISBN 978-88-8155-591-8.
  • Il Commissario. Gli anni spezzati. Luigi Calabresi Medaglia d'Oro, Milano-Roma, Ares-Albatross, 2013. ISBN 978-88-8155-592-5.
  • Brigate rosse. Per non dimenticare, Roma, Nuove Idee, 2013. ISBN 978-88-7557-425-3.
  • Gli eroi di Montecassino. Storia dei polacchi che liberarono l'Italia, Milano, Oscar Mondadori, 2013. ISBN 978-88-04-62823-1.
  • La vera storia dell'Uomo qualunque, con Paolo Deotto, Chieti, Solfanelli, 2013. ISBN 978-88-7497-796-3.
  • Adolf Hitler. Il tempo della svastica, con Simonetta Garibaldi, Novara, White Star, 2014. ISBN 978-88-540-2507-3.
  • Foibe: un conto aperto. Il testamento di Licia Cossetto, con Rossana Mondoni, Chieti, Solfanelli, 2014. ISBN 978-88-7497-846-5.
  • Eventi e protagonisti del ventennio fascista, con Simonetta Garibaldi, postfazione di Aldo Ligabò, Fidenza, Mattioli 1885, 2018

NoteModifica

  1. ^ Repubblica, la vittoria truccata Archiviato il 10 febbraio 2013 in Internet Archive., Il Timone, n. 52, aprile 2006
Controllo di autoritàVIAF (EN14902597 · ISNI (EN0000 0000 8094 2145 · LCCN (ENn85812251 · GND (DE137502222 · BNF (FRcb12950870d (data) · WorldCat Identities (ENn85-812251